Categorie

James Bradley, Ron Powers

Curatore: M. Pagliano
Traduttore: E. Peru
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
Pagine: 362 p. , Brossura
  • EAN: 9788817014328

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giuseppe

    03/12/2006 21.02.55

    Interessante ricostruzione della storia di una fotografia: un 'mito' - la foto che ritrae un gruppo di marine mentre issano sul monte Suribachi nell'isola giapponese di Iwo Jima la bandiera Usa - che in realtà fu soltanto lo scatto fortunato di un giornalista inviato speciale e che fece la fortuna di molti, ma che inquadrava una zona dell'isola ormai 'bonificata' e tranquilla rispetto al resto, dove continuavano sanguinosi combattimenti. Il libro segue le vicende dei sei marine ripresi dal fortunato scatto, con rispetto e commozione, anche se purtroppo e - forse - inevitabilmente - non si discosta dalla versione 'ufficiale' della storia della II guerra mondiale. Un particolare su tutti: gli autori sembrano credere che lo sgancio delle bombe atomiche sul Giappone fosse davvero necessario a porre fine alla guerra, cosiccome i bombardamenti convenzionali massicci sulle città con perdite civili enormi. In realtà le bombe furono sganciate non tanto per far finire la guerra ma per cominciarne un'altra: la Guerra Fredda. Tuttavia il libro non lo dice e la morte di centinaia di migliaia di civili giapponesi viene vista come necessaria per indurre il governo militarista dell'arcipelago alla resa. Interessante l'apparato fotografico a corredo del testo.

Scrivi una recensione