Traduttore: L. Nera
Collana: La memoria
Anno edizione: 2017
Pagine: 468 p., Brossura
  • EAN: 9788838936906

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

«Non dimenticare che abbiamo avuto anche dei bei momenti!»

L’universo dell’ispettore Morse è terrifically british: chi lo conosce e lo ama anche questa volta non sarà deluso. Eccoli gli elementi narrativi che ci attendiamo e che desideriamo: la Gran Bretagna di fine Millennio con i suoi tratti distintivi, uno o più delitti di non facile soluzione, un investigatore ruvido e a momenti sconcertante, con una vita privata fallimentare e una professionale che spesso prende derive e non trova approdi.
Le vicende oxfordiane narrate da Colin Dexter (con una scrittura coinvolgente e a tratti ironica) ruotano frequentemente attorno al mondo dei college – e non potrebbe essere altrimenti in una cittadina permeata dalla formazione scolastica e popolata da studenti e docenti –, anche in questo caso i protagonisti sono parte di quella umanità.
È un professore la vittima della storia. Un professore apparentemente integerrimo, tranquillo, anonimo. Perché qualcuno avrebbe dovuto pugnalare un uomo così? E da dove può partire l’indagine, se nessuno apparentemente ha mai avuto motivi per odiarlo?
Il nostro Morse eredita questa inchiesta da un collega: una situazione piuttosto straordinaria, ma che non lo infastidisce. La sfida è interessante, il gioco comincia. Le carte in mano sono poche, le possibili combinazioni infinite. Ancora una volta l’affascinante ispettore – un intellettuale alcolizzato, in estrema sintesi – mette sul tavolo quelle sbagliate prima di giocare la mano vincente.
Ma perché Colin Dexter ci racconta anche un’altra storia, quella di una professoressa non più giovanissima e sola che festeggia il suo compleanno in compagnia di uno studente? E la bella donna che si prostituisce, perché entra in questa vicenda? Dove vuole arrivare lo scrittore inglese, tra i più amati autori di plot gialli? Vuole confondere ancor più le idee all’ispettore circondandolo di donne?

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giuliano

    02/09/2017 15:30:00

    Bello, ma con dei distinguo. La trama, o meglio l'azione delittuosa e la sua esecuzione è veramente geniale; la narrazione però è monocorde ed a tratti noiosa, non è il Morse spumeggiante dei romanzi precedenti, comunque più che accettabile. Quello che meno mi ha convinto è la caratterizzazione delle tre figure femminili principali del romanzo, abbastanza banali ed un po' scontate nelle azioni e nelle intenzioni. Comunque buon romanzo da consigliare

  • User Icon

    giulia

    01/09/2017 07:25:36

    Condivido l'opinione di Donata: assolutamente irresistibile. Ancora una volta entriamo nel suo mondo british e veniamo catturati dalla storia, mai lineare ma ricca di curve e cambi di rotta. Da leggere.

  • User Icon

    LEOPOLDO ROMAN

    17/08/2017 19:44:03

    La trama l'ho trovata mediocre ed alquanto scontata per essere un giallo. Interessanti e a volte sufficientemente ironiche le battute messe in bocca all'ispettore Morse ed al suo aiutante, ma nulla più.

  • User Icon

    ChiaraElisa

    15/08/2017 01:58:14

    Il professore McClure, ormai in pensione ma ancora stimato e apprezzato, viene trovato morto nell’appartamento nel quale conduceva una vita solitaria, ucciso da una coltellata in pancia. Inizialmente a occuparsi delle indagini troviamo Il capo ispettore Phillotson. Purtroppo, vuoi per via di alcuni problemi in famiglia, vuoi perché non riesce a cavare un ragno dal buco, Phillotson preferisce abbandonare il caso e affidarlo a Morse e Lewis.I due cominciano ad analizzare documenti e carte del trapassato, così come a intervistare una vicina ficcanaso, e arrivano a due possibili piste. Il professore poteva essere coinvolto in una storia di spaccio di droga che qualche tempo prima aveva portato al suicidio di uno studente, oppure aveva qualche problema con le donne. E di donne nella vita dell’anziano docente ne spuntano parecchie: dalla giovane e affascinante prostituta occasionale alla domestica vittima di un marito brutale, dall’affabile vecchietta della porta accanto alla bella e focosa insegnante. Le piste si moltiplicano e a Morse non rimane che immergersi in questo microcosmo al femminile, sperando di riuscire a distinguere i segnali e tracce che hanno portato all’orribile esplosione di violenza che ha posto termine alla vita del professore. Assolutamente consigliato!

  • User Icon

    donata

    19/07/2017 19:57:20

    Bentornato Ispettore Morse, amato nonostante la supponenza, la spocchia ,ma così umano da essere irresistibile. Personalmente poi trovo che le citazioni che aprono i capitoli valgano da sole la lettura. Molto bello

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione