Categorie

Giulio Angioni

Collana: Il divano
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
Pagine: 368 p. , Brossura
  • EAN: 9788838920974

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco

    02/10/2014 16.22.49

    Da non specialista l'ho letto volentieri e mi e' sembrata una buona porta d'ingresso per chi non sa nulla sull'Inquisizione. D'altro canto, l'opera e' troppo lunga: avrebbe infatti bisogno di una sforbiciata di un centinaio di pagine. Il piacere maggiore pero' e' arrivato dalla lettura dei commenti precedenti, alcuni molto critici ma ben motivati. Sigismondo usa un tono un po' troppo contemporaneo e disquisisce di temi classici da antropologia, quali ad esempio le proibizioni alimentari.

  • User Icon

    Dora

    01/11/2011 09.06.45

    Un uomo del Cinquecento deciso a mantenere la dignità delle sue scelte di fede nella violenza teologica della lotta tra riforma e controriforma. In attesa del rogo rivisita la sua vita per ridarle un senso diverso da quello dei suoi giudici e dei suoi carnefici. In articulo mortis. Un libro tremendo senza effettacci orrorifici. Molto da consigliare.

  • User Icon

    giampi

    28/10/2011 10.01.38

    Una vera sorpresa, questo piccolo libro della Sellerio, che alle sorprese ci ha quasi abituato. La storia, tremenda, e il modo di raccontarla sono coinvolgenti. La temperie storica è magistralmente evocata, ma anche precisata in luoghi persone avvenimenti. La precisione storica e l'invenzione romanzesca sono ben fusi in sinergia con competenza, intelligenza, sapienza narrativa. I personaggi, maggiori e minori, sempre impressionanti. Anch'io lo direi un capolavoro, per lo meno del genere romanzo storico. Da far conoscere quanto merita.

  • User Icon

    lucal

    13/10/2011 10.40.01

    Leggere Le fiamme di Toledo è scoprire che cos'è il coraggio.

  • User Icon

    nascalu

    13/10/2011 08.51.45

    Commovente, formidabile, importante.

  • User Icon

    Janange

    05/10/2011 19.02.49

    Sì, gran bel romanzo 'storico'. Sì, un vero capolavoro. Viene voglia di asserirlo, appena letto, per un libro così poco noto, poco detto, e forse anche poco letto. Sigismondo Arquer meritava una narrazione così. A uomini come lui si deve quanto di buono ci resta della modernità occidentale.

  • User Icon

    trex

    13/09/2011 18.22.14

    Narrazione documentata arricchita magistralmente dal pathos dell'io narrante in prima persona, che qui, ricordando, cerca di dare senso a ciò che gli è capitato e che l'ha portato a questa attesa della morte sul rogo. Ci sono pagine di una forza assoluta. Geniale anche l'artificio finale di usare nella trama pari pari alcuni documenti originali sulla vicenda. Il personaggio Sigismondo Arquer ne esce ben risarcito dell'ingiustizia atroce del suo morire innocente per mano inquisitoriale. Capolavoro.

  • User Icon

    gismo

    28/08/2011 17.52.31

    Gran bel libro capace di coinvolgere chiunque, persino un gesuita.

  • User Icon

    fisio

    11/02/2011 12.06.29

    Uno dei migliori romanzi storici che ho mai letto. Scritto con la crociana coscienza che ogni storia è storia contemporanea.

  • User Icon

    orion

    03/09/2009 11.36.54

    Le fiamme di Toledo sono quelle che bruciarono nel giugno del 1571 Sigismondo Arquer condannato al rogo per eresia. Vecchia storia, la solita brutta storia di inquisizione già tante volte raccontata? Certo, ma questa di Sigismondo è raccontata davvero bene, straordinariamente bene.

  • User Icon

    toast

    03/09/2009 10.50.50

    Ringrazio anch'io Giulio Angioni e la Sellerio per questo bellissimo libro. Una lettura importante, tesa sul filo tagliente di una storia tremenda, umanissima e vera.

  • User Icon

    Fiamma

    22/07/2009 11.47.30

    E' stata una bella esperienza leggere Le fiamme di Toledo, bella e utile, a tratti esaltante, sempre molto coinvolgente, non solo intellettualmente. Una lingua fenomenale, un andamento sovrano, non appena si fa lo sforzo iniziale di stare al passo del suo ritmo serrato. Grazie a Giulio Angioni e alla Sellerio!

  • User Icon

    Nurmedi

    19/12/2008 09.27.46

    In questo libro non c'è nulla che sia di maniera o sappia di artificio, tanto meno di partito preso, dato l'argomento che costringe a prendere partito. Non avevo mai letto nulla di Angioni. Mi basta questo libro per apprezzarne non solo la bravura e l'impegno totale con cui scrive, ma anche per il modo con cui "riabilita" il raccontare come cosa umanamente indispensabile al vivere, per comprendere il mondo e la vita. Credo poi che, benché uno dei pregi del libro sia lo sfuggire senza pretesti a ogni genere, Le fiamme di Toledo sia il "romanzo storico" italiano migliore di questi ultimi decenni.

  • User Icon

    lamancha

    31/10/2008 10.51.37

    Semplicemente: da non perdere!

  • User Icon

    giannisani

    27/03/2008 12.48.46

    Ho letto Le fiamme di Toledo di Angioni con crescente e infine commosso interesse emotivo e intellettuale, per ricominciarlo poi daccapo e farmi riprendere ancora più della prima volta. Non mi era mai successo in modo così urgente. Ovvio che lo consiglio molto a chi legge qui per consigli di lettura.

  • User Icon

    andrea gaspari

    22/03/2008 16.54.40

    me ne parlavano molto bene. A leggerlo con calma, concentrazione e tempo di sicuro uscirebbero le qualità di libro interessante e colto, quasi un saggio accademico, ma spesso e direi per fortuna i libri vengono letti essenzialmente per svago ed in questo "Le fiamme di Toledo" risulta mortalmente noioso e con uno stile troppo "prezioso", che affatica moltissimo la lettura. Forse non sono abbastanza letterato, ma ho letto molti libri "difficili" (l'ultimo è l' Ulisse di Joyce) che pero' destano l'interesse necessario a girare le pagine fino ad arrivare all'ultima. Bocciato.

  • User Icon

    montesi

    18/01/2008 11.18.20

    Lampi di luce e brividi di paura. Rimpianti e dignità, accuse e difese. Un grande libro, un libro importante. Ed è vero che la lettura vola, vola alto, se uno si lascia portare.

  • User Icon

    Andrea

    14/01/2008 11.12.40

    Nonostante l'opera sia piena si spunti di riflessione sull'importanza della laicità e sulla libertà di pensiero e critica e la ricostruzione storica sia accurata, concordo con l'opinione di Stefano:manca totalmente una trama e il testo risulta noioso.

  • User Icon

    mato

    31/08/2007 18.58.06

    E’ stata una bella scoperta. La storia di Sigismondo Arquer letterato cagliaritano vissuto a metà del 1500 e giudicato eretico per le sue idee dalla Santa Inquisizione. La lettura vola. Lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    sara

    10/05/2007 12.33.09

    Che bel libro, forte e maturo, leggero e solenne, ti prende e ti tiene e ti lascia migliore

Vedi tutte le 41 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione