Fantozzi (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Luciano Salce
Paese: Italia
Anno: 1974
Supporto: DVD
Salvato in 14 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 8,00 €)

Il ragionier Ugo Fantozzi, modesto impiegato, conduce un'esistenza di continue frustrazioni. Al rientro a casa deve fare i conti con una moglie sciatta e una figlia di una bruttezza mostruosa. Fantozzi diventa così il simbolo di un'umanità insoddisfatta e perdente, sempre destinato ad interpretare il ruolo di vittima delle prepotenze altrui.
5
di 5
Totale 5
5
5
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    henna

    02/07/2020 04:44:43

    Il migliore film di Paolo Villaggio, secondo il mio modesto parere.

  • User Icon

    Marco e Pac

    03/04/2020 05:53:08

    Sicuramente uno dei migliori film degli anni 80..mitico Ugo e mitico Paolo Villaggio. Visto un milione di volte eppure non ci si stanca mai di farlo. Capolavoro. Marco e Pac

  • User Icon

    Francesca

    11/12/2019 19:32:34

    Capolavoro!

  • User Icon

    ka

    24/09/2019 08:10:24

    Con questo film inizia la saga del ragionier Ugo Fantozzi, specchio e denuncia di una società che forse non esiste più, ma che, nei suoi vizi e idiosincrasie rappresenta ancora almeno in parte la società italiana. Con la tagliente arma dell’ironia e del sarcasmo, Paolo Villaggio porta in scena vizi virtù dell’italiano medio, debole con i forti e forte con i deboli. Il ragioniere nella mega-ditta presso cui lavora è lo zerbino dei potenti e dei colleghi, mentre a casa si comporta da padre padrone con la moglie sottomessa e sciatta e con la figlia Mariangela, di rara bruttezza. Completano il quadro i colleghi: la lasciva signorina Silvani ed il ragionier Filini, parodia del classico collega con la mania per l’organizzazione che tutti prima o poi abbiamo avuto nella vita. Fortemente sarcastico, questo film fa ancora veramente ridere anche a 40 anni dalla sua uscita.

  • User Icon

    Giangi

    11/09/2019 13:00:26

    Capolavoro della comicità grottesca ben rappresentata dall'icona dello sfigatissimo Fantozzi, un bravissimo Paolo Villaggio diretto con intelligenza dalla perfida ironia di Luciano Salce (che pure sceneggia). Il buon risultato è da ascrivere anche al cospicuo numero di ottimi caratteristi tra i quali è bene ricordare la Mazzamauro, Gigi Reder (senza di lui il film non sarebbe quello che è), Plinio Fernando...consigliato!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: Mustang Entertainment, 2019
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Luciano Salce Cover

    Regista, sceneggiatore e attore italiano. Diplomato all’Accademia d’arte drammatica, dopo una proficua permanenza a Parigi (1949) con il gruppo cabarettistico dei Tre Gobbi, al fianco di V. Caprioli e di A. Bonucci, lavora come regista e attore nel teatro leggero. Al cinema, dopo un paio di pellicole in Brasile, scopre U. Tognazzi attore completo in Il federale (1961), amara demolizione di un tronfio ufficialetto fascista vittima della Storia, e offre spunti di riflessione sull’Italia del boom, in particolare con La voglia matta (1962) e Le ore dell’amore (1963). Spesso attore nei film propri e altrui, con personaggi vanesi e melliflui, il S. regista sembra non prendersi troppo sul serio, giocando la carta dell’intrattenimento fine a sé stesso (Slalom, 1965) o dell’adattamento teatrale di... Approfondisci
  • Paolo Villaggio Cover

    Celebre esponente della comicità italiana sin dagli anni Sessanta, è famoso soprattutto per i personaggi che ha portato sia in televisione che sul grande schermo: il professor Kranz, il timido Giandomenico Fracchia, e soprattutto il ragionier Ugo Fantozzi. La sua attività di scrittore comincia dagli anni Settanta, ed inizia proprio con un libro su Fantozzi (grande successo internazionale) al quale seguiranno altri titoli centrati sulle disavventure del ragioniere, oltre ad una produzione comprendente altri libri a carattere satirico. Tra i molti scritti di cui è autore, ricordiamo Storia della libertà di pensiero (2008, Feltrinelli), Storie di donne straordinarie (2009, Mondadori), Mi dichi. Prontuario comico della lingua... Approfondisci
  • Anna Mazzamauro Cover

    Attrice italiana. Irresistibile caratterista della commedia italiana, debutta al cinema nel 1967 con Pronto... c’è una certa Giuliana per te di M. Franciosa. Nel 1975, in Fantozzi di L. Salce, interpreta la signorina Silvani, svampita e poco attraente zitella che fa innamorare di sé il più mediocre ragioniere del cinema italiano, diventando suo oggetto di desiderio in tutti gli altri film della serie (protrattasi con alterni risultati fino al 1999). M. rende memorabile questa parte giocando con grande autoironia sull’aspetto del suo personaggio e sui suoi modi da maliarda. Approfondisci
Note legali