Fare il napoletano stanca - CD Audio di Federico Salvatore

Fare il napoletano stanca

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Lucky Planets
  • EAN: 8032779050124
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 10,90

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 8,63 €)

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Andrea Direnzo di RARO!

    22/12/2009 21:22:32

    Un po’ cabarettista, un po’ cantautore, Federico Salvatore è sempre stato un artista eclettico e originale nel mondo dello spettacolo italiano. Il suo “esser napoletano” ha contribuito non poco a creare dei personaggi e dei modi di dire (“Azz!”) che, a distanza di anni, non gli si scollano ancora di dosso. A cinque anni dall’ultimo disco, Dov’è l’individuo?, Salvatore continua a percorrere la strada della purificazione da quella “macchietta”, che pur tanto gli ha dato, pubblicando un album dal titolo emblematico: Fare il napoletano... stanca!. È subito evidente la maturità acquisita dal nostro che si propone come originale “chansonnier” con il gusto, mai perso, per le storie grottesche e autobiografiche. Per avere un’idea più approfondita del suo nuovo percorso artistico, oltre che esistenziale, basta ascoltare La rosa sbocciata nera, metafora grottesca ispirata da Gomorra di Roberto Saviano e dai boss della camorra di Bruno De Stefano, o l’esilarante La macchia; mentre Nella piccola bottega della vita è un personale “punto di vista” sull’esistenza umana. Il quartetto d’archi dei Solis String Quartet ha arrangiato e suonato in Senz’arte né parte, impreziosendo il progetto già di per sé egregiamente realizzato. A chiusura una nuova versione della canzone-denuncia Se io fossi San Gennaro, originariamente contenuta nell’album L’osceno del villaggio del 2002.

Note legali