copertina

La figlia della fortuna

Isabel Allende

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Elena Liverani
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2020
Formato: Tascabile
In commercio dal: maggio 2020
Pagine: 336 p.
  • EAN: 9788807893940

€ 10,45

In uscita da: maggio 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cile, 1832: Eliza viene abbandonata ancora neonata sulla soglia di casa dei fratelli inglesi Jeremy, John e Rose Sommers, che si sono trasferiti a Valparaiso. L'eccentrica Rose insiste perché la piccola cilena venga adottata ed entri a far parte della famiglia. Eliza vive tra due mondi: le viene impartita un'educazione rigidamente anglosassone, nella speranza di un futuro sereno coronato da un buon matrimonio, e al contempo le vengono fatte conoscere dalla cuoca di casa, Mama Freisa, la vitalità, la magia e la carnalità del suo popolo. Si innamora di un giovane idealista che lavora per Jeremy, il quale parte alla ricerca di giacimenti d'oro in California. Eliza si mette sulle sue tracce e lo segue tra mille avventure e pericoli.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,3
di 5
Totale 10
5
4
4
5
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Aledifra

    10/11/2019 17:45:50

    Una bella storia di coraggio e intraprendenza femminile, amore e amicizia tra culture diverse, raccontata come solo l'Allende sa fare. Mi è piaciuto molto.

  • User Icon

    chiara

    25/09/2019 15:50:40

    Adoro la Allende, non delude mai! Splendido questo romanzo, che mi è dispiaciuto molto finire e che avrei voluto continuare a leggere ancora e ancora, per sapere cosa ne sarebbe stato della protagonista Eliza (che pazza d'amore, parte alla ricerca del suo spasimante in caccia di fortuna), ma anche del suo grande amico cinese, della sua "mamma" Rose e di altri personaggi che si intrecciano sapientemente in questa intricata storia. Adoro la sua scrittura: magistrale, asciutta e incisiva. Ho apprezzato molto i personaggi (perfettamente delineati, nel carattere oltre che nell'aspetto), le descrizioni degli ambienti più diversi (dalla lussuosa casa dove cresce Eliza, ai luoghi più malfamati del Nuovo Mondo) e la trama (ricca di colpi di scena). Ma soprattutto ringrazio la Allende per averci dato la possibilità di vivere nel "Lontano Ovest", con i cercatori d'oro arrivati con grandi aspettative (per molti purtroppo deluse), in quel preciso periodo storico (metà '800) in cui è nata la vera America. Tante cose quindi si arrivano a capire, non solo inerenti alla Storia ma anche all'animo umano (che non cambierà ma...!). Peccato solo la fine tronca, che ci lascia un po' in sospeso, ma di certo appositamente voluta dalla sempre grande Allende.

  • User Icon

    Martie

    24/09/2019 09:29:19

    Un libro che mi ha davvero stupita. Isabel Allende mi ha decisamente conquistata, nonostante la sua scrittura possa risultare bella tosta, per non dire pesante. L’autrice scrive davvero benissimo, ma a mio avviso si dilunga troppo in descrizioni e in fatti che, seppure io alla fine abbia trovato interessanti, sul momento avrei voluto saltarli. “La figlia della fortuna” è un’avventura avvincente, ricca di colpi di scena, con un ambientazione storica talmente curata nei minimi dettagli che non puoi non apprezzarla. Ed è sicuramente ciò che mi ha colpito di più. Peccato solo per il finale, visto che la storia di Eliza alla ricerca del suo innamorato mi ha tenuta incollata alle pagine del libro fino alla fine, per poi ritrovarmi tra le mani un romanzo che sembrava incompleto, con questa conclusione quasi “aperta” che non dava spiegazioni.

  • User Icon

    tiz

    19/09/2019 14:47:49

    Molto bello e scorrevole, come tutti i romanzi Della Allende, anche se il capolavoro resta "La casa degli spiriti"

  • User Icon

    Cristina

    23/04/2019 09:12:51

    Libro molto bello ed avvincente, dopo aver letto la Casa degli Spiriti che mi aveva letteralmente stregata, non potevo non leggere il seguito. Ho scoperto un'autrice meravigliosa, nello stesso romanzo si fondano culture diverse il che rende avvincente il racconto. Consigliato.

  • User Icon

    Aurora Stormborn

    10/03/2019 22:23:18

    Tralasciando l'evitabile e ingiusto paragone con la Casa degli spiriti, questo rimane un romanzo valido, in cui l'avventura e l'amore s'intrecciano in quel delizioso modo che solo la Allende sa descrivere. La storia mette un po' per ingranare, ma una volta preso il via diventa difficile staccare gli occhi dalle pagine, consigliato.

  • User Icon

    Valeria

    08/03/2019 16:47:59

    Bellissimo! Libro che ho letto due volte per quanto mi fosse piaciuto!Molto avvincente e appassionante la trama, la caparbietà della protagonista è ammirevole! Bellissima anche la storia che fa da sfondo ai due protagonisti : la corsa all'oro nella California della prima metà dell' 800 e le precarie condizioni di vita di tutti coloro che partivano alla ricerca di fortuna dai loro poveri paesi.

  • User Icon

    Claudia

    28/12/2018 05:49:21

    Storia avvincente, divisa tra la rigida istruzione anglosassone e i colori e il senso della vita che i popoli del sud hanno innati. Uno dei miei preferiti e il personaggi femminili straordinari

  • User Icon

    Iryna

    19/01/2017 18:08:29

    Al mio parere questo libro e' scorrevole e si legge facilmente. Ma rispetto "La casa degli spiriti" molto meno avvincente, un po' banalotto e abbastanza scontato.

  • User Icon

    Elisabetta

    31/08/2015 14:36:11

    Il primo libro che ho letto della Allende è 'Ritratto in Seppia' e ricordo che, avendolo trovato molto bello, mi stupivo di alcune recensioni negative che facevano riferimento ad un primo capitolo assai migliore, La Figlia della Fortuna. Poi questa estate ho capito..Ho letto proprio questo primo capitolo e l'ho trovato meraviglioso. La storia è splendida, molto ben costruita e curata nel minimo dettaglio. L'italiano della bravissima traduttrice, Elena Liverani, davvero superbo. Interessantissimo l'incontro tra le varie culture; quella inglese di Miss Rose e Jeremy Sommers, sempre ligi all'etichetta e pronti a tutto per salvare le apparenze, quella più retrograda di mama Fresia molto legata alle credenze popolari e alle superstizioni e infine l'affascinante e complessa cultura orientale di Thao Chi'en, a mio avviso il personaggio più bello di tutta la storia. Insomma, come sempre accade con la Allende, non una lettura fine a se stessa, ma l'ennesima occasione per colmare alcune lacune e appagare non poche curiosità. Molto bello.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Isabel Allende Cover

    Scrittrice e giornalista cilena. Dopo aver terminato gli studi a Santiago del Cile, lavora dapprima per la FAO, quindi si dedica a un giornalismo impegnato, scrivendo anche per il cinema e la televisione. Nipote di Salvador Allende, vive in esilio dal 1973, anno del golpe organizzato dal generale Augusto Pinochet Ugarte, al 1988, anno della caduta di Pinochet.In esilio scrive il primo romanzo, La casa degli spiriti (1982; ebbe una trasposizione cinematografica nel 1993).Ha scritto romanzi basati sulle sue esperienze di vita, ma ha anche parlato delle vite di altre donne, unendo insieme mito e realismo. In Italia è pubblicata da Feltrinelli.Tra le prime scrittrici latinoamericane a raggiungere fama mondiale, continua la sua esplorazione del tema politico e di quello personale nei... Approfondisci
Note legali