L' emigrante

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1973
Supporto: DVD
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 9,19 €)

Verso la fine dell'Ottocento, il giovane napoletano Peppino Cavallo, vestito da donna per eludere il servizio di leva, s'imbarca per gli Stati Uniti alla ricerca del padre emigrato vent'anni prima. Sulla nave incontra una cantante partenopea, Rosita Flores, destinata a una brillante carriera grazie alla protezione di un potente gangster, don Nicolone. Sbarcato a New York, Peppino - mentre nessuno sa dargli notizie del padre - tenta mille mestieri, dal lustrascarpe al cameriere finché, pronto a tutto per l'amore, ricambiato, della bella Rosita accetta di entrare nell'organizzazione del boss, di cui diventa, spodestando Ralph Morisco, il braccio destro. Geloso di lui e mirando a vendicarsi di don Nicolone, Ralph rivela a Peppino (contando che egli reagirà uccidendo il boss) che suo padre è morto, ammazzato da don Nicolone. Finito in carcere, accusato dell'assassinio di quest'ultimo (in realtà, è stato Ralph a sparargli) Peppino riesce a fuggire, grazie all'aiuto di Rosita, e a imbarcarsi con lei sulla nave che li riporterà in Italia.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ernesto

    29/11/2017 15:20:43

    Dopo "Rugantino", o forse prima, comunque sempre del 1973, un'altra divertente commedia anche questa di Pasquale Festa Campanile. I protagonisti son sempre loro, Adriano Celentano e Claudia Mori, affiancati questa volta da un bravo Lino Toffolo. La scena più divertente?! Sicuramente quella della "zuppa di piselli" in polvere. Risate assicurate.

  • Produzione: Titanus Distribuzione Video, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 111 min
  • Lingua audio: Italiano (Dual Mono 2.0)
  • Formato Schermo: 16:9 1,85:1
  • Area2
  • Pasquale Festa Campanile Cover

    (Melfi 1927 - Roma 1986) scrittore e regista italiano. Lavorò come sceneggiatore per D. Risi e L.Visconti (Rocco e i suoi fratelli, Il Gattopardo). È autore di romanzi: La nonna Sabella (1957), Il ladrone (1978, premio Campiello), La ragazza di Trieste (1982), Per amore, solo per amore (1983, premio Campiello) La strega innamorata (1985). Tra i film da lui diretti (per lo più commedie all’italiana, satiriche, erotiche o di costume), Le voci bianche (1962), Rugantino (1973). Approfondisci
  • Adriano Celentano Cover

    "Cantante, attore e regista italiano. Star fra le più luminose del firmamento musicale-leggero, cinematografico-comico e televisivo-popolare italiano per quasi mezzo secolo, si afferma come cantante rock della prima ora nella seconda metà degli anni ’50. Divenuto presto famoso come «il molleggiato» per il suo dinoccolato modo di muovere le gambe mentre canta (a metà fra E. Presley e J. Lewis, che imita esplicitamente), appare come sé stesso in molti film di canzoni, ma soprattutto nella celebre scena del night club alle Terme di Caracalla in La dolce vita (1960) di F. Fellini. Già all’apice del successo, all’inizio degli anni ’60, crea una propria «scuderia-casa discografica» – il Clan – e, puntando sulla simpatia che ispira il suo personaggio, debutta anche come attore in Uno strano tipo... Approfondisci
  • Lino Toffolo Cover

    Attore italiano. Basso di statura, con un aspetto da simpatico perditempo e una tipica cadenza veneta, ottiene una notevole popolarità televisiva con il personaggio dell'ubriacone interpretato in un programma Rai del cantante G. Gaber. Il cinema lo arruola come caratterista imprigionandolo spesso in questa macchietta, senza comprendere appieno le sue potenzialità popolaresche e surreali. Negli anni '70 recita così con ruoli di spalla in film come Il merlo maschio (1971) di P. Festa Campanile, Beati i ricchi (1972) di S. Samperi, Yuppi Du (1975) di A. Celentano e Culastrisce nobile veneziano (1976) di F. Mogherini, senza però mai uscire dai confini di una comicità un po' stereotipata e vernacolare. Approfondisci
Note legali