Ecco la felicità di Marcel L'Herbier - DVD

Ecco la felicità

La comédie du bonheur

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: La comédie du bonheur
Paese: Francia
Anno: 1940
Supporto: DVD
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 7,99

€ 9,99
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,99 €)

Jean Baptise Jourdain è un capitalista filantropo che i suoi parenti hanno rinchiuso in un manicomio per impedirgli di scialacquare tutto il suo capitale. Ma lui riesce a fuggire dall'istituto. Una volta libero ingaggia tre attori teatrali per allietare l'esistenza degli abitanti di una piccola pensione dove si è rifugiato. A questo punto la finzione si mescola con la realtà, e i risultati saranno imprevedibili...
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Cristaldi Film, 2013
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 108 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Micheline Presle Cover

    "Nome d'arte di M. Chassagne, attrice francese. Interprete dal duplice registro, brillante (Ragazze in pericolo, 1938, di G.W. Pabst) e romantico (Il paradiso perduto, 1938, di A. Gance; La signora delle camelie, 1952, di R. Bernard), dà piena espressione alle sue doti con La notte fantastica (1942) di M. L’Herbier, Ribellione (1945) di Christian-Jaque e soprattutto Il diavolo in corpo (1947) di C. Autant-Lara, film che le fanno guadagnare discreta, ma effimera popolarità. Assai interessante, in seguito, la sua partecipazione a un film di J. Losey (L’inchiesta dell’ispettore Morgan, 1959) e a uno di E. Petri (L’assassino, 1961). Ha recitato anche, con successo, in teatro." Approfondisci
  • Michel Simon Cover

    Attore francese di origine svizzera. Dopo aver fatto i lavori più disparati, trasferitosi a Parigi, intraprende la carriera circense per motivi economici, ma le soddisfazioni tardano ad arrivare e si rivolge al cinema. Fisico aitante, volto irregolare dalla bocca enorme, occhi dall'espressione stralunata, fascino carismatico, dopo alcuni ruoli di sfondo si fa notare nella parte di un giudice nello storico La passione di Giovanna d'Arco (1928) di C.T. Dreyer. Raggiunge il grande successo nel decennio successivo, grazie a J. Renoir che lo sceglie come protagonista del dramma verista La cagna (1931) e dell'agrodolce Boudu salvato dalle acque (1932), opere dall'umorismo sardonico in cui l'attore veste con straordinaria maestria i panni di un barbone. Nelle pellicole successive colleziona una serie... Approfondisci
Note legali