Salvato in 84 liste dei desideri
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
La figlia della libertà
9,75 €
;
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
La figlia della libertà Venditore: IL PAPIRO + 7,00 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
10,53 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
18,52 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,52 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
10,53 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
La figlia della libertà - Luca Di Fulvio - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Buenos Aires, 1912. Il destino è un viaggio per il mondo nuovo.

«Un libro potente e doloroso, vivo e struggente come un ragazzino esposto alla violenza del mondo, alla grammatica del male, della morte» - Mirko Zilahy, La Lettura

«Aveva un biglietto per la Terra Promessa. "Ci sono anch'io!" pensò. Perché lei, il suo futuro, se lo era conquistato»

Raechel, sguardo vispo nascosto da un cespuglio di ricci scuri e crespi, sogna di diventare libraia, nonostante nel suo villaggio, sepolto dalla neve della steppa russa, alle ragazze non sia permesso neanche leggere. Rosetta ha ereditato un pezzo di terra, ma subisce ogni giorno le angherie dei suoi compaesani, convinti che una donna sola e bella non possa restare troppo tempo senza un marito a cui sottomettersi. Rocco, figlio di un uomo d'onore, è costretto a una scelta: se non vuole morire, deve diventare anche lui un mafioso. Tutti e tre sanno che c'è un solo modo per essere liberi: fuggire, scappare lontano, al di là dell'oceano. Arrivano a Buenos Aires per ricominciare, ma l'Argentina è terra di nessuno: per sopravvivere, gli emigranti accettano anche ciò che sembra inaccettabile, e sono le donne a pagare il prezzo più alto, in una città piena di uomini soli e senza scrupoli. Tra le grida del porto e i vicoli del barrio si annidano pericoli e fantasmi del passato, ma Raechel, Rocco e Rosetta sono pronti a tutto: inganni, travestimenti, loschi affari e fughe rocambolesche, per salvarsi ancora una volta e ricominciare, finalmente, a vivere senza paura. «La figlia della libertà» ci conferma lo straordinario talento del narratore Luca Di Fulvio, l'autore italiano più venduto in Germania, con oltre tre milioni di copie. Un romanzo che è soprattutto un'esperienza di lettura irresistibile, che ci trascina, pagina dopo pagina, in un'avventura unica e spettacolare.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
9 aprile 2019
636 p., Brossura
9788817128933

Valutazioni e recensioni

4,2/5
Recensioni: 4/5
(66)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(32)
4
(24)
3
(4)
2
(3)
1
(3)
Lorena
Recensioni: 4/5

La storia narrata in questo libro è vorticosa, non lascia un attimo di tregua. Io come altri lettori ne siamo stati rapiti, ma mi anche accodo a chi ha lasciato recensioni negative per confermare l'esagerazione nel rendere estremamente cattivi i cattivi e banalmente giusti i buoni. Sembra una telenovela sudamericana? Sì, lo confermo. E' a tratti mieloso e strappalacrime? Sì, confermo pure questo. Nonostante tutto però mi ha tenuto compagnia, ogni minuto buono per leggere era dedicato a lui, quindi non posso non promuoverlo con 4 stelle.

Leggi di più Leggi di meno
maura
Recensioni: 4/5

Come sempre molto bello: coinvolgente, drammatico e commovente. Si fa fatica a interromperlo. Lo consiglio!

Leggi di più Leggi di meno
Viviana
Recensioni: 5/5

Bellissimo libro, trama avvincente e personaggi indimenticabili. È di sicuro uno dei migliori libri letti negli ultimi anni. Lo consiglio.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,2/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(32)
4
(24)
3
(4)
2
(3)
1
(3)

Voce della critica

«Quel mondo uccideva le persone anche quando le teneva in vita».

Quel mondo è la mafia che si attacca a Rocco come colla, è la vita di Raquel e delle altre ragazze costrette a prostituirsi al Chorizo, è infine anche la chiusa mentalità di un paese siciliano, secondo la quale Rosetta e tutte le donne devono sottostare al volere maschile. 

Siamo ad inizio Novecento e Di Fulvio fa incontrare a Buenos Aires queste vite in fuga, in cerca della libertà e ne incrocia i destini. Le storie dei personaggi si alternano l’una all’altra dando vita a un perfetto intreccio fatto di alta tensione narrativa, capace di coinvolgere  il lettore senza fargli perdere, per oltre 600 pagine, quel famoso “filo”.
La volontà di crearsi un futuro migliore, tra lotta e compromessi, è narrata con una scrittura realistica e cruda, fatta di un lessico diretto e colloquiale che disegna a parole quello che accade e connota fortemente le molte e diverse ambientazioni. È un racconto dinamico, alimentato da colpi di scena e condito da quel pizzico di sentimentalismo che compensa abilmente la forte durezza. 

Abbiamo quindi una storia che è sintesi di storie, una narrazione che, lasciando molto spazio al dialogo tra i personaggi, ne indaga l’io più profondo, tra forze e debolezze. È il racconto di chi ha il coraggio di parlare o di tacere, di chi inizialmente riconosce nell’altro la sua stessa paura per poi apprezzarne la luce della dignità. 

Recensione di Giulia Pagliuca

A cura del Master Professioni e prodotti dell’editoria - Collegio Universitario "Santa Caterina da Siena” in collaborazione con l’Università di Pavia

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Luca Di Fulvio

1957, Roma

Luca Di Fulvio vive e lavora a Roma.Diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, entra a far parte della comunità teatrale americana “Living Theatre” e si trasferisce con loro per sei mesi a Londra.Successivamente lavora con Andrej Waida ne “L’affare Danton”, con Mario Maranzana. Fonda con Pino Quartullo la compagnia teatrale “La Festa Mobile”. Oltre a numerosi spettacoli di successo, realizzano il cortometraggio “Exit” vincitore della Concha de Oro al Festival di San Sebastian e nomination agli Oscar.È vincitore del Premio Under 35 e segnalazione speciale dell’Istituto del Dramma Italiano con l’atto unico “Solo per amore” scritto con Carla Vangelista.Nel...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore