Categorie

Laurie Halse Anderson

Traduttore: S. Reggiani
Editore: Giunti Editore
Collana: Y
Anno edizione: 2011
Pagine: 340 p. , Rilegato

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

  • EAN: 9788809759794
Usato su Libraccio.it € 5,34

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giulia

    14/03/2012 22.27.22

    beh che dire...libro sicuramente ben scritto...ma sinceramente la storia è banale, non mi sono affezionata a nessun personaggio e alla fine dei conti è stata una lettura che non mi ha lasciato nulla. soldi mal spesi. la trama mi aveva incuriosita molto ma le mie aspettative sono rimaste deluse.

  • User Icon

    NicoS

    21/11/2011 18.37.55

    Ciò che mi ha davvero colpito di questo romanzo e il modo in cui è stato scritto. Lasciando da parte, per un attimo, la trama, ho ammirato davvero tanto Laurie Halse Anderson per la semplicità e lo stile lineare che ha utilizzato. Grazie a questa caratteristica ha possibilità al lettore di vivere più intensamente la storia della protagonista, una ragazza facilmente rispecchiabile in una comune 18enne. Come tutti i libri dell'autrice fin'ora pubblicati non è una storia molto lunga ma che, con maestria, smaschera la personalità e le emozioni facendoci entrate nella vita, e tutto ciò che ne fa parte, dei personaggi con estrema facilità. Rispetto ai precedenti romanzi ho, però, trovato la trama un po' meno curata e dettagliata, cosa che forse aveva il fine di far risaltare la parte più psicologica e di crescita emotiva. A parte ciò, inutile dirlo, la perfezione che Anderson mette a disposizione dei personaggi e dei legami che li lega è indiscutibile e rende il tutto davvero eccezionale. Molto consigliato per scoprire a fondo questa enormemente abile scrittrice!

  • User Icon

    Mik_94

    15/11/2011 18.52.51

    Scarno,lineare,privo di orpelli narrativi e di qualsiasi fronzolo,"Le emozioni difettose" è un romanzo fa breccia nel cuore del lettore come una freccia scoccata da un arco.Spiazza per la sua profonda schiettezza,affascina per lo stile unico e scorrevole dell'autrice.Sorrisi divertiti e momenti di pura commozione si alternano in una perfetta sinfonia di drammi,frasi non dette,paure ed 'emozioni difettose'.Kate non è la tipica protagonista di un libro di questo genere;non è la solita teenager americana che siamo abituati a veder destreggiarsi in un mondo di intrighi e lussi nelle serie TV più in voga al momento: è stronza,egocentrica,irrequieta,fragile e grande nei suoi mille difetti.Leggere delle sue fobie e dei suoi problemi è stato come guardarsi allo specchio.La Anderson dà piena voce ai suoi personaggi,mostrandosi un'autrice duttile e sorprende. Non si accontenta di scadere nei clichè dei tipici romanzi YA. La sua penna scava nell'anima della protagonista,gratta la sua corteccia esterna di fragilità e indecisioni,facendole firmare un'opera veritiera e coinvolgente sull'inferno che significa essere adolescenti al giorno d'oggi !:)

  • User Icon

    Bulalas

    10/11/2011 12.43.49

    "Le emozioni difettose" il titolo perfetto per descrivere l'adolescenza: un strano periodo di transizione in bilico tra il mondo adulto e il mondo dei bambini, un periodo di cambiamento in cui le emozioni fanno da padrone, un periodo in cui fisicamente e caratterialmente non si è più gli stessi ed inevitabilmente ci si sente pieni di difetti. La protagonista del romanzo, Kate Malone rappresenta proprio questo stato d'animo: incerta su quello che le riserverà il futuro, molto o forse troppo convinta delle proprie capacità tanto da fare scelte sbagliate, e in più con una vita difficile alle spalle. Kate infatti si è ritrovata ad affrontare la sua adolescenza come una piccola donna poiché rimasta orfana di madre ha dovuto assumersi molte più responsabilità di quanto avrebbe dovuto: a lei spetta il compito di cucinare, di pulire casa, di prendersi cura del fratello Toby e anche del padre (Reverendo sempre pronto ad aiutare chi è in difficoltà ma che non si accorge che le difficoltà sono proprio davanti ai suoi occhi e riguardano sua figlia). Storia e personaggio interessante quello dell'antagonista Teri: compagna di scuola di Kate, ragazza forte e robusta, cleptomane, rissosa e con un vita tuttaltro che tranquilla, una vita che si intreccia con la vita di Kate invadendole letteralmente la quotidianità. Una storia, se pur estremamente semplice, ben strutturata, lineare, fresca, scorrevole... e non priva di colpi di scena. Non posso illudervi promettendovi grandi avventure o grandi intrighi ma posso garantirvi che la scrittrice Laurie Halse Anderson è una delle poche che riesce a scavare così a fondo nelle emozioni di un'età che non le appartiene e riesce a descriverle con parole adatte: semplici ma efficaci!

  • User Icon

    Franci

    09/11/2011 21.37.40

    Kate Malone è la figlia del reverendo del paese: studentessa modello (ha ottimi voti);figlia modello (si occupa del padre e del fratello); comportamento modello..."la perfezione",che però rischia di farla scoppiare. In suo aiuto arriva la corsa. Kate corre...corre per non pensare ai suoi problemi,a sua madre morta per una polmonite,ma soprattutto corre per non pensare alla lettera d'ammissione al Mit che ancora tarda ad arrivare. Kate usa la corsa per trasformare un dolore mentale in un dolore fisico,che la fa smettere di pensare. Ma prima o poi dovrà smettere di correre...e ciò avviene con lo scoppio di un incendio in casa di Teri,sua vicina: una ragazza a cui tutti stanno lontano e che è il doppio di Kate. Direte voi: come può un incendio cambiare le cose? Beh..capirete tutto se leggerete questa commovente storia. L'autrice racconta questa storia usando uno stile giovane,adatto ai ragazzi. Leggendo la trama mi ero fatta una certa idea su cosa sarebbe potuto accadere,ma mi sbagliavo completamente! Un libro che è riuscito quasi a farmi piangere da quanto sono stata coinvolta nella storia. C'è però una cosa che non ho capito bene: ogni capitolo ha come titolo una reazione chimica o elementi chimici,ma non ho capito se poi hanno attinenza con le righe scritte successivamente,perchè in alcuni capitoli ho trovato il senso,ma in altri no...forse però dipende dal fatto che non ho mai studiato chimica :)

  • User Icon

    Sara Booklover

    09/11/2011 16.52.05

    La lettura di questo libro l'ho trovata molto piacevole e rilassante. In realtà i temi affrontati non sono dei più leggeri, anzi, trattano situazioni davvero ostiche e drammatiche, ma l'autrice è bravissima ad entrare nella vita incasinata degli adolescenti, anche di quelli più problematici, e riuscire al tempo stesso a non appesantire mai la narrazione. Ho iniziato a leggere il libro ieri ed è scivolato via pagina dopo pagina senza che me ne accorgessi, al punto che ritrovandomi davanti solo le ultime 50 pagine mi sono imposta di fare una pausa e di terminare la parte più succosa del finale oggi. La scrittura in prima persona dal punto di vista della protagonista Kate è stata una scelta azzeccata che mi ha permesso di immergermi completamente nella storia e di provare anch'io le tante le tante emozioni contrastanti che le passavano per la mente. Ho trovato straordinario e fondamentale il personaggio di Teri, una ragazza apparentemente difficile e impenetrabile, ma che con il tempo si impara a volerle bene e a capirla; così come ho trovato doloroso ma altrettanto fondamentale il dramma centrale della storia, che è stato il vero punto di svolta nella vita della protagonista. Da qui in poi non sarà solo Kate a cambiare, ma anche la storia si trasforma da un efficace romanzo adolescenziale ad un altrettanto efficace romanzo di formazione. In definitiva ho trovato in questo libro tante qualità diverse: è introspettivo nei confronti dei personaggi, ma porta anche il lettore a riflettere; ha una trama molto interessante, che appassiona, stupisce, commuove e diverte; i personaggi hanno tutti caratteristiche interessanti, è facile affezionarcisi; e poi, cosa importante, intrattiene senza annoiare.

  • User Icon

    Giulia

    04/11/2011 09.07.01

    Ritmi serrati, sfrenate corse notturne per combattere l'insonnia, una casa e una famiglia da tirare avanti, questi sono alcuni elementi della vita vorticosa di Kate. Kate che non si ferma un attimo, Kate che si spinge sopra le sue forze e le sue possibilità. Eppure all'improvviso tutto si ferma, perché la vita non può scorrere solo nel modo in cui noi pensiamo di averla indirizzata. Con la sua mente scientifica Kate non ha calcolato l'imprevisto, non ha messo in conto il fallimento e quando questo arriva sotto forma di mancata ammissione al MIT il suo mondo si rompe in mille pezzi. La Anderson ci racconta la storia di una ragazza alle prese con i cambiamenti che la vita le pone di fronte; le fobie di Kate, le sue manie, i suoi pregiudizi sono condivisi da molti adolescenti che come lei si affacciano alla vita adulta. Il ritratto che viene fuori è quello di una ragazza come tante altre nei pregi e nei difetti offrendo così al lettore la possibilità di immedesimarsi ancor di più nella storia che sta leggendo.Laurie Halse Anderson riesce a bilanciare la giusta dose di narrazione con l'introspezione del personaggio, eppure alcune emozioni di Kate sembrano essere bloccate, come se non riuscisse ad ammetterle nemmeno a se stessa, e delineano all'interno del romanzo delle zone d'ombra. Il suo personaggio non riuscirà ad arrivare al cuore di tutti, alcuni sentiranno la propria vicinanza alle sue sensazioni e ameranno il libro per le emozioni che è stato in grado di trasmettere, altri ne percepiranno il distacco perché non saranno capaci di rispecchiarsi nel suo modo di fare e di affrontare le cose e la storia scivolerà loro addosso. Forse, però, l'umanità di Kate, e quindi la forza del libro, sta proprio in questo, non sempre ci si trova d'accordo con gli altri e con il loro modo di essere.

  • User Icon

    Marta

    29/10/2011 20.49.01

    Un titolo più attinente alla trama del libro non poteva esserci... le emozioni difettose... e sono proprio le emozioni, spesso distorte, contradditorie, difficili da accettare a condurre e a supportare, su di un filo sottilissimo, la vita della protagonista Kate e dei personaggi presenti nel testo stesso. Una trama per nulla banale e scontata, specie nell'ultima parte ma soprattutto un racconto che, pur nella negatività dei fatti che si susseguono, non cade nella tragedia e nella melodrammaticità. Spesso, infatti, vige l'ironia nei dialoghi interpersonali ma soprattutto interiori della protagonista. Ad esempio, stiamo conoscendo la ragazza e i suoi problemi, impossibilitata a dormire la notte... quando ci si trova di fronte la scena di lei, figlia di un reverendo, in ritardo per andare a scuola, nell'intento di vestirsi il più velocemente possibile... "Biancheria pulita, reggiseno inutile ma pulito - Dio si è scordato di darmi le tette, c'è da meravigliarsi se sono atea? Un libro da leggere, che non vedo l'ora di dare a mia nipote adolescente che, ne sono certa, se ne innamorerà.

  • User Icon

    Tricheco

    18/10/2011 21.21.51

    Le protagoniste principali di questo libro sono a mio parere due. Kate Malone e Teri Litch. Entrambe due ragazze con alle spalle un passato che certamente non ha sorriso loro. Kate vive con il padre , il fratello Toby, la gatta Sophia e un dolce labrador, Mr Spock. Sua madre se ne è andata quando la ragazza aveva soltanto otto anni lasciandole un incolmabile vuoto dentro e le incombenze domestiche. Kate si sente divisa in due: c'è Kate la Buona, la figlia perfetta del pastore Malone e Kate Cattiva, che se ne vorrebbe fregare di tutto e di tutti ma che purtroppo non può. Kate ha un grande sogno: entrare al M.I.T. Kate corre la notte per cercare di tenere insieme gli "atomi" della sua vita. Teri Litch è una ragazza indurita dalle ingiustizie della vita. Vive in una casa malmessa insieme al fratellino Mikey e alla madre. Il padre è morto in galera. Teri è una ragazza tutta d'un pezzo e niente può all'apparenza scuoterla e abbattere le mura difensive che si è creata attorno. Un incendio. La casa di Teri cade a pezzi. Questo è l'evento che unirà le loro due vite indissolubilmente insieme ad una disgrazia che le porterà a riconsiderare tutto e tutti... Ho trovato la lettura di questo libro molto scorrevole. Fin troppo se si tiene conto dello stile dell'autrice e del suo solito modo di scrivere. La Anderson tratta spesso nei suoi libri temi molto forti e possiede la capacità di trascrivere a parole quello che passa per la testa di un adolescente con problemi e che si è trovato ad affrontare da solo eventi più grandi di lui (disastrosi per la propria vita). Per questo mi sono sorpresa nel trovare questa lettura così "leggera" nello stile. Questa volta i monologhi interiori sono ridotti al minimo e viene dato molto spazio anche a personaggi secondari tanto da renderli anche essi principali (è il caso di Teri). E' un bel libro adatto ai lettori di tutte le età. Consigliato.

  • User Icon

    P-chan

    18/10/2011 14.03.59

    Difficile scrivere un commento ad un romanzo quando riesce persino difficile considerarlo tale. Di fatto, per me, a questo ultimo lavoro di Laurie H. Anderson manca uno degli ingredienti principali di un romanzo: la trama. La metà delle cose a cui si fa cenno nella sinossi non ha alcuna rilevanza all'interno del racconto: alla madre morta della protagonista viene dedicata solo qualche riga priva di qualunque pathos; della corsa, che dovrebbe essere l'elemento perno del romanzo, c'è solo una leggera traccia; e idem per il non ben chiaro "disturbo bipolare" di cui pare soffrire la protagonista. "Le emozioni difettose" finisce così com'è cominciato, con un nulla di fatto. Non c'è un evolversi delle cose, né tantomeno un percorso di crescita della protagonista che sia degno di nota. La Anderson cruda e affilata di "Wintergirls" si perde questa volta in un bicchier d'acqua. Anzi, in un bicchiere vuoto.

  • User Icon

    Reina

    14/10/2011 12.37.50

    La lettura di questo libro mi ha lasciato forti emozioni sin dalle prime pagine. La vicenda è ambientata nello stesso liceo già conosciuto in Speak, altro libro dell'autrice, e viene vista dagli occhi di Kate. Kate è un personaggio vivo, vero, in cui tutti possiamo riconoscerci. Viviamo la vicenda attraverso i suoi occhi, grazie ai quali possiamo condividere le sue emozioni, le sue paure e le sue speranze, sentendoci vicino a lei, perché in fondo ognuno di noi è l'insieme dei suoi opposti e delle sue conferme. I protagonisti della storia si impongono nella vita di Kate come in quella del lettore che rimane affascinato dalla potenza della verità delle relazioni umane. Ogni ruolo viene stravolto e ogni persona viene mostrata nella sua totalità lasciandoti trapassare dalla loro profonda essenza. I personaggi sono ben riusciti, unici e lasceranno il segno dentro di te. La storia di Kate si unirà indissolubilmente a quella di Teri e Mikey, persone che non potrebbero essere più diverse da loro, ma il cui incontro mostra quanto la verità sia facile da scoprire, se solo non ci fermiamo alle apparenze. Un libro i cui temi principali non vengono mai nominati, ma sono più palesi e colpiscono più in profondità di tutto ciò che viene detto e fatto. Lo stile della Anderson è sublime e inconfondibile. Riesce a entrarti nel cuore e a mostrare il mondo degli adolescenti per come sono veramente e non per come si pensa che sia. Non sono più "adolescenti" ma persone, persone complicate, complesse, uniche che convivono con i loro problemi e progettano il loro futuro. Uno stile profondo e sincero che ti trascina tra le pagine del libro che si lascia leggere velocemente, e da cui non riuscirai più a staccarti per sorprenderti ad ogni pagina. Mi sono affezionata moltissimo ai personaggi, soprattutto a Teri e ai suoi difetti. Un personaggio così forte e potente che lascerà la sua impronta.

  • User Icon

    Monicablu

    13/10/2011 10.13.19

    Ho finito di leggere questo libro solo pochi giorni fa e ne sono rimasta entusiasta.. Kate Malone è una diciottenne all'apparenza normale, studia con profitto, si occupa del padre e del fratello più piccolo al posto della madre morta tanti anni prima, ha pochi ma buoni amici e un fidanzato. Ma dentro a Kate convivono due persone, Kate buona e Kate cattiva.. e il delirio che questo conflitto sta creando in lei rischia di dilaniarla. Per mettere a tacere tutto quello che non funziona nella sua vita, Kate corre.. corre per non pensare alla madre morta... corre per non penare al MIT l'università che le deve mandare la risposta di ammissione al college.. corre per sopravvivere. Ma nella vita prima o poi bisogna fare i conti con se stessi e quando la casa dei vicini di Kate va a fuoco, la ragazza stessa dovrà scontrarsi con una realtà non programmata che rischia di fare crollare quel fragile castello di carte che si è costruita attorno! Ho adorato questo libro, ogni singola parola è una sferzata di energia, l'autrice utilizza una scrittura semplice e diretta che rende la storia scorrevole e unica. L'ironia con cui Kate descrive se stessa e la sua vita è fantastica.. ma Kate non è l'unica ad avermi conquistata, Teri la sua vicina di casa e co-protagonista in questo libro è un personaggio che difficilmente dimenticherò! "Le emozioni difettose" si lascia leggere veloce come le corse che Kate affronta ogni notte.. lo consiglio ad adulti e adolescenti.. non scontenterà nessuno!

  • User Icon

    Sara

    11/10/2011 19.04.53

    Un romanzo di rara intensità, che nella complessa, vivissima psicologia di Kate, la protagonista, e di tutti i comprimari (Teri, Mickey, Toby, Mitch) rispecchia un mondo intero costruito di dolori, speranze, illusioni, un mondo ben lontano dalla chimica che Kate ama, e che con tocco di genio scandisce tutti i capitoli della storia, specchio immutabile di un'interiorità in continuo mutamento.

  • User Icon

    Ilaria

    10/10/2011 16.30.58

    Non nascondo che sono partita prevenuta con Le emozioni difettose. Mi sono detta: 'Ecco un'altra storia della Anderson su un'adolescente con problemi psicologici, anoressia, violenza...'. E dalle prime righe ho subito pensato che Kate Malone, figlia modello del pastore della città, fosse affetta da chissà quale forma di autolesionismo per passare tutta la notte a correre a perdifiato fino a sentirsi scoppiare cuore e polmoni. Ma letta qualche pagina, mi sono dovuta ricredere. Non è Kate quella ad aver subito sulla propria pelle un dolore fisico e mentale inimmaginabile, ma è la sua vicina di casa e compagna di scuola Teri. Dopo Speak e Wintergirls, la Anderson affronta un'altra tematica molto forte sui disagi degli adolescenti. E' la prova migliore di Laurie Halse Anderson, a mio personale parere. Da leggere.

  • User Icon

    Rowan

    09/10/2011 21.00.27

    Kate Malone ha diciotto anni e frequenta l'ultimo anno della Merryweather High. Ha un ragazzo, una migliore amica, ed è bravissima in chimica, motivo per cui vuole assolutamente essere ammessa al MIT, l'Istituto di Tecnologia del Massachusetts, un'università prestigiosa e fatta apposta per i "cervelloni" come lei. La situazione a casa non semplice quando ci si trova con un fratello quattordicenne affetto da asma e varie allergie, una madre morta da anni, e un reverendo come padre, ma Kate tira avanti, cercando di far funzionare tutto in attesa della lettera che finalmente le annuncerà l'ammissione al MIT, e corre. Corre di notte, quando le strade sono buie. Corre per dimenticare, per non pensare. Fino a quando qualcuno non entrerà a forza nella sua vita, sconvolgendola. Kate Malone è un personaggio reale e ben caratterizzato, una ragazza di diciotto anni in cui tutti possiamo rispecchiarci. Con i suoi momenti di sconforto, di paura, ma anche di decisione e coraggio, Kate è un qualcosa che vi resterà appiccicato addosso, molto più che un nome di inchiostro. Kate è più di una persona: è la parte buona e la parte cattiva che si nasconde in ognuno di noi, è l'egoismo e l'altruismo, la tristezza e la gioia, è reale, perché ognuno di noi ha un po' di Kate nel sangue. Le emozioni difettose è un libro piccolo ma emozionante, che si lascia leggere in fretta grazie ad un stile scorrevole e ad una trama intensa. La vita di Kate viene stravolta quando la casa dei vicini va a fuoco, costringendola ad avere a che fare con Teri Litch, compagna di scuola evitata da tutti per i suoi modi violenti. Un rapporto che cambierà per sempre il suo mondo e i suoi pensieri, portandola bruscamente alla realtà della vita e aprendole gli occhi su ciò che è davvero importante. Laurie Halse Anderson ci offre una nuova storia, semplice e pulita, intensa e commovente, che vede come sfondo il dolore e la realtà, e il coraggio di fermarsi per affrontare l'ondata a testa a alta.

  • User Icon

    cs

    06/10/2011 14.49.18

    Kate, dopo la morte della madre, vive con il padre e il fratello e cerca di far funzionare le cose nel modo più normale possibile. Quando la sua vita semplice, normale, controllata, viene nuovamente sconvolta, Kate dovrà affrontare ciò che non può più rimanere nascosto e represso. In Kate, come in tutti noi, ci sono diversi aspetti, diverse parti della sua personalità: quella che mostra a tutti e quella più privata. Lei le chiama Kate Buona, la ragazza e la figlia perfetta e controllata che tutti vedono e Kate Cattiva, irriverente e fastidiosa, che mente, fa e pensa cose che nessuno deve sapere. Kate è un personaggio molto "reale", in cui ci si può ritrovare molto, anche per le cose più semplici e quotidiane, come lo sforzarsi di avere pensieri felici e non lasciarsi andare a pensieri che minacciano di sommergerci; il cercare qualcosa a cui pensare - o non pensare - per riuscire ad addormentarsi; il sentirsi un fallimento; l' essere preoccupati per il futuro, sia quello più immediato, sia quello che sembra più distante e lontano; il dover mantenere le apparenze della famiglia perfetta, mentre in realtà i rapporti sono difficili e superficiali. È un libro molto commovente, con situazioni che toccano particolarmente e che possono far riflettere, però, nonostante tutto, non lo definirei un libro triste. É duro, schietto, un libro che colpisce, sincero, autentico, intenso, ed in certi momenti, grazie anche allo stile di scrittura, davvero piacevolissimo, mi ha fatto anche sorridere. Inoltre è presente anche Melinda, la protagonista di "Speak", cosa che mi è piaciuta molto e che crea un legame tra un libro e l' altro, anche se le storie sono comunque indipendenti l' una dall' altra.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione