L' enigma della stanza impenetrabile

Derek Smith

Traduttore: D. Pratesi
Editore: Polillo
Collana: I bassotti
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 1 settembre 2016
Pagine: 243 p., Brossura
  • EAN: 9788881544820
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il romanzo (1953) è uno di quei capolavori dimenticati - tranne che dai collezionisti, per i quali è sempre stato un libro di culto - che solo recentemente sono tornati a disposizione del grande pubblico. Secondo il Publisher's Weekly contiene "uno dei più intelligenti e scaltri delitti impossibili di tutti i tempi". I crimini che vengono commessi sono in realtà due, entrambi sbalorditivi, e appartengono alla categoria dei cosiddetti delitti della camera chiusa. Nel primo caso, lo scettico e incauto figlio maggiore di una ricca famiglia inglese decide, a un mese dal matrimonio, di farsi beffe di un'antica maledizione passando la notte in una particolare stanza dell'avita dimora, dove, secondo la leggenda, aveva misteriosamente trovato la morte un suo antenato. Preoccupati, il fratello e la fidanzata incaricano il giovane investigatore dilettante Algy Lawrence di prendere delle misure di sicurezza. Così lui e il fratello si piazzano davanti alla porta, sbarrata dall'interno, mentre un poliziotto sorveglia la finestra dall'esterno. Nonostante ciò, allo scoccare della mezzanotte, un urlo riecheggia per la casa. Il secondo delitto, connesso al primo, avviene... È sufficiente sapere che la risoluzione di entrambi sarà uno shock anche per il lettore più scafato.

€ 13,94

€ 16,40

Risparmi € 2,46 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberta

    29/12/2017 07:44:12

    Omaggio dell’autore ai maestri del genere dei “delitti nella camera chiusa”. Ci sono tutti gli elementi che caratterizzano gli omicidi in luoghi chiusi, ma l’originalita’ di questa storia sta in altri spunti che rendono la lettura gradevole. Innanzitutto l’atmosfera, che non e’ quella cupa e tetra dei gialli di Carr e affini e l’investigatore, Algy Lawrence, un giovane simpatico, che non ha le stranezze tipiche degli investigatori vittoriani.

  • User Icon

    Tiktaalik

    28/09/2016 12:54:23

    Peccato per la soluzione,contorta ed astrusa,l'idea poteva svilupparsi meglio.Non posso entrare nei dettagli per non svelare la trama.Se i gialli della camera chiusa non hanno un finale semplice per quanto geniale,rischiano di finalizzarsi in grandissime corazzate Potemkin.

Scrivi una recensione