Enciclopedia delle scienze filosofiche. Testo tedesco a fronte. Ediz. integrale

Friedrich Hegel

Scrivi una recensione
Curatore: V. Cicero
Editore: Bompiani
Collana: Testi a fronte
Edizione: 2
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 22 novembre 2000
Pagine: 1027 p., Brossura
  • EAN: 9788845290831
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 23,80

€ 28,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

24 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'"Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio" fu pubblicata a Heidelberg nel 1817 a uso degli studenti di Hegel. Opera molto travagliata dal punto di vista compositivo, tanto da essere redatta prima nel 1827 e in versione definitiva nel 1830, l'Enciclopedia è concepita da Hegel come un "prospetto generale sull'intero ambito della filosofia"; uno strumento didattico elaborato per fungere da filo conduttore nella dialettica insegnamento-apprendimento, da utilizzare nelle sue lezioni universitarie. "Deve ricevere i suoi necessari chiarimenti nel contesto dell'esposizioni orale" delle lezioni. È l'opera più sistematica di Hegel e può essere considerata come la summa esatta e fedele del suo pensiero, in cui espone in forma concisa ed "esoterica" l'intero suo sistema filosofico. Costituisce così la sintesi speculativa di tutti gli aspetti della realtà divina e umana: dalle strutture logico-metafisiche alla natura in generale, dallo spirito particolare dell'uomo allo stato, dall'arte e dalla religione fino alla stessa filosofia, culmine del sistema. L'oggetto principale dell'intera trattazione è l'idea assoluta (il Dio cristiano uno e trino) nel ciclo completo delle sue forme speculative, Logica, Natura, Spirito e del suo manifestarsi dialettico-speculativo. L'edizione è curata da Vincenzo Cicero, la traduzione tiene conto delle edizioni di Croce, Gandillac e Verra; completano il volume un apparato di note, il catalogo delle opere citate, bibliografia e indici.
4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    damiano

    05/07/2017 13:38:51

    Pedante e ripetitivo

  • User Icon

    dhr

    16/07/2009 11:38:10

    Tra i fiumi d'inchiostro su quest'opera, aggiungiamo solo una gocciolina: varrebbe la pena riscoprire anche le esecrate pagine sulla Natura, che in filigrana contengono intuizioni su temi come la luce, l'evoluzione, la biologia, che potrebbero prestarsi a sviluppi interessanti. Quanto alla traduzione, questa di Cicero spesso rende ancora più ingarbugliato il testo di Hegel, che già era ingarbugliato di suo. Più chiara e precisa resta la versione italiana di Benedetto Croce, che purtroppo non è in commercio anche se un anno fa era reperibile in edicola in allegato a un giornale.

  • Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770 - 1831) è stato un filosofo tedesco, considerato il rappresentante più significativo dell'idealismo tedesco. Il suo pensiero segna una svolta decisiva all'interno della storia della filosofia: da un lato, molti dei problemi classici della filosofia moderna verranno riformulati e problematizzati diversamente, come il rapporto mente-natura, soggetto-oggetto, epistemologia-ontologia (in ambito teoretico) o i temi relativi al diritto, alla moralità, allo Stato (in ambito pratico e morale); dall'altro, vengono introdotti nuovi problemi, come quello di dialettica, di negatività, di toglimento (o superamento, Aufhebung in tedesco), la distinzione fra eticità e moralità, fra intelletto e ragione etc.; mentre verrà... Approfondisci
Note legali