Categorie

Nicola Lagioia

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 411 p. , Brossura
  • EAN: 9788806229597

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    03/08/2016 09.00.16

    Restio a correre dietro alle novità,al recente, all'ultimo,restio insomma al prendibile,al vicino,ad andar dietro ad autori viventi (adesso esagero, ma è la verità),come se la stella sul petto sia in letteratura un sigillo unicamente dato dal tempo(preconcetto estremissimo,tuttavia è spessissimo così..).Ma la vita distrae e sorprende con ironici smacchi dietro l'angolo, mosse elementari fuori da gesta eccelse o visioni o patine di leggenda esaltate o maledette.Romanzo splendido,magnifico quadro dei disastri sociali e interiori di una famiglia straniera a se stessa, una tavolozza umana schiava di morali colpevoli, di obbedienze avvilenti,nel ventre di un Sud come scolpito in un lerciume che vale oro colato.Il verme della diversità nella nobile accidia di Michele,l'arrivismo sordido di Ruggero,l'intelligentissima infelicità di Clara,nervo e asse di ogni movimento di pagina.Scirocchi e silenzi,sguardi come abusivi resi magistralmente,il taglio del peccato,della rozza vanteria borghese in una trama in cui il dover essere più tristemente malato accosta le geometrie del capolavoro.Come a tarare in una prosa sofferta i suoi anni di formazione,il visto, il toccato e respirato personali,Lagioia non spreca e non trattiene,misurando in una scrittura bellissima tutta la sapienza che la crudeltà umana chiama a testimone dei propri misfatti,"il debole inchiostro degli eventi".La necessità di ovattare ogni etica nel suono dell'affarismo,l'amore come una fredda comparsa nel gioco degli incontri:"il vero amore che non è pareggio di bilancio,non cura dell'altro né di se stessi.Dare all'amato ciò che non si ha e ritrovare nel nulla che si riceve il troppo che non sarà ricompensabile".Romanzo del Sud e del destino del Sud, di fioca pesantissima omertà e di impuniti sofismi,romanzo della"verità come numero mancante",di una ragnatela familiare come già uccisa dentro."I parenti di sangue non si stancano di interrogarci.Depositano in noi la loro voce,e questa parla mentre sono assenti".

Scrivi una recensione