Categorie

Carmelo Muscato

Editore: Mimesis
Anno edizione: 2011
Pagine: 156 p.
  • EAN: 9788857505367

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    vita

    28/01/2012 11.27.57

    La filosofia contemporanea è caratterizzata da una variante di naturalismo, il fiscalismo, secondo cui tutto ciò che esiste sarebbe identico o riconducibile alle particelle elementari di cui parla la fisica contemporanea e alle loro interazioni. Questo varrebbe anche per l'uomo, per l'agire umano e per le realtà generate dal suo agire, ossia le società e le comunità politiche. Se le cose stessero così, lo studio della realtà, anche di quella politica e sociale, sarebbe appannaggio esclusivo della scienza: l'agire umano e politico sarebbero, quindi, oggetti delle scienze sociali, dell'economia, della psicologia sociale e cognitiva, delle neuroscienze. Ma la nostra esperienza dell'agire umano e delle sue concrezioni politiche e sociali sono interamente imbrigliabili dalle scienze? Dubbi seri verso questa prospettiva sono aperti dall'agile libro di Carmelo Muscato, che con lucidità e chiarezza riesce a condurre il lettore non esperto attraverso i tentativi di spiegare l'agire umano proposti dalle scienze contemporanee, per portarlo ad una conclusione filosoficamente profonda: i successi, pure indubbi, delle scienze contemporanee sono parziali, poiché partono da una concezione semplificata dell'agire umano e di questo trascurano aspetti che pure si danno alla nostra esperienza e che la filosofia deve quindi includere nel suo tentativo di comprendere la realtà. La semplificazione consiste nel fatto che, nell'analizzare l'agire umano, le scienze contemporanee considerano solo l'uso strumentale della ragione, ossia l'utilizzo della ragione per individuare i mezzi più idonei a raggiungere fini prefissati. In questo, si mantengono fedeli alla tradizione che ha trionfato con Hobbes e che, attraverso l'empirismo, è giunta fino a noi. Ma l'esperienza ci attesta che noi deliberiamo anche sui fini delle nostre azioni, come avevano già rilevano le letture dell'azione umana proposte da Platone e da Aristotele.

Scrivi una recensione