Enfers. Scene d'opera celebri

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Raphael Pichon
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Harmonia Mundi
Data di pubblicazione: 23 marzo 2018
  • EAN: 3149020228821

€ 21,90

Punti Premium: 22

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Raphaël Pichon ha invitato il baritono Stéphane Degout a fare il suo debutto discografico su Harmonia Mundi, esplorando le diverse sfaccettature delle scene infernali di Rameau e Gluck.
Il baritono francese interpreta la figura di Henri Larrivée, il celebre tragedista di Rameau e Gluck. Attorno alla ricostruzione di un’immaginaria Messa da Requiem, sacro e profano si confondono, rivelando alcune delle più straordinarie pagine del repertorio lirico dell’Illuminismo. Un’epopea funebre che permette all’ensemble Pygmalion di raggiungere un livello travolgente di pathos.
Rameau e Gluck ci trattengono in una immensa scena infernale, paurosa e grandiosa. Le loro opere contano numerose arie e cori terrificanti dove le Parche, la Vendetta, le Furie e il Destino si urtano e si chiamano con impetuosità dal fondo dell’Inferno.

L'EDIZIONE INCLUDE:
Christoph Willibald Gluck:
Air de Furies
Armide
Dieux! Protecteurs de ces affreux rivages (from Iphigénie en Tauride)
Iphigénie en Tauride
Nous ne trouvons partout que des gouffres ouverts (from Armide)
Orfeo ed Euridice (Orphée et Euridice): Dance of the Blessed Spirits

Jean Philippe Rameau:
Ah, nos fureurs ne sont points vaines (from Zoroastre)
Air grave pour les Esprits infernaux (from Zoroastre)
Dardanus
Dieux! Que d’infortunés gémissent en ces lieux! (from Hippolyte et Aricie)
Domine Jesu Christe (from Messe de Requiem sur des thèmes de Castor et Pollux)
Épuisons le flanc...Ministres redoutes (from Zoroastre)
Hippolyte et Aricie
Hostias et preces tibi (from Messe de Requiem sur des thèmes de Castor et Pollux)
Je ne te verrai plus! (from Thésée)
Kyrie eleison (from Messe de Requiem sur des thèmes de Castor et Pollux)
Les Boréades
Les Surprises de l’Amour: Loure
Qu’ai-je appris. Puissant maître des flots (from Hippolyte et Aricie)
Quelle plainte en ces lieux m’appelle? (from Hippolyte et Aricie)
Requiem Aeternam (from Messe de Requiem sur des thèmes de Castor et Pollux)
Voici les tristes lieux…Monstre affreux (from Dardanus)
Vous, qui de l’avenir percez la nuit profonde…Quelle soudaine horreur (from Hippolyte et Aricie)
Zoroastre

Jean-Féry Rebel:
Les Élémens
  • Christoph Willibald Gluck Cover

    Compositore tedesco.Le vicende biografiche. Nulla si sa dei suoi primi studi musicali, avversati in famiglia (era figlio di una guardia forestale). Iscrittosi all'università di Praga nel 1731 (facoltà di logica), fu poi al servizio (come «musico di camera») del principe G. Lobkowitz a Vienna; nel 1737 conobbe il principe A.M. Melzi, dal quale fu condotto a Milano, dove studiò con G.B. Sammartini ed esordì come operista nel 1741. Soggiornò poi a Londra (1745-46) avendo contatti con Händel; stabilitosi infine a Vienna (1752), maturò, sotto la spinta di collaboratori italiani (il conte G. Durazzo, direttore generale degli spettacoli di corte, il librettista R. de' Calzabigi, il coreografo e ballerino G. Angiolini), il suo progetto di riforma del melodramma, iniziato con l'Orfeo ed Euridice (1762)... Approfondisci
  • Jean Philippe Rameau Cover

    Compositore e teorico musicale francese. Figlio d'un organista, si dedicò interamente alla musica soltanto a partire dal 1701, anno nel quale compì un viaggio in Italia, soggiornando a Milano. Nel 1702 fu attivo prima ad Avignone poi a Clermont-Ferrand in qualità di maestro di cappella o di organista, già appassionandosi agli studi teorici. Trasferitosi a Parigi nel 1706, vi pubblicò lo stesso anno il suo Primo libro di composizioni cembalistiche (Pièces de clavecin). Tre anni dopo fu nominato organista nella chiesa di Notre-Dame di Digione; nel 1713 ebbe analogo incarico a Lione, nel 1716 nuovamente a Clermont-Ferrand. L'ambiente parigino, a lui dapprima ostile, accolse favorevolmente la pubblicazione, nel 1722, del suo Traité de l'harmonie réduite à ses principes naturels (Trattato dell'armonia... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali