Estate violenta

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia; Francia
Anno: 1959
Supporto: DVD
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 15,50

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In vacanza a Riccione, un ventenne s'innamora, ricambiato di una giovane e avvenente vedova di guerra. I drammatici eventi di quell'estate segnata dalla caduta del fascismo sembrano appena sfiorare i due innamorati. Solo l'incontro faccia a faccia con la morte li richiama alla dura realtà del momento e alle proprie responsabilità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fabrizio Simoncini

    13/05/2020 14:29:19

    E' un film semplicemente meraviglioso. Il racconto di un amore, quasi impossibile per differenza d'età e convenzioni sociali, fatto con una delicatezza e capacità uniche. Gli ultimi momenti di tranqullità prima dell'arrivo del fronte e dei bombardamenti. Così un gruppo di ragazzi si ritrovano, nel giro di un'estate, catapultati dalla spensieratezza nella tragedia della guerra.

  • User Icon

    Gamanto

    18/12/2019 16:47:07

    C'è tutta la struggente malinconia che pervade le opere migliori di Zurlini in questo "Estate violenta", storia di un amore contrastato sullo sfondo della tragedia della guerra. Guerra che, pur rimanendo dietro le quinte (apparirà in tutta la sua drammaticità solo nella scena finale) risulta immanente, quasi palpabile, rispetto alla storia narrata, e ne condizionerà l'esito finale. Zurlini non intese con quest'opera fare un film di parte ma narrare, con la sua tipica eleganza stilistica, un accadimento esistenziale. Questo all'epoca venne bollato come disimpegno da più di un critico cinematografico con la tessera di partito in tasca, ma il tempo riesce sovente a fare giustizia rimettendo le cose nella giusta prospettiva: i grandi film restano, le critiche miopi ed ingenerose scompaiono, sepolte sotto la polvere degli archivi. Protagonisti della pellicola un giovane, convincente Jean-Louis Trintignant ed una memorabile Eleonora Rossi Drago, di quasi insostenibile bellezza.

Storia d'amore in tempo di guerra

Trama
Estate 1943. Il figlio di un gerarca fascista in vacanza sulla spiaggia di Riccione perde la testa per la bella vedova di un caduto. Nei giorni che seguono il 25 luglio i due scappano su di un treno che viene bombardato. Il ragazzo si scuote e decide di arruolarsi.

1960 - Nastro d'Argento - Miglior attrice - Rossi Drago Eleonora

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Mustang Entertainment, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 104 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti critici: "E la chiamano estate", Introduzione al film di Gianni Canova, IULM
  • Jean Louis Trintignant Cover

    "Attore e regista francese. Interprete timido e schivo, abilissimo nel costruire personaggi apparentemente impassibili che però riescono a mostrare in modo sofferto i propri sentimenti, debutta nel cinema nel 1956 al fianco di B. Bardot in Piace a troppi di R. Vadim; dopo alcuni anni trascorsi nell’esercito durante la guerra in Algeria, è ottimo interprete in Un’estate violenta (1959) di V. Zurlini e Il sorpasso (1962) di D. Risi, mentre la consacrazione definitiva arriva con Un uomo, una donna (1966) di C. Lelouch, film che lo conferma come uno dei più apprezzati attori europei. Nel 1969 è impeccabile protagonista di Z - L’orgia del potere di C. Costa-Gavras e La mia notte con Maud di E. Rohmer; l’anno successivo offre una straordinaria interpretazione nei panni di un uomo sedotto dal fascismo... Approfondisci
  • Lilla Brignone Cover

    "Attrice italiana. Esordisce nel 1934, accanto a K. Palmer, dando avvio a una carriera rapida e brillante, maturata attraverso le più varie e impegnative esperienze: dalla scrittura in compagnie importanti (Gandusio-Carli, Rug­geri, Benassi, Ricci ecc.) al lungo incontro (1947-52) con il Piccolo Teatro milanese, durante il quale raggiunge la pienezza della sua espressività di attrice intelligente e versatile nelle interpretazioni di Shakespeare, Pirandello, Sofocle e Anouilh. Lavora quindi con G. Santuccio, A. Proclemer, G. Albertazzi, S. Randone, alternando in seguito un intensa attività televisiva a rare apparizioni cinematografiche (Teresa Confalonieri, 1934; Il serpente a sonagli, 1935; La risaia, 1956). " Approfondisci
Note legali