I duellanti. Collector's Edition

(The Duellists)

Titolo originale: The Duellists
Regia: Ridley Scott
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1977
Supporto: DVD

10° nella classifica Bestseller di IBS Film - Drammatico - Storico

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,49

€ 9,99

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ILSanto

    15/08/2017 16:35:33

    Film stupendo, ogni inquadratura sembra un dipinto d'epoca. Ridley Scott, Keith Corradine e Harvey Keitel da premio oscar. Il miglior film di cappa e spada, con il più datato "Scaramouche" interpretato dal grande Stewart Granger

  • User Icon

    Michele Bettini

    08/03/2017 15:00:41

    Gratuito e sgradevole, come tutti i film di Ridley Scott.

  • User Icon

    Davide

    09/02/2014 18:19:04

    Aldilà dei magistrali piani sequenza che strizzano l'occhio al "Barry Lindon" di Kubrick, della magistrale ricostruzione storica (lontana anni luce dalle tamarrate de "Il gladiatore") e in generale della sorprendente abilità dell'esordiente Scott, non si può sorvolare sui vari e sottili piani di lettura cui si presta l'opera, alla pari della magistrale novella di Conrad da cui è tratta : dall'affievolirsi del manicheismo narrativo (Feraud inizia come nemesi di D'Hubert per poi divenirne man mano una sorta di alter-ego e doppio inscindibile) alla riflessione sul parallelismo tra vicenda personale e vicenda storica : il duello attraversa la ritirata di Russia e i Cento Giorni facendo sentire D'Hubert sempre più alienato dalla causa militare e morbosamente sempre più intimo a quella che appariva come la tragedia della sua vita.

  • User Icon

    naitsirc

    22/02/2007 12:03:15

    Uno dei migliori di scott, io lo preferisco al tanto acclamato gladiatore.

  • User Icon

    francesca

    16/01/2007 17:09:26

    Quando faccio qualche nuova conoscenza uno dei miei metri di giudizio per inquadrare la persona che ho di fronte è sapere se conosce e apprezza:"le variazioni goldberg"di Glenn Gould, nell'edizione dell'ottantuno,e "i duellanti" questo può darvi un'idea di quanto io adori questo film che resta a mio avviso il migliore di Ridley Scott.

  • User Icon

    Facciadaprete

    09/12/2006 00:13:12

    Un film sconvolgente e bellissimo. Certo che R. Scott nella prima fase della sua carriera ha creato tre capolavori senza tempo : I Duellanti, Alien e Blade Runner..........

  • User Icon

    Antonio

    13/07/2006 08:50:58

    L’opera di R.Scott si ripresenta innanzitutto come una minuziosa e dettagliata ricostruzione storica:ogni divisa è stata perfettamente riprodotta così come i luoghi dove si snoda l’intera vicenda,in un periodo che va all’incirca dal 1800 al 1815(il quindicennio che segna l’ascesa e il declino di Napoleone). Determinante è l’apporto della fotografia che,grazie a un sapiente uso di inquadrature e di luci soffuse,fa assomigliare ogni singola scena ad un quadro romantico,rimandando alle stesse bellissime atmosfere di BARRY LYNDON. Su tutto campeggia inesorabilmente il senso dell’onore, un qualcosa di difficile interpretazione(verrà definito tra un duello e l’altro come indescrivibile e incontestabile) ma che permette a due ufficiali della grande armeè di perdersi in un conflitto personale,inserito su quello di larga scala delle guerre napoleoniche. Un conflitto, tanto lungo tanto privo di senso, che li vede sfidarsi nei momenti più impensati nelle situazioni più diverse, fino al duello finale che si presenta come soluzione ad una faida senza senso che contiene molte cose: il non senso della guerra, l’assurdità dei rancori umani,la pietà, il perdono, la vendetta e l’umiliazione.La scelta degli attori che comprende il cast ,poi,si rivela particolarmente felice.Magnifica la performance di K.Carradine, nei panni dell’aristocratico tenente D’Hubert ,bravo nel mettere in luce tutta la poliedricità del suo personaggio: il soldato l’amante il civile .Ma ancora più straordinaria ,credo,risulti la figura impulsiva e violenta del proletario tenente Feraud , interpretato da un giovanissimo H.Keithel. Nonostante questo personaggio si presenti come il “cattivo di turno” ,forse rappresenta l’elemento di maggiore spessore del film.Lo spettatore più attento potrà facilmente rivedere in lui la figura dell’imperatore Bonaparte, sempre alla ricerca di un avversario da sfidare per il proprio onore e per ampliare il proprio impero.Ma,cosi come per Napoleone anche per Feraud giungerà un'amara,nonchè altamente simbolica conclusione.

  • User Icon

    Fabio

    10/05/2005 00:28:37

    Ridley Scott è il mio regista preferito e quindi dico subito che potrei sembrare imparziale. I duellanti è un ottimo film. Scott è stato attento ai minimi particolari (cosa che ha perso con il tempo - vedi errori storiografici presenti nel gladiatore). Le treccine usate dagli ussari prima del 1807 vengono sostituite dal taglio a bandeaux in voga a partire dal 1808. Poco uso di colbacchi, in dotazione solo alla compagnia scelta di ogni squadrone....Primi piani, espressioni ed atmosfere uniche. L'odore dell'erba bagnata calpestata dagli stivali lucidi. Uomini destinati a vivere in un'epoca in cui si moriva al grido di "Vive L'Empereur".

  • User Icon

    paolo

    03/03/2005 09:12:21

    Stupenda fortografia, perfetta la scelta dei due attori protagonisti Carradine e Keitel che interpretano magistralmente i due ufficiali francesi dell'armata napoleonica (Ussari - cavalleria leggera), direi ben resa il "clima" storico dell'epopea delle guerre napoleoniche a cavallo del '700-'800 che fa da sfondo alla vicenda irrazionale, che peraltro non era tanto infrequente a quei tempi, soprattutto in ambiente militare: il senso dell'onore ferito, unito alla "focosità" provverbiale dei soldati napoleonici (soprattutto i cavalleggeri) rende il film di Ridley Scott, ispirato da una novella di Joseph Conrad, assolutamente un capolavoro.

  • User Icon

    Carmelo

    29/01/2005 17:44:00

    Ridley Scott quando realizzò questo capolavoro, dimostrò a tutti le sue qualità di cineasta raffinato. Quando mi trovo davanti titoli come" black hawk down " penso che il tempo può cambiare drammaticamente il percorso artistico di un regista che inizia in maniera spettacolare e finisce in maniera imbarazzante! Che cosa sia successo in questi anni a Ridley Scott e una domanda che vuole una risposta da chi ha voglia di recensire questo splendido film!

  • User Icon

    luix

    24/10/2004 20:40:19

    opera prima,il primo capolavoro di un regista ke di capolavori ne produrra'in tutti i ganeri

  • User Icon

    petrus

    17/06/2004 14:41:38

    Tratto dalla novella di Conrad (il duello - Racconto militare) il film segnalò alla critica internazionale il nome di Scott; due ufficiali napoleonici (un ussaro ed un ufficiale della guardia) si sfidano in un ininterrotto duello che perdurerà tutta la vita: solo in vecchiaia (dopo diciassette anni di ripetuti duelli) si arriverà alla definitiva resa dei conti. Sembra che il regista presenti il lato maniacale come allusivo pretesto per la sottolineatura dell'irrazionale che erompe nella vita (per altro non tranquilla) degli ufficiali di Napoleone (che saggiamente aveva proibito ogni rivalsa d'onore tra i suoi uomini). Il film deve indubbiamente molto alle scelte tecniche e soprattutto estetiche (scelte volutamente antirealistiche) che sottolineano il passaggio di quella che Conrad chiamò "linea d'ombra", che qui diviene punto di passaggio che ogni uomo sembra dover sperimentare. Basti pensare all'uso dell'illuminazione con controcampi e controluce..un gioco che ricorda da vicino la scelta di Kubrik nel Barry Lyndon. Opera prima premiata a Cannes dall'allora presidente della giuria Roberto Rosselini (il quale si dichiarò entusiasta del film).

  • User Icon

    FABRIZIO

    10/11/2003 13:28:32

    FILM BELLISSIMO, ATTORI STUPENDI ,FOTOGRAFIA ECCEZIONALE, IL PIU BEL FILM DI RIDLEY SCOTT.

  • User Icon

    Russell

    11/03/2003 19:00:06

    Finalmente disponibile in DVD l'opera prima di Ridley Scott.Un film da riscoprire assolutamente e non solo per i due straordinari protagonisti.....

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 101 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 5.0);Spagnolo (Dolby Digital 1.0 - mono);Tedesco (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Francese; Tedesco; Svedese; Danese; Norvegese; Olandese; Italiano; Spagnolo; Inglese
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici; cortometraggio; storyboard; trailers; foto; documentario