Categorie

Jonathan Coe

Traduttore: D. Vezzoli
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 280 p., Brossura
  • EAN: 9788807886058
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cantarstorie

    04/10/2016 10.07.06

    Non è di certo il Coe di "La casa del sonno", o delle vicende della famiglia Winshaw. E' comunque - e lo è sempre - una lettura scorrevole e generosa di momenti piacevoli. Nulla di più.

  • User Icon

    Lorso57

    13/11/2015 08.51.22

    L'idea narrativa portante è stimolante e viene sviluppata abilmente, condita con un pizzico di ironia e con personaggi azzeccati. La parte finale tuttavia perde un po' di ritmo e risulta deludente rispetto alle attese. Gradevole ma inferiore ad altri testi dell'autore quali "La banda dei brocchi" e, soprattutto, a "Circolo chiuso".

  • User Icon

    patrizia b.

    13/09/2015 16.23.16

    Decisamente mi aspettato di più. E' tutto in toni bassi, la storia, le descrizioni, la famosa ironia inglese. Più che altro un romanzetto rosa che vuole darsi delle arie. Tacciamo poi sull' "intrigo internazionale", comprensibile fin dall'inizio.

  • User Icon

    angelo

    24/04/2015 10.09.19

    Ingredienti: uno degli EXPO più riusciti di sempre sullo sfondo, un giovane inglese inviato a Bruxelles in primo piano, la rete dello spionaggio che lo cattura e travolge, una vicenda che unisce servizi segreti, pub, hostess, russi e americani tutti collegati col filo dell'ironia. Consigliato: a chi vuol entrare nel clima expo tramite un romanzo, a chi cerca una lettura gradevole, leggera e molto british.

  • User Icon

    Monia

    08/04/2015 12.14.45

    E' il primo libro di Coe che leggo. Lettura piacevole e storia a tratti avvincente. Consigliato.

  • User Icon

    Tatiana

    22/02/2015 14.17.10

    Condivido l'opinioni di altri lettori: e' un romanzo non all'altezza di altri precedenti libri di Coe. La sua scrittura è' sempre piacevole, quindi si legge, ma sembra che manchi qualche cosa a far decollare la storia. Ci sono dei punti divertenti ma, a mio giudizio, definire il romanzo, come da quarta di copertina, esilarante commedia e' un po' eccessivo.

  • User Icon

    Antonella

    26/05/2014 14.04.21

    Complimenti a Coe che ritorna, con Expo 58, alla fresca e sagace ironia della Famiglia Winshaw. Il romanzo scorre dolcemente e trasporta in un mondo di fantastico spionaggio post bellico, dipinto alla Coe. Conquista il ritratto che troviamo dei padiglioni e della stravagante vita durante l'Expo del 58; emblema della rinascita dopo la guerra mondiale e della riscoperta del mondo nelle sue variegate differenze.

  • User Icon

    elafos

    28/12/2013 18.10.12

    Un buon romanzetto niente più. Il voto basso è dovuto al fatto che da Coe mi aspettavo qualcosa di meglio. Il plot in realtà è anche interessante, gli anni 50, l'Inghilterra puritana "pre-Beatles", la Guerra Fredda, belle ambientazioni che però rimangono sullo sfondo di una storia che non si sviluppa come né come spy story alla Graham Greene, né come commedia alla Lodge, rimane lì un po' sospesa tra i due. Peccato un' occasione persa.

  • User Icon

    Fabio

    06/12/2013 11.44.45

    Leggo un libro di Coe per la prima volta e ne rimango favorevolmente impressionato. La storia è semplice, ma non banale e ricca di piccoli gustosi "siparietti" tra il comico e il quasi "avvincente". Scorrevole, ma un po' prevedibile in due o tre snodi (su tutti il cerotto contro i calli). Da leggere.

  • User Icon

    Vale

    02/12/2013 09.24.23

    Questo libro è uno spasso...

  • User Icon

    Gianfranco

    18/11/2013 16.06.35

    Scritto benissimo, equilibrato nei contenuti, trama originale e molto britannico nello stile. Una lettura piacevolissima.

  • User Icon

    Franz

    06/11/2013 16.19.04

    Senza infamia e senza lode. Qualche bella battuta

  • User Icon

    lara

    25/10/2013 16.34.57

    Deludente, banale, privo di originalità e di stile, l'ultimo romanzo di Coe è un buco nell'acqua! Non leggetelo!

  • User Icon

    Silvia

    20/10/2013 10.29.01

    carino...ma non più di questo...ci sono dei passaggi davvero divertenti ma per il resto è piuttosto anonimo...si sarebbero potute creare delle situazioni davvero spassose e invece niente...peccato.

  • User Icon

    sordello

    08/10/2013 15.19.02

    Certamente non un capolavoro ma una lettura piacevole e intrigante; personaggi e ambientazioni ben delineati, intreccio equilibrato, un libro che fa trascorrere qualche ora nell'Europa di fine anni '50...

  • User Icon

    Gianfranco

    05/10/2013 12.18.21

    Si legge come ogni libro di Coe ma alla fine ti chiedi cosa hai letto. Poco divertente, poco intringante.

  • User Icon

    Stefano VR

    02/10/2013 16.32.16

    Che delusione....di una noia mortale. Mai e poi mai avrei pensato di dover perdere tempo per leggere questa storia inutile e banale. Mi spiace molto perchè ho sempre ammirato i romanzi di Coe.

  • User Icon

    floriano

    01/10/2013 21.27.52

    Gradevolissimo, in pieno stile Coe. Peccato non sviluppi troppo.

  • User Icon

    Tania

    24/09/2013 13.21.48

    Credo che Coe sia riuscito a creare l'atmosfera di quegli anni vista da un uomo qualunque, con una vita medio borghese un pò monotona dipinta con ironia, che improvvisamente si trova al centro del mondo e pensa di poter rimettere in gioco tutta la sua vita. L'umorismo c'è, ma non esilarante come in altre storie di Coe, e c'è soprattutto quella vena di malinconia e disincanto cui ci ha ormai abituati. Il libro mi ha intrattenuto in modo piacevole e mi ha persino fatto riflettere su alcune scelte personali.

  • User Icon

    Luca

    07/09/2013 09.53.37

    Romanzo che si legge tutto d'un fiato, nello stile tipico di Coe. Non è certo un capolavoro come "La banda dei brocchi", ma la trama è interessante e a tratti esilarante, con personaggi ottimamente rappresentati. Mescolanza di stili che non stride, ed anche questa è caratteristica è tipica dei romanzi dello scrittore inglese. Assolutamente consigliato.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione