L' Europa tra due crisi. XIV e XVII secolo

Ruggiero Romano

Editore: Einaudi
Anno edizione: 1980
Pagine: X-182 p.
  • EAN: 9788806508234

€ 5,27

€ 6,20

Risparmi € 0,93 (15%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

«Per lungo tempo la peste nera del 1348 è stata considerata l'agente d'una grande frattura storica. Che il suo peso, in ogni settore della vita del XIV secolo, sia stato enorme è certo incontestabile. Ma fino a che punto è lecito parlare di una vera frattura?»
Tra XIV e XVII secolo via via emergono quelle che saranno le condizioni del successivo sviluppo europeo. In questo libro Ruggiero Romano cerca di mostrare le implicazioni esistenti tra differenti fenomeni (politici, economici, sociali) della vita europea nel '400 e nel '600, al fine, appunto, di chiarire come «rivoluzione industriale» e «sviluppo capitalistico» dei secoli seguenti trovino - in una geografia differenziale che abbraccia tutta l'Europa - le loro premesse in quelle due crisi «lunghe» che squassarono la vita europea.

Introduzione. La «crisi» del XIV secolo. Stagnazione e fermenti: l'Europa dal 1380 al 1940. Tra XVI e XVII secolo. Una crisi economica: 1619-22. Ancora sulla crisi del 1619-22. A Firenze nel XVII secolo. Industrie tessili e congiuntura. La storia dei cambi: le fiere di "Bisenzone" dal 1600 al 1650. Rapporti tra Livorno e Napoli nel Seicento.