L' evaso

La veuve Couderc

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: La veuve Couderc
Paese: Francia
Anno: 1971
Supporto: DVD
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 11,89 €)

Reduce dalla Cayenna, dove era stato rinchiuso per aver assassinato due uomini politici, l'anarchico Jean Lavigne raggiunge la Francia e trova lavoro nella fattoria della vedova Couderc. La differenza d'età non impedisce a Jean di diventare l'amante della donna, suscitando notevoli pettegolezzi in paese e una grande preoccupazione degli avidi cognati della vedova che denunciano la presenza dell'evaso alla polizia determinando così l'epilogo tragico della vicenda.
  • Produzione: A & R Productions, 2013
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale
  • Alain Delon Cover

    Attore francese. Un’infanzia infelice e una giovinezza avventurosa, comprensiva di battaglie nella Legione straniera, gli temprano lo spirito e lo muniscono di una grinta mascherata dal volto angelico per quanto virile. Arriva al cinema dopo il congedo e si fa notare nel giallo di R. Clément Delitto in pieno sole (1959), in cui interpreta il primo di una lunga serie di personaggi «belli e dannati» che lo renderanno il divo di Francia simbolo degli anni ’60 e ’70. Amato anche dal cinema italiano, lavora con L. Visconti in Rocco e i suoi fratelli (1960) e in Il Gattopardo (1963), M. Antonioni che lo dirige in L’eclisse (1962) e con V. Zurlini in La prima notte di quiete (1972). Sempre al centro di travagliate cronache mondane e sentimentali, consacra la propria fama in alcuni fra i migliori... Approfondisci
  • Simone Signoret Cover

    "Nome d'arte di S. Kaminker, attrice francese di origine tedesca. Entra nel cinema giovanissima, partecipando a numerosi film in ruoli secondari. Si impone nel 1947 con Dédée d'Anvers di Y. Allégret che inaugura una cospicua serie di caratterizzazioni di personaggi femminili dal fascino forte e torbido, incarnazioni perfette di certi modelli di donna canonizzati dalla letteratura naturalista francese (La ronde, 1950, di M. Ophüls; Casco d'oro, 1952, di J. Becker; Teresa Raquin, 1953, di M. Carné; I diabolici, 1954, di H.-G. Clouzot; La selva dei dannati, 1956, di L. Buñuel). La strada dei quartieri alti (1958) di J. Clayton, realizzato in Inghilterra, le procura un Oscar e una vasta fama internazionale, confermata dai film successivi (Adua e le compagne, 1960, di A. Pietrangeli; Vagone letto... Approfondisci
  • Ottavia Piccolo Cover

    Attrice italiana. Viso dolce, bellezza delicata e voce ben modulata, esordisce giovanissima nel ruolo di Caterina, una delle figlie del marchese di Salina, in Il Gattopardo (1963) di L. Visconti. Nelle pellicole seguenti si impone a pubblico e critica specializzandosi come efficace ed eclettica interprete di ruoli da protagonista e da comprimaria: è la bella fidanzata di A. Celentano in Serafino (1968) di P. Germi, la sanguigna Nanda di Trastevere (1971) di F. Tozzi, la dolce Hortensia di Zorro (1975) di D. Tessari. Agli inizi degli anni ’70 partecipa a numerosi sceneggiati televisivi di successo, ma soprattutto è attratta dal palcoscenico. Affermatasi come attrice teatrale, torna sporadicamente sul grande schermo, perlopiù in ruoli di sfondo come in La famiglia (1987) di E. Scola, in Bidoni... Approfondisci
Note legali