Era estate a quel tempo

Nicoletta Verzicco

Editore: Besa
Collana: Comete
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 17 giugno 2010
Pagine: 176 p.
  • EAN: 9788849706833
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
I colori della Puglia e la città di Lecce con i suoi luoghi impregnati di impronte millenarie fanno da cornice a questa storia che dai giorni nostri risale a un passato intricato. Maria Luisa è protagonista e artefice della ricerca che la porterà a conoscere le sue origini con l'aiuto della sua amica di infanzia ritrovata. Tra il mare azzurro e la terra rossa del Tacco d'Italia le parole scritte si dipanano in un crescendo di mistero, giungendo a un finale che lascia il lettore senza fiato.

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mitla

    21/09/2011 23:32:07

    Piccolo gioiello misconosciuto di cui mai sarei venuta a conoscenza senza Facebook, lo ammetto. Una donna in crisi di identità attraverso una miracolosa serie di coincidenze dalla Romagna approda nelle Puglie dove incontra una lontana parente che conosce la storia della sua famiglia, soprattutto di sua prozia, il cui passato è misteriosamente avvolto dalle nebbie del tempo. Aiutata da un'amica Maria Luisa ricostruirà pazientemente la storia della sua antenata, mentre la scittrice ci delizia con le splendide descrizioni di Lecce con i suoi vicoli, i suoi colori ed il suo mare. Tutavia.... la forza del libro risiede nella bravura della scrittrice che lascia sapientemente degli indizi in maniera tale che non vengano presi in considerazione dal lettore, indizi che diventeranno fondamentali alla fine, quando, dopo un anticlimax da maestro, veniamo catapultati nell'inaspettato finale di questa avvincente storia. Quindi girata l'ultima pagina, ci rendiamo conto che riprendere il libro da capo ci consentirà di gustarlo ancora meglio assaporando stavolta tutte le sfumature perse alla prima lettura. Un'opera prima che ci fa ben sperare per la seconda!Conitnua così Nicoletta Verzicco!

  • User Icon

    Marco

    19/12/2010 17:53:07

    Ma che bella sorpresa! Appena terminata la lettura, mi sono dovuto fermare un attimo: travolto e sopraffatto dal vortice della storia di Maria Luisa, ho sospirato nel vuoto per un minuto, e subito la voglia di leggerlo di nuovo ha avuto il sopravvento. E' una storia di fili invisibili che uniscono storie e persone, luoghi e tempi: prima aiutano Maria Luisa a ritrovare se stessa e le proprie radici, ma poi, come una matassa che viene sapientemente riavvolta da mani fatali, le si stringono intorno accompagnandola consapevolmente verso ciò che è ed è stato. Il tutto in una Lecce sontuosa nei colori e nei profumi, percepiti in ogni angolo delle sue mura bianche, stanche, sferzate dalla storia. Ciò che colpisce maggiormente è l'intensità crescente con cui il lettore prende confidenza con la protagonista, pagina dopo pagina la sente sempre più vicina, ne percepisce i pensieri e le tensioni, la immagina in uno spazio vivo, quotidiano. Nei primi capitoli del libro ho pensato che l'autrice avrebbe potuto approfondire meglio quel profilo psicologico, raccontare qualcosa in più riguardo la sua vita e i suoi affetti; ma dopo l'ultima pagina mi sono felicemente ricreduto perché Maria Luisa mi è entrata nel cuore, e mi è stato concesso di scoprire quel vuoto che l'accompagnava con la giusta empatia. Un libro che ti fa sentire la mancanza dei suoi personaggi è prezioso, magia rara.

Scrivi una recensione