Folklore - CD Audio di Big Big Train

Folklore

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Big Big Train
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Giant Electric Pea
Data di pubblicazione: 13 giugno 2016
  • EAN: 0797776132959

Nella lista dei desideri di 3 persone

€ 16,90

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nella lista dei desideri di 3 persone

Siamo ormai davanti ad una delle migliori espressioni dell’attuale scena progressive inglese, gliechi di stampo genesisiano permangono ma mitigati e abbondantemente filtrati perché la band daqualche anno ha portato a compimento la propria maturazione, sfoggiando un proprio stile ed unapropria inclinazione che, se è decollata da un momento storico ed un gruppo di riferimento, hasaputo poi trovare uno sviluppo piuttosto personale.Il nuovo disco non manca di mettere in luce il gusto per la contaminazione tra elementi prog e folk,sposando sonorità moderne ad altre d’annata ma cercando sempre di rendere attuale la proposta.Non è la prima volta che insisto su questi aspetti e non sarà neanche l’ultima, il progressive a mioavviso deve tentare continuamente di rigenerarsi. E’ciò che a loro modo stanno facendo da qualcheanno David Longdon e compagni e al proposito vorrei spendere qualche parola proprio sul frontman del gruppo: una voce divenuta un marchio di fabbrica, la capacità di disimpegnarsi su piùstrumenti ed un alone carismatico che non tutti possiedono.Folklore è un album a rilascio lento, non è dotato a mio parere di episodi che presi singolarmenteriescano a svettare nettamente sugli altri e cresce man mano. La sua forza è l’insieme, la notevolemole di musica di cui è composto (68 minuti) ha bisogno di un tempo adeguato per dispiegarsi edarrivare al bersaglio; tra le nove tracce comprese, per intendersi, forse non c’è una Curator ofButterflies oppure una Winchester From St Giles’ Hill, in poche parole non c’è quel brano capace distregare perdutamente al primo ascolto.
| Vedi di più >
Note legali