€ 12,99

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 12,99 €)

Descrizione

"Un favore per un favore, qui pro quo, come si dice in italiano. - È latino e non significa quello!

Una commedia corale e "terapeutica" che si svolge sullo sfondo di una allegra provincia spagnola

«Commedia polifonica che può avere piacevoli effetti collaterali, ovvero terapeutici»Il Fatto Quotidiano

«Il cast è così vivace e bello da vedere da rendere tutto fresco e gradevole»Il Messaggero

Edoardo vive un momento di crisi. E' un compositore dotato di grande talento che, per circostanze caratteriali ed esistenziali, fatica ad accettare compromessi; la sua realtà creativa e lavorativa non lo soddisfa. La sua vita affettiva ne ha risentito pesantemente ed è anche a causa di questo che la sua capacità di sopportazione e di mediazione crolla. Ed è allora che Edoardo si prende una sorta di "periodo sabbatico". Quando arriva in Spagna, è un uomo cinico, rompiscatole, stufo di se stesso e demotivato, incapace ormai di scrivere musica in cui si riconosca. L'impatto con quel piccolo paese, le sue donne, i suoi colori e sapori lo fa aprire di nuovo alla vita e alle emozioni, e gli fa ritrovare l'energia anche per comporre di nuovo la "sua" musica. Così come le donne che gli ruotano attorno, anche Edoardo compie un suo percorso di cambiamento. Quello che si instaura tra Edoardo e gli altri personaggi è una sorta di scambio terapeutico, che si attua soprattutto grazie al potere comunicativo della musica.

Descrizione

"Un favore per un favore, qui pro quo, come si dice in italiano. - È latino e non significa quello!

Una commedia corale e "terapeutica" che si svolge sullo sfondo di una allegra provincia spagnola

«Commedia polifonica che può avere piacevoli effetti collaterali, ovvero terapeutici»Il Fatto Quotidiano

«Il cast è così vivace e bello da vedere da rendere tutto fresco e gradevole»Il Messaggero

Edoardo vive un momento di crisi. E' un compositore dotato di grande talento che, per circostanze caratteriali ed esistenziali, fatica ad accettare compromessi; la sua realtà creativa e lavorativa non lo soddisfa. La sua vita affettiva ne ha risentito pesantemente ed è anche a causa di questo che la sua capacità di sopportazione e di mediazione crolla. Ed è allora che Edoardo si prende una sorta di "periodo sabbatico". Quando arriva in Spagna, è un uomo cinico, rompiscatole, stufo di se stesso e demotivato, incapace ormai di scrivere musica in cui si riconosca. L'impatto con quel piccolo paese, le sue donne, i suoi colori e sapori lo fa aprire di nuovo alla vita e alle emozioni, e gli fa ritrovare l'energia anche per comporre di nuovo la "sua" musica. Così come le donne che gli ruotano attorno, anche Edoardo compie un suo percorso di cambiamento. Quello che si instaura tra Edoardo e gli altri personaggi è una sorta di scambio terapeutico, che si attua soprattutto grazie al potere comunicativo della musica.


Una commedia corale che appartiene a quel cinema europeo garbato e volutamente naïf

Trama
Edoardo è un musicista di successo in crisi esistenziale: ha lasciato il lavoro, la moglie lo ha mollato, vede troppo poco la figlia Alice, ha il colesterolo alto e odia la Chiesa. Per dare una scossa alla sua vita si allontana da Roma per andare a trovare un amico, Emilio, in un paesino del sud della Spagna, dove è costretto ad uscire dalla sua apatia perché il coro della chiesa locale ha bisogno di un nuovo direttore. Edoardo accetta l'incarico solo per fare un favore ad Emilio, e a condizione che non si cantino salmi religiosi ma un "repertorio profano". Del coro fanno parte alcune delle donne più vivaci del paese: la bella divorziata Julia, convinta di non saper fare niente e dover sempre lasciare tutto a metà; l'agente di viaggi Victoria, figlia di un severo generale; l'iperattiva Manuela, che non fa più sesso col marito e compensa con il volontariato a tutto campo; la giovane Marta, figlia di Manuela, astronoma e madre single. A queste quattro donne fanno da contraltare alcuni uomini: il già citato Emilio, innamorato di Victoria; Carlos, ex marito di Julia; e lo stesso Edoardo, suo malgrado coinvolto nelle vicende personali dell'intera comunità iberica. A completare il quadro ci sono la cameriera (apparentemente) muta Irma, l'irrequieta Sara che non può esprimere le sue preferenze omosessuali nel paesino ipercattolico, Pablo, un ragazzo romantico che vorrebbe perdere la verginità, e la mucca Luisa, giù di morale almeno quanto Edoardo.

 
  • Produzione: DNA, 2018
  • Distribuzione: DNA
  • Lingua audio: Italiano
  • Area2