Fantozzi in Paradiso

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Neri Parenti
Paese: Italia
Anno: 1993
Supporto: DVD
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 7,72 €)

Fantozzi ritira un referto medico e scopre di avere una settimana di vita. Decide di trascorrere il tempo che gli resta vivendo tutto ciò che non si è mai concesso. Tra tutti i desideri naturalmente il primo è realizzare il suo sogno proibito: passare una notte d'amore con la signorina Silvani. Seguito di "Fantozzi" 1975.
4,5
di 5
Totale 6
5
3
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Pietro

    17/05/2020 20:45:43

    Fantozzi, recatosi in ospedale, apprende dal dottore che gli rimane sola una settimana di vita. Sentito ciò, il ragioniere cerca di godersi al meglio il tempo che gli rimane facendo tutto ciò che non aveva mai osato fare.

  • User Icon

    Gianluca

    10/09/2019 14:08:45

    Mitica saga di Fantozzi,non all altezza dei primi capitoli sicuramente ,quelli erano denuncia sociale amara per sorridere,qui siamo solo alla commedia e basta ,ci si diverte ovviamente..consigliato!

  • User Icon

    Ernesto

    03/07/2017 14:08:33

    Ciao Paolo... Non so se avrai raggiunto il paradiso, visto che sei sempre stato un ateo convinto, ma ti dirò che in questo schifo di mondo incomincio ad avere dei ripensamenti anche io.

  • User Icon

    JD

    30/07/2006 15:20:15

    Parenti(chi l'avrebbe mai detto!)riesce a ridare un po di respiro alla saga dello sfortunato ragioniere,riportandoci quasi ai livelli dei primi due.Coraggioso nell'affrontare il tabù principale(la morte),offre innumerevoli momenti spassosi(su tutti la consumazione del rapporto tra Fantozzi e la signorina Silvani).Ultimo film decente della serie.

  • User Icon

    xxx

    23/05/2005 10:30:11

    L'eredità di Fantozzi.Parte con una malinconica visione dell'esistenza umana.Ma nella 2a parte si scatena in una buffoneria degna delle migliori gag.Il finale alla SENTI CHI PARLA poteva essere evitato.

  • User Icon

    joker

    21/03/2005 15:36:05

    dopo fantozzi va in pensione, questo cult comicissimo ( forse quello piu' sfrenato e incosciente ) che gioca con la morte. Per una serata da risate da urlo.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2004
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 108 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste: intervista ad Anna Mazzamauro; biografie: biografia del regista e degli attori principali
  • Paolo Villaggio Cover

    Celebre esponente della comicità italiana sin dagli anni Sessanta, è famoso soprattutto per i personaggi che ha portato sia in televisione che sul grande schermo: il professor Kranz, il timido Giandomenico Fracchia, e soprattutto il ragionier Ugo Fantozzi. La sua attività di scrittore comincia dagli anni Settanta, ed inizia proprio con un libro su Fantozzi (grande successo internazionale) al quale seguiranno altri titoli centrati sulle disavventure del ragioniere, oltre ad una produzione comprendente altri libri a carattere satirico. Tra i molti scritti di cui è autore, ricordiamo Storia della libertà di pensiero (2008, Feltrinelli), Storie di donne straordinarie (2009, Mondadori), Mi dichi. Prontuario comico della lingua... Approfondisci
  • Anna Mazzamauro Cover

    Attrice italiana. Irresistibile caratterista della commedia italiana, debutta al cinema nel 1967 con Pronto... c’è una certa Giuliana per te di M. Franciosa. Nel 1975, in Fantozzi di L. Salce, interpreta la signorina Silvani, svampita e poco attraente zitella che fa innamorare di sé il più mediocre ragioniere del cinema italiano, diventando suo oggetto di desiderio in tutti gli altri film della serie (protrattasi con alterni risultati fino al 1999). M. rende memorabile questa parte giocando con grande autoironia sull’aspetto del suo personaggio e sui suoi modi da maliarda. Approfondisci
  • Milena Vukotic Cover

    Attrice italiana. Di padre iugoslavo, studia danza a Parigi e comincia la carriera di ballerina classica avvicinandosi anche alla recitazione. Minuta, aggraziata, poco appariscente quanto misurata e discreta, trova al ritorno in Italia una propria dimensione prima teatrale e poi cinematografica in ruoli defilati ma credibili. Lavora per il grande schermo dal 1960 con Il sicario di D. Damiani e nel 1970 A. Lattuada ha l’intuizione di farle interpretare la derelitta sorella Tettamanzi, arpista evanescente e fragile che si rivelerà un vulcano in Venga a prendere il caffè... da noi. Seguono decine di pellicole e la grande popolarità nei panni di Pina, la «disastrata» moglie del ragionier Fantozzi/P. Villaggio alla quale riesce a conferire toni di tragicomica umanità. Nel 2000 è nel cast del melodramma... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali