Gli enigmi di Mosca. Il grande classico con i 359 giochi matematici più belli del mondo

Boris A. Kordemsky

Traduttore: A. Mojetta
Editore: Vallardi A.
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 6 novembre 2014
Pagine: 344 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788867316182
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Pubblicato nel 1954 in Unione Sovietica e adattato per il pubblico occidentale dal celebre matematico americano Martin Gardner, il libro di Kordemsky ha avuto dieci edizioni e decine di traduzioni, influenzando generazioni di appassionati di giochi logici e matematici in tutto il mondo. I suoi 359 esercizi sono inseriti in brevi racconti divertenti, corredati da oltre 500 illustrazioni originali in bianco e nero.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maurizio .mau. codogno

    04/06/2015 08:53:58

    Nuova traduzione da parte di Vallardi di questa opera classica della matematica ricreativa. Boris Kordemsky, insieme a Yakov Perelman, è stato il più grande divulgatore matematico sovietico; la sua opera monumentale è del 1954, ma divenne nota in Occidente solo nel 1972, quando ne vene fatta una traduzione in inglese - supervisionata dall'onnipresente Martin Gardner - da cui è tratta anche questa traduzione. Angelo Mojetta ha fatto un ottimo lavoro: ho confrontato la sua traduzione con quella originale Sansoni e per fortuna si vede la differenza: trentacinque anni dalla prima edizione sono tanti, e la lingua italiana è cambiata abbastanza, anche lasciando perdere gli anglicismi spesso inutili. da meritare un rifacimento generale del testo. Quelle che sono rimaste sono le illustrazioni originali, insieme naturalmente alle ambientazioni dei problemi:spesso il gioco in sé è un classico, ma già solo vederlo con gli occhi di chi viveva nell'Unione Sovietica e quindi trova naturale prendere un certo tipo di esempi. Buon divertimento!

Scrivi una recensione