Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Fahrenheit 451 (DVD restaurato in HD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Francia
Anno: 1966
Supporto: DVD
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 14,99

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 13,06 €)

Dal romanzo di Ray Bradbury: in una società futuristica, condannata all'ignoranza da un potere dispotico che condanna i libri al rogo, il pompiere incendiario Montag incontra Clarissa che ama la lettura, comincia a leggere per curiosità e non smette più, diventando un fuorilegge.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Antonello Arcuri

    01/02/2021 11:27:39

    Truffaut è uno dei miei registi preferiti. Tuttavia questo film, pur essendo superiore alla media, non è all'altezza delle altre opere del regista. Da un lato perchè ha dietro il romanzo omonimo di Ray Bradbury, opera letteraria di altissimo livello, dall'altro perchè alcune scelte produttive, come il doppio ruolo di Julie Christie che interpreta sia la moglie che l'amica del protagonista, creano confusione e suggeriscono significati che, scivolando nel psicanalitico, appesantiscono il significato dell'opera già denso di suo. Tuttavia il film presenta alcune sequenze indimenticabili: il suicidio della signora che vuole morire insieme ai suoi libri, l'inseguimento del cane robot, e soprattutto la sequenza finale degli uomini libro, non presente nel libro di Bradbury ma che ci sarebbe dovuta essere. Questa ultima sequenza da sola vale tutto il film, ed è all'altezza di altre sequenze mitiche, come il "girotondo sulla spiaggia" del film "8 1/2" di Fellini.

  • Produzione: Sinister Film, 2020
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 83 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • François Truffaut Cover

    È stato un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, attore e critico cinematografico francese. Esordisce come regista dal 1958 (il suo primo film è L'età difficile) ed è ideatore della Nouvelle Vague (insieme con Godard, Malle, Chabrol), corrente che trae ispirazione dalla passata stagione del Neorealismo italiano e che influenzerà successivamente numerosi registi americani della New Hollywood. È stato teorico del cinema e critico di punta dei Cahiers du Cinéma.Il vero e proprio debutto avviene nel 1959 con I quattrocento colpi, film autobiografico che gli consente di costruire una sorta di alter ego, Antoine Doinel, che permette a Truffaut di realizzare un importante esperimento cinematografico: seguire la vita... Approfondisci
  • Julie Christie Cover

    Propr. J. Frances C., attrice inglese. I tratti del volto marcati, resi ancor più fascinosi dallo sguardo verde-azzurro, porta sullo schermo figure di donna complesse e ineffabili, segnate dalle tracce contraddittorie della modernità, affermandosi come una delle interpreti femminili più emblematiche tra la metà degli anni '60 e quella dei '70, non solo del New Cinema britannico, ma anche della cosiddetta «altra Hollywood». Proveniente da un intenso tirocinio teatrale, dopo aver frequentato i corsi della Dramatic Art Central School di Londra esordisce nel cinema con piccole parti nel 1962. Nel 1963, mentre interpreta in teatro la commedia Billy il bugiardo, viene chiamata da J. Schlesinger come protagonista del film omonimo. Diretta dallo stesso Schlesinger, due anni dopo vince un Oscar con... Approfondisci
  • Oskar Werner Cover

    Attore austriaco. Dopo gli studi d'arte drammatica ottiene un buon successo a teatro dalla fine degli anni '50. Sul grande schermo lavora fra gli altri in Lola Montès (1955) di M. Ophüls, ma la sua carriera resta legata al ruolo di Jules, il terzo lato del memorabile triangolo d'amore e morte composto da Catherine/J. Moreu e Jim/H. Serre in Jules e Jim (1962) di F. Truffaut. Non troverà più ruoli di rilievo pur seguitando ad apparire in pellicole di prestigio come Fahrenheit 451 (1966) sempre di Truffaut. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi