L' esercizio illegale dell'astronomia: Max Ernst, Iliazd, Wilhelm Tempel

Editore: Centro Di
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 1 gennaio 2009
Pagine: 101 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788870384789
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Nell'anno internazionale dell'astronomia, la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dedica una mostra a un dimenticato astronomo di fine Ottocento, Wilhelm Tempel, la cui travagliata esistenza si concluse serenamente a Firenze dove lavorò all'Osservatorio Astrofisico di Arcetri. I curatori della mostra si propongono di riportare alla luce la vicenda, già scoperta da Iliazd e Max Ernst che a lui si ispirarono, dell'astronomo che scoprì un numero impressionante di comete, nebulose e asteroidi tra cui Maximiliana, scoperte che gli valsero i premi delle più prestigiose accademie europee. Nell'occasione l'Osservatorio Astrofisico di Arcetri ha voluto restaurare il telescopio personale del Tempel che impreziosisce il contenuto della mostra nella quale si espongono le tavole del libro "Maximiliana, ou L'exercice illégal de l'astronomie", opera di Max Ernst pubblicata nel 1923 da Iliazd, poeta, drammaturgo ed editore, eclettico protagonista dell'avanguardia parigina.

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità: