Categorie

Le figlie di Caino

Colin Dexter

Traduttore: L. Nera
Collana: La memoria
Anno edizione: 2017
Pagine: 468 p., Brossura
  • EAN: 9788838936906

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

«Non dimenticare che abbiamo avuto anche dei bei momenti!»

L’universo dell’ispettore Morse è terrifically british: chi lo conosce e lo ama anche questa volta non sarà deluso. Eccoli gli elementi narrativi che ci attendiamo e che desideriamo: la Gran Bretagna di fine Millennio con i suoi tratti distintivi, uno o più delitti di non facile soluzione, un investigatore ruvido e a momenti sconcertante, con una vita privata fallimentare e una professionale che spesso prende derive e non trova approdi.
Le vicende oxfordiane narrate da Colin Dexter (con una scrittura coinvolgente e a tratti ironica) ruotano frequentemente attorno al mondo dei college – e non potrebbe essere altrimenti in una cittadina permeata dalla formazione scolastica e popolata da studenti e docenti –, anche in questo caso i protagonisti sono parte di quella umanità.
È un professore la vittima della storia. Un professore apparentemente integerrimo, tranquillo, anonimo. Perché qualcuno avrebbe dovuto pugnalare un uomo così? E da dove può partire l’indagine, se nessuno apparentemente ha mai avuto motivi per odiarlo?
Il nostro Morse eredita questa inchiesta da un collega: una situazione piuttosto straordinaria, ma che non lo infastidisce. La sfida è interessante, il gioco comincia. Le carte in mano sono poche, le possibili combinazioni infinite. Ancora una volta l’affascinante ispettore – un intellettuale alcolizzato, in estrema sintesi – mette sul tavolo quelle sbagliate prima di giocare la mano vincente.
Ma perché Colin Dexter ci racconta anche un’altra storia, quella di una professoressa non più giovanissima e sola che festeggia il suo compleanno in compagnia di uno studente? E la bella donna che si prostituisce, perché entra in questa vicenda? Dove vuole arrivare lo scrittore inglese, tra i più amati autori di plot gialli? Vuole confondere ancor più le idee all’ispettore circondandolo di donne?

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    donata

    19/07/2017 19.57.20

    Bentornato Ispettore Morse, amato nonostante la supponenza, la spocchia ,ma così umano da essere irresistibile. Personalmente poi trovo che le citazioni che aprono i capitoli valgano da sole la lettura. Molto bello

Scrivi una recensione