Errore di sistema. Teorie e pratiche di Adbusters

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 8 settembre 2003
Pagine: 108 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788807710155

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Problemi e processi sociali - Consumismo

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

Esistono forme di pubblicità che non inquinano il nostro orizzonte immaginativo e che cercano, attraverso lo spostamento dei significati e un uso "rovesciato" delle immagini, di orientare una riflessione collettiva sulla direzione che l'umanità ha imboccato nell'ultimo mezzo secolo. Nato sulle matrici della riflessione situazionista di critica della "società dello spettacolo", i componenti del gruppo canadese di Adbusters si autodefiniscono dei "cultural jammers", dei sabotatori culturali, e il loro scopo è produrre un'ecologia mentale, attraverso il "detournement" (il rovesciamento) delle immagini più diffuse e celebrate dell'universo mediatico, utilizzando i logo e gli stilemi delle marche più prestigiose a fini politici ed ecologici.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lillo

    23/07/2010 14:09:00

    Avvincente: Una finestra sul mondo moderno da un punto di vista non proprio usuale, aiuta ad aprire gli occhi su argomenti scottanti e scomodi. Scritto molto bene ed estremamente scorrevole.

  • User Icon

    alessandro

    20/05/2004 12:06:38

    il libro parte bene, è avvincente ed interessante. poi si ritira nella semplicità della traduzione di artcoli di adbusters. poi si ritira ancora di più, in un a pseudostoria della pubblicità di dieci pagine. deludente.

Scrivi una recensione