Le ferite originali - Eleonora C. Caruso - copertina

Le ferite originali

Eleonora C. Caruso

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 23 gennaio 2018
Pagine: 352 p., Rilegato
  • EAN: 9788804685555
Salvato in 86 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Le ferite originali

Eleonora C. Caruso

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Le ferite originali

Eleonora C. Caruso

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Le ferite originali

Eleonora C. Caruso

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 19,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Regina delle fanfiction e già acclamata dalla critica per l'esordio Comunque vada non importa, Eleonora C. Caruso in questo romanzo conferma il suo grandissimo talento letterario affondando senza timore, e con la voce di una vera scrittrice, in una materia densa, oscura, palpitante: la vita.

«Lui cercava la ferita originale, nelle persone, la rottura profonda che anche se loro si indurissero, si pietrificassero, si riducessero in polvere, continuerebbe a far male. Parlava direttamente a quella, Christian Negri, per questo nessuno riusciva a resistergli.»

"Ci sono vite ordinarie, è giusto che ci siano, ma la tua no, la tua vita è pazzesca, è strana, è inspiegabile, è straordinaria. Tu sei fatto per raccogliere gli stimoli più estremi, tu sei destinato a un sentimento vario, universale, colossale, a esplorare quello che significano in ogni sfumatura il sesso, il dolore, l'amore." Siamo a Milano, negli anni di Expo. Dafne ha venticinque anni, studia Medicina, è benestante, graziosa e giudiziosa, e ha un tale bisogno di essere amata da non voler capire che la sua relazione sta andando in pezzi. Davide è uno studente di Ingegneria fisica al Politecnico, vive in periferia, ha la bellezza timida e inconsapevole di chi da bambino è stato grasso e preso in giro dai compagni di scuola. Dante ha quarant'anni, è un affascinante uomo d'affari, ricco e in apparenza senza scrupoli, capace di tenerezza soltanto con la figlia Diletta. Dafne, Davide e Dante non lo sanno, ma tutti e tre hanno in comune una cosa: stanno con lo stesso ragazzo. Si tratta di Christian: ex modello, bellissimo. Seduttivo, manipolatore, egocentrico, Christian ha in sé i mostri e la magia: è bipolare, e alterna picchi di irrefrenabile euforia a terrificanti abissi depressivi, trascinando nel suo mondo spezzato anche Julian, il fratello adolescente, per cui prova un affetto eccessivo, quasi soffocante. Christian catalizza e amplifica come un prisma i desideri di Dafne, Davide e Dante, e le vite di questi quattro personaggi finiscono per intessersi così fittamente che nemmeno al momento della verità - e alla caduta che ne consegue - riusciranno a slegarsi. Regina delle fanfiction e già acclamata dalla critica per l'esordio Comunque vada non importa, Eleonora C. Caruso in questo romanzo conferma il suo grandissimo talento letterario affondando senza timore, e con la voce di una vera scrittrice, in una materia densa, oscura, palpitante - la vita, che deve pur essere qualcosa di più della somma di ciò che abbiamo perduto.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,82
di 5
Totale 11
5
5
4
2
3
2
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Antonella

    14/05/2020 17:57:56

    Un libro che ho iniziato e divorato in pochissimo tempo, nonostante non sia veloce solitamente. "Le ferite originali" è uno dei libri più belli che io abbia letto fino ad oggi e, ammetto, di esserne sorpresa poiché, di solito, da scrittori emergenti ci si aspetta un lavoro non al pari di colleghi con anni e anni di esperienza alle spalle. Qui è tutto il contrario, ho amato la narrazione, ho amato il linguaggio utilizzato, ho amato ogni singolo personaggio ed è assurdo, solitamente nei libri si odia sempre qualcuno, ma non in questo. I protagonisti sono cinque ed ognuno di loro è caratterizzato nei minimi dettagli, li senti tuoi e vivi con loro ogni emozione, esperienza ma non in quel modo noioso come spesso capita di leggere, no. La lettura è talmente scorrevole e in ogni pagina, in ogni singola parola, viene spiegato qualcosa su di loro in un modo così sorprendente che non ho potuto evitare di mettermi nei loro panni. Dietro c'è un lavoro immenso, vengono trattati argomenti di una delicatezza assurda nei migliori dei modi. e per di più fatto anche perfettamente, proprio per questo vi consiglio di buttarvi nella lettura di questo libro e, in generale, di qualsiasi altra opera della scrittrice. Non ho preparato una bellissima recensione, lo ammetto, ma voglio lasciarvi con un piccolo pezzetto dei libro, senza spoiler, che mi ha colpito parecchio forse perché essendo donna mi sono ritrovata molto nell'unica protagonista femminile. Estratto: "Ripensò a Davide, al modo pulito in cui si era tirato fuori da quella storia, gli era bastato dire "non ne voglio più sapere". Dafne invece doveva pagare. Lei era quella che tutti guardavano, quella sulla quale la televisione, i cortei, i link su Facebook avevano un'opinione, quella che tutti sapevano cosa dovesse o non dovesse fare, perché era una donna, e il suo corpo, il suo utero, le sue idee, erano un bene comune." Consigliato!

  • User Icon

    S.

    12/05/2020 17:08:45

    Un libro che dà l'impressione di tenere una creatura con denti e artigli tra le mani, una che non si farà problemi a strapparvi il cuore direttamente fuori dal petto con il suo essere pregno di umanità, doloroso come pochi, ma assolutamente meraviglioso.

  • User Icon

    Laura

    20/09/2019 08:38:43

    È un libro forte, doloroso, angosciante. Ma sicuramente ti insegna qualcosa, che ti resta dentro. Consigliato a lettori selvaggi, che non hanno paura di confrontarsi con emozioni forti.

  • User Icon

    Barbara

    06/03/2019 21:50:52

    È un libro che fa male. Dopo tre giorni in cui mi sono trascinata per le prime 100 pagine ho dovuto dedicare un pomeriggio a concluderlo, perché restarci dentro più a lungo mi feriva troppo. Questo perché la storia di Christian è una storia vera, forse a tratti estrema, sopra le righe; ma chiunque si sia mai seduto sul lettino di un terapista sanguina un po’ scorrendo tra le pagine, e si ritrova, a prescindere dalle problematiche personali di ciascuno. Intenso, brutale, necessario. A mio parere lo scorcio su una generazione stritolata da aspettative asfissianti. Sarà perché ho 27 anni, proprio come Christian. Sconsigliato ai perbenisti e ai deboli di psiche: devasta.

  • User Icon

    Sergio

    22/09/2018 15:05:32

    Questo libro mi ha sorpreso e mi è piaciuto moltissimo. Racconta la storia di Christian, affetto da sindrome bipolare, e di tre personaggi che gli ruotano intorno, con cui intrattiene contemporaneamente delle relazioni sentimentali: Dafne, Davide e Dante. Le vicende sono ambientate a Milano nel periodo dell’allestimento dell’Expo. Abbiamo quindi un’autrice giovane che riesce a ritrarre le esperienze e i sentimenti di una generazione, quella della crisi e dell’instabilità. Credo che la Caruso abbia trattato con intelligenza e sensibilità il tema della malattia mentale. Ho apprezzato anche la semplicità e l’onestà con cui ha ritratto personaggi omosessuali e bisessuali. Il protagonista ha un comportamento distruttivo nei confronti di se stesso e del prossimo. Ciò non lo rende un personaggio facile da amare. Ci rendiamo conto dei suoi errori e del suo atteggiamento manipolatore nei confronti delle persone che lo circondano. Assistiamo però anche ad una sua lenta evoluzione, attraverso le sedute psichiatriche e le persone che ha accanto. Una ventata d’aria fresca nella narrativa italiana!

  • User Icon

    Manuela

    22/09/2018 08:23:36

    In una Milano caotica, che funge da cornice ma anche da punto cardine del romanzo, si intrecciano inestricabilmente le vite di diversi personaggi, tutti tratteggiati con maestria nella complessità della loro personalità: sono esseri umani veri, persone che incontro nella mia città, che è proprio Milano. Una scrittura frenetica e indagatrice che svela gli aspetti più oscuri dell'animo umano, un libro che ti ruba l'anima e la butta a pezzi nella storia.

  • User Icon

    Sarah

    20/09/2018 13:44:37

    Avevo grandi aspettative per questo libro ma ne sono rimasta delusa. Forse non faccio parte del target adatto o forse non è semplicemente il libro adatto a me o forse sono io a non averlo capito. Vi è un buon approfondimento psicologico dei personaggi ma ho avuto l'impressione che siano prese in considerazione troppe problematiche. È pur vero che ciascuno ha i propri piccoli o grandi problemi ma a mio avviso non sono analizzati a sufficienza e/o nel modo corretto. Vi è una descrizione in parte fuorviante della psicoterapia. La sessualità è un tema centrale - a tratti anche volgare - cosa che non mi aspettavo e che personalmente non ho apprezzato. Non è un libro noioso ma l'ho trovato abbastanza prevedibile e non mi ha suscitato emozioni.

  • User Icon

    Alessio

    19/09/2018 11:56:43

    "Le Ferite Originali" non è un romanzo che si legge facilmente, e soprattutto "Seconda parte dell'autunno" mi ha scavato dentro. Ho dovuto chiudere il libro e aspettare un po'. Metabolizzare la storia prima di poter ricominciare. Poi da lì non sono più riuscito a staccarmi dalla storia, e questa mattina, preso dall'insonnia e dall'amore, ho letto le ultime 150 pagine alla luce prima della torcia del mio cellulare e poi quella tardiva del sole che fatica sempre a sbucare tra i palazzi. E così si è concluso - ma poi non credo, almeno non ancora - un viaggio che aspettavo di intraprendere dalla fine di quella seconda lettura di "Comunque vada non importa" (che, se possibile, mi ha dato ancor di più della prima) (immagino sarà così anche con "Le Ferite Originali", chissà). Questo viaggio mi ha lasciato dentro quel bellissimo appagamento del lettore, una storia che completa il cerchio, arriva al più truce racconto per poi ristabilire l'ordine (catarsi). Provo soddisfazione, completezza, m'innamoro della bellezza di un realismo che però non è crudele. C'è ancora la possibilità di cambiare rotta e di costruire, non è tutto perduto e distrutto. C'è ancora un equilibrio da ritrovare, ci sono ancora ferite da medicare. Questo romanzo sarebbe potuto finire con la nozione - in parte veritiera - che questa esistenza è una cosa informe e triste, ma poi c'è forse un discorso ancora più vero, che tutto ha il senso e il peso che diamo noi alle cose, e che va benissimo così, fin quando riusciamo a perdonarci e farci bene. E amare.

  • Inizio col dire che il libro mi è arrivato rovinatissimo, copertina strappata e mezzo piegato. Ho però chiesto la sostituzione e non ci sono stati problemi sia con l'invio della nuova copia che con il ritiro di quella rovinata. Detto questo inizierei col dire che più un libro ci tocca, più è difficile parlarne. Direi che questo è uno di quei casi, perché Le ferite originali ha colpito qualcosa dentro di me e da un certo punto di vista non so neanche spiegare cosa e in che modo. Posso sicuramente dirvi che non potrete non innamorarvi dei suoi protagonisti. Non parlo solo di Christian, il protagonista e motore (concedetemi il termine) della storia, ma anche degli altri personaggi anche se forse all'inizio non vi staranno molto simpatici (scusa, Dante ma è così, ho impiegato tutto il libro per amarti). Sono personaggi complessi, ci possiamo identificare con i loro sentimenti ed emozioni, anzi direi che ci identifichiamo così tanto con loro che avvertiamo con molta forza anche dolore, gioia, paura che provano e questa dimostra una grandissima abilità da parte dell'autrice, perché non è facile trovare romanzi che ti colpiscano così tanto. E' una storia non proprio classica e posso capire che su alcuni punti molti potrebbero storcere il naso ma si tratta di storie di persone comuni, che si incontrano e scontrano come succede nella vita di tutti giorni; c'è una grande attenzione al reale e alla psicologia che mi hanno colpito fin da subito e mi hanno fatto apprezzare il libro ad ogni pagina. Non posso non consigliarvi la lettura e sperare di poter leggere altro di questi personaggi che mi sono entrati nel cuore (sopratutto la mia ship <3)

  • User Icon

    Erica

    18/05/2018 08:08:24

    Ho letto e riletto questo romanzo per tre volte. Non perchè la prima volta non lo avessi compreso, ma perchè la prima volta mi ha lasciato talmente tanto, che speravo di ritrovare quella sensazione anche a seguenti riletture: ha funzionato. Da allora me lo tengo sul comodino, in modo tale da poterne rileggere alcune parti sottolineate, alcune frasi che mi hanno colpita particolarmente e che conservo come consigli da seguire. Eleonora è riuscita, in questo romanzo, ad essere assieme poetica e crudele; delicata e rude. Le Ferite Originali è un romanzo che lascia il segno, che fa riflettere, che fa desiderare di comprendere i meccanismi che muovono il protagonista, il perchè di determinate sue scelte e decisioni. Christian si lascia accompagnare dalla prima all'ultima pagina, svelandosi poco a poco attraverso i suoi atteggiamenti, ma soprattutto attraverso il suo rapporto con Milano (che diventa anch'essa personaggio vivo e pulsante) e con gli altri personaggi. Per essere così giovane, Eleonora ha osato molto con questo libro nudo e onesto, ne consiglio la lettura a chi desidera una sferzata di novità e leggere una storia diversa dal solito.

  • User Icon

    zocca giuliano

    16/05/2018 17:29:44

    Complimenti a chi ha scritto la nota di presentazione sul risvolto di copertina, è la cosa migliore di tutto il libro. Sin dalle prime pagine ti accorgi di quanto sia noioso. dall'inizio alla fine, una scrittura pesante, lo stesso concetto ripetuto più volte, l'ossessione delle parole fine a se stesse. A un certo punto diventa completamente illeggibile, da saltare interi paragrafi. Quando poi ti accorgi che menziona Vicenza come una cittadina medioevale ti rendi conto che: o non si è documentata a sufficienza o non ha alcun rispetto per il lettore, e se alcuni luoghi dovevano essere di fantasia che lo siano del tutto. Peccato che i libri non si possano restituire come gli elettrodomestici difettosi.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente
È nel momento in cui il terapista prova a richiamare la sua attenzione, che Christian si accorge di non sapere cosa sta facendo. Non da minuti, né da ore, ma da giorni. A un certo punto le cose hanno semplicemente iniziato a succedere fuori da lui, e quello che ha fatto, se ha fatto qualcosa, è andato via come vanno le canzoni in sottofondo, pure quelle fighe, cioè indistintamente.
È giugno e ha in mano un globo di neve. Dentro c'è il Duomo staccato dal fondo, riverso su un lato e coperto di neve brillante, un gigante marino un tempo maestoso che ora muore sul selciato. Il suo respiro di agonia rende opaca la plastica.
Christian è convinto che in quell'oggetto si celi un messaggio per lui, magari il codice mancante nella sua programmazione, o il presagio del momento sublime in cui la sua testa, già gonfia al massimo sotto la scorza, esploderà in chicchi come una melagrana. In fondo chi altri comprerebbe un globo di neve in estate, se non lui?
  • Eleonora C. Caruso Cover

    Eleonora C. Caruso è nata nel 1986 in provincia di Novara. Ha iniziato a scrivere fanfiction nel 2001 con il nickname di CaskaLangley (da cui la “C”) e non ha mai smesso. Nel 2012 ha pubblicato Comunque vada non importa con Indiana Editore. Collabora con varie riviste e case editrici di fumetti. Con Mondadori ha pubblicato: Le ferite originali (2018) e Tutto chiuso tranne il cielo (2019). Approfondisci
Note legali