Finanza bianca. La chiesa, i soldi, il potere - Giancarlo Galli - copertina

Finanza bianca. La chiesa, i soldi, il potere

Giancarlo Galli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Frecce
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 22 giugno 2004
Pagine: 229 p., Rilegato
  • EAN: 9788804512622
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 8,64

€ 16,00

Punti Premium: 16

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Negli ultimi anni si è assistito a una crescita progressiva del ruolo dei cattolici nel mondo dell'economia e della finanza italiana. Una svolta che si è verificata contemporaneamente alla riduzione dell'importanza e del prestigio di una finanza laica che ha avuto i suoi esponenti più noti prima in Mattioli e poi in Cuccia. Galli, nel raccontare la storia della finanza bianca e nell'indagare sul ruolo fondamentale di quella vaticana, cui restano legati alcuni dei grandi nodi irrisolti del passato (come il caso del Banco Ambrosiano), spiega i grandi cambiamenti di oggi e le loro conseguenze sugli equilibri politici ed economici da Roma a Madrid, da Francoforte a New York, da Buenos Aires a Milano.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

1,67
di 5
Totale 3
5
0
4
0
3
0
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    dany

    10/09/2012 10:28:32

    pesante... niente d nuovo. una delusione!

  • User Icon

    Nerebiglie

    11/05/2008 11:36:59

    Questo libro non mi ha entusiasmata troppo, ma forse non doveva farlo. Forse avrebbe dovuto indignarmi, farmi incazzare, ma anche questi due stati d’animo, se ci sono stati, sono stati blandi. Di questo volume la principale attrattiva è il contenuto, la stesura è secondaria… tuttavia, se il giornalista non fosse stato un giornalista ma uno scrittore, ed il suo stile, quindi, fosse risultato più coerente, pulito, sensato, anche le informazioni in esso contenute ne avrebbero guadagnato. Il libro cerca di fare chiarezza sui misteri dello IOR, la banca vaticana, porta all’attenzione del lettore temi di conflitto quali il rapporto tra etica e finanza (ammesso esista), fornisce informazioni utili circa vicende politico/clerical/finanziarie che sono arrivate a noi solo in forma ridotta. Intrighi di potere, suicidi o presunti tali, riciclaggio di denaro sporco, mafia, politica, chiesa. Il giornalista traccia le linee guida del suo racconto inserendo le testimonianze dei diretti interessati delle faccende che tratta. Zoppica un po’ nella chiarezza, ed è forse per questo che risulta poco efficace, infatti, chi ha approcciato tali temi praticamente per la prima volta si ritrova con una serie infinita di informazioni che non sa bene dove collocare soprattutto a causa dei salti temporanei ininterrotti che l’autore ci propina.

  • User Icon

    Claudio Catalani

    31/03/2005 11:23:49

    Poco interessante, si apprende poco di nuovo. C'e' molta storia politica, poca finanziaria.

Note legali