Traduttore: U. Bonetti
Editore: Einaudi
Anno edizione: 1997
Formato: Tascabile
In commercio dal: 1 gennaio 1997
Pagine: 304 p.
  • EAN: 9788806144623
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,18
Descrizione

Il romanzo nasce dall'esperienza autobiografica di Arguedas, figlio di un avvocato di provincia, che per anni vagabonda da un paese all'altro delle Ande, senza riuscire mai a stare in un posto tanto da affezionarsi, costretto ogni volta a partire. Mentre il padre si trova in carcere, il bambino viene allevato dalle vecchie "mamme" di una comunità india. Queste due esperienze, il contatto con la natura e l'essere cresciuto in un mondo arcaico, puro e forte, hanno marcato indelebilmente il suo carattere. Quando viene messo in collegio vivrà nel ricordo dei suoi amici indios e degli austeri paesaggi che gli erano entrati nel sangue. E quando nel paese scoppierà la rivolta, sentirà in quegli sconvolgimenti il segno di un destino superiore.

€ 4,18

€ 7,75

4 punti Premium

€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio

    31/10/2000 11:10:38

    A detta dei maggiori scrittori sud-americani, Arguedas è stato per loro un vero e proprio maestro. Il libro, segna una vera e propria svolta nella letteratura latino-americana. Le atmosfere create dall'autore ci spingono fortemente alla lettura di altri suoi due libri: Festa di sangue e Tutte le stirpi. Considero questa trilogia indispensabile per poi andare a conoscere, e credetemi ne vale la pena, il fantastico mondo della letteratura di qesto continente (Marquez, Llosa, Sforza, Soriano ...). Ultima nota l'atmosfera del collegio nel libro ha dei punti in comune con lo splendido libro di Joyce "Dedalus. Ritratto dell'artista da giovane"

Scrivi una recensione