Categorie

Giulio Girardi

Editore: Borla
Edizione: 2
Anno edizione: 1996
Pagine: 272 p.
  • EAN: 9788826310763

scheda di Giacomasso, S., L'Indice 1995, n. 6
(scheda pubblicata per l'edizione del 1994)

Definito il lavoro di Girardi "un importante lavoro di sistematizzazione del pensiero elaborato specialmente dal movimento indigeno, negro e popolare", Rigoberta Menchù, indigena guatemalteca premio Nobel per la pace 1992 nell'introduzione ripercorre le tappe di questa "rinascita". Dalla creazione presso l'Onu di un Gruppo di lavoro sulle popolazioni indigene (1982) si è giunti all'adozione della Convenzione 169 dell'Organizzazione internazionale del lavoro (1989); la Campagna dei 500 anni, iniziata nell'ambito delle celebrazioni della Conquista, ha portato al 1993, dichiarato "anno internazionale dei Popoli Indigeni". Infine, è in preparazione un intero Decennio Internazionale dei Popoli Indigeni. In questo quadro (Girardi raccoglie le voci e i documenti dei principali protagonisti di un movimentò di resistenza volto sia alla rilettura del passato sia alla proposta di un nuovo futuro. "Come la conquista dell'America è diventata il paradigma del mondo moderno, imponendo a tutti i livelli la legge del più forte, così la resistenza indigena, negra e popolare, potrebbe essere il paradigma di un nuovo mondo, fondato sul protagonismo del popolo e dei popoli".