Categorie

Sofocle

Curatore: L. Correale
Editore: Feltrinelli
Edizione: 16
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 164 p. , Brossura
  • EAN: 9788807900471

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mauro Lanari (un grazie a Orietta Anibaldi)

    18/01/2017 11.29.22

    Oltre Sofocle La passion'amatoriale di Freud per la cultur'umanistica lo conduss'a etichettare alcuni quadri sindromici col nome d'un mito greco: il complesso d'Edipo, d'Elettra, il narcisismo. Studiosi più esperti hann'attestato l'erroneità di quest'interpretazioni quand'ormai ess'erano irreversibilmente diventate vulgata psicoanalitica. Narciso non annegò nel fiume per egocentrico amor proprio m'al contrario poiché non seppe riconoscersi nella sua immagine riflessa dallo specchio d'acqua, e Sofocle non ha tratteggiato una rivalità di gelosia e invidia vers'il padre per ottenere l'esclusiva dell'amore materno bensì l'opposto, tant'è che oggi si parla di complesso di Laio e di Giocasta (tale concetto era già chiaro al Pasolini dell'"Edipo re" nel 1967). Ma l'antropologia recente ci spinge persin'oltre Sofocle: alcuni genitori figliano non per tripudio dell'amore coniugale quanto per la sua consunzione, al che la discendenza vien'usata quale surrogato della svanit'affettività di coppia. L'uomo sfrutta la donna com'uter'in affitto e la donna l'uomo come fuco fecondante. Giudici e avvocati divorzisti sanno bene com'i due "proletari" si contendano l'affidament'esclusivo della prole, e sol'il diritto di famiglia più aggiornato tend'all'affidamento congiunto, che mir'a distribuir'equamente fra i genitori gl'identici diritti e doveri filiali. Con ciò la sostanza del racconto sofocleo è spazzata via: certi nascituri fungono da terra di battaglia e conquista per l'egoismo ferito d'un paio d'adulti anagrafici e biologici ma non mentali.

Scrivi una recensione