Fallen Angels

Artisti: Bob Dylan
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Sony Music
Data di pubblicazione: 20 maggio 2016
  • EAN: 0889853080229
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 15,38

€ 20,50

Risparmi € 5,12 (25%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Il disco, che contiene 12 classici americani firmati da alcuni dei compositori più acclamati e influenti della storia della musica, non fa che confermare lo straordinario talento di DYLAN come interprete, arrangiatore e bandleader. Prodotto da Jack Frost, ‘Fallen Angels’ è il 37esimo album in studio di BOB, nonché il seguito di ‘Shadows In The Night’, pubblicato nel 2015. Per ‘Fallen Angels’, BOB DYLAN ha scelto canzoni tratte dal repertorio di compositori molto diversi tra loro, come Johnny Mercer, Harold Arlen, Sammy Cahn e Carolyn Leigh, e le ha incise insieme alla sua band ai Capitol Studios di Hollywood nel 2015.

Disco 1
  • 1 Young At Heart
  • 2 Maybe You’ll Be There
  • 3 Polka Dots And Moonbeams
  • 4 All The Way
  • 5 Skylark
  • 6 Nevertheless
  • 7 All Or Nothing At All
  • 8 On A Little Street In Singapore
  • 9 It Had To Be You
  • 10 Melancholy Mood
  • 11 That Old Black Magic
  • 12 Come Rain Or Come Shine

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio Crispi

    11/06/2016 09:56:52

    Questo album si pone nella falsariga stabilita da "Shadows in the Night", dove Bob Dylan si è fatto interprete di grandi (e famosi) motivi melodici della cultura musicale statunitense degli anni Sessanta. Con Fallen Angels prosegue questa inusuale sperimentazione, proponendo la propria interpretazione di sette brani scelti dal repertorio di famosi musicisti. Si riconosce la voce lievemente roca del Bob Dylan che conosciamo, ma i ritmi sono molto rallentati e sostanzialmente melodici un po' jazzati. Può piacere, come no. Certo, in queste note struggenti si fa fatica a riconoscere il Bob Dylan che abbiamo imparato ad amare, le sue canzoni di protesta o intimiste, ma sempre con quella voce graffiante e con la sperimentazione di accompagnamenti musicali sempre nuovi ed inediti. Bob Dylan che con questo ha lanciato il suo 34° album inciso in studio e fresco del suo 75° compleanno si può concedere il lusso di levarsi degli sfizi e sperimentare altri generi ed altri contesti musicali. Di sicuro, ci sorprende, perché pur essendo sempre lui, ci si mostra in un modo sempre diverso e mutevole, come hanno sottolineato alcuni dei suoi maggiori biografi. L'album si ascolta con piacere, una musica che è da tenere in sottofondo e a basso volume, ma che non ti cattura. Delude soprattutto, tuttavia, la piccolissima durata di ascolto del CD, appena 37 minuti ed una manciata di secondi.

Scrivi una recensione