Recensioni Un' estate in Grecia. 4000 km ai confini dell'Europa nell'anno della crisi

  • User Icon
    23/08/2013 09:38:30

    Questo è il racconto di un lungo viaggio fisico ed interiore, alla ricerca della frontiera e di tutti quei confini, segnati o no, che aprono a mondi e prospettive diversi, purchè vi siano occhi che sappiano cercarli e individuarli tra le pieghe del quotidiano.L'autore, già nella scelta dei mezzi di trasporto, ha operato questa distinzione: il suo non è stato un viaggio turistico. Storie vecchie e nuove si mescolano nella terra e nel popolo greco. Negli incontri e nelle storie, ascoltate con attenzione, sensibilità e intelligente capacità di cogliere l'essenziale, c'è il desiderio di conoscere e la volontà di capire realtà che aprono varchi sul possibile. Nelle tappe del suo viaggiare, siamo così chiamati a farci compagni, a sentirci toccati dalle storie di speranza e di dolore, di coraggio e di resistenza di questi nuovi eroi contemporanei. Siamo condotti a varcare i confini verso l'altrove, verso quel mondo possibile che si dischiude quando decidiamo di cercare ciò che conta davvero, ciò che dà alla vita un senso e che non segue mire di potere ma il cuore del mondo. Belle le descrizioni del paesaggio che cambia e delle ore del giorno che racchiudono stati d'animo, intensa l'umanità delle persone incontrate, delle loro storie e delle loro scelte di vita. Racconti che muovono interrogativi e riflessioni sull'uomo e su dove sta andando. E' un libro che invita a cercare questo altrove che dischiude mondi nuovi e nuovi modi di guardare alla realtà e alla nostra vita, perchè ogni vero viaggio è sempre un altrove che si svela e quindi anche un viaggio alla scoperta di noi stessi.

    Leggi di più Riduci