Everything Was Beautiful & Nothing Hurt

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Moby
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 2
Etichetta: Little Idiot Music
Data di pubblicazione: 2 marzo 2018
  • EAN: 5060236634283
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 26,50

Punti Premium: 27

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Edizione in vinile.
Il nuovo album in studio di Moby, “Everything Was Beautiful, And Nothing Hurt”, racconta il deserto post-apocalittico successivo all’abbandono dell'uomo da parte del Divino. Moby esplora l'individualità, la vulnerabilità, la fede e la frattura dell'umanità. Dal punto di vista sonoro si ispira al trip-hop di Bristol, a Smith & Mighty, al duo dub Sly & Robbie e al poliglotta francese Wally Badarou. Nel disco sono presenti anche riferimenti alla poesia di W.B. Yeats e al cantante soul americano Baby Huey nel brano "Welcome to Hard Times". Queste influenze si fondono per produrre un incandescente arazzo di suono fluido con radici nel trip-hop, soul e gospel.
Disco 1
1
Mere Anarchy
2
The Waste Of Suns
3
Like A Motherless Child
4
The Last Of Goodbyes
5
The Ceremony Of Innocence
6
The Tired And The Hurt
Disco 2
1
Welcome To Hard Times
2
The Sorrow Tree
3
Falling Rain And Light
4
The Middle Is Gone
5
This Wild Darkness
6
A Dark Cloud Is Coming
  • Moby Cover

    Richard Melville Hall (Moby) è nato a New York ed è cresciuto in Connecticut, dove ha iniziato a fare musica a 9 anni, suonando la chitarra classica e studiando teoria musicale. A 14 anni ha iniziato a suonare in un gruppo hardcore punk 'The Vatican Commandoes'. Successivamente si è unito alla band post-punk 'Awol' mentre studiava filosofia all'università del Connecticut. Ha iniziato la sua attività di djing già negli anni del college, proseguendo poi negli anni Ottanta a New York sulla scena house e hip-hop, lavorando in clubs come MARS, Red Zone, mk, e The Palladium.Ha realizzato il suo primo singolo, Go nel 1991 (incluso da Rolling Stones tra i best records of all time), e da allora ha sempre prodotto album. I suoi dischi hanno venduto più... Approfondisci
Note legali