Categorie

Ryan Carrie

Traduttore: C. Genovese
Editore: Fanucci
Anno edizione: 2011
Pagine: 303 p., Rilegato
  • EAN: 9788834716892

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marta

    17/10/2011 14.55.10

    Non lasciatevi ingannare dalla copertina eccezionale e dal titolo, sono ingannevoli. Entrambi trasmettono un senso di malinconia e dolcezza che nulla ha a che fare con il libro in questione. Qui si parla di "Sconsacrati", che sarebbe a dire "zombie", con un termine più familiare. Non mi è piaciuto, è stata una lettura scialba e per niente interessante.

  • User Icon

    Selly

    21/07/2011 17.48.10

    Non certo un capolavoro, tuttavia leggibile. Alcune parti sono interessanti, altre scorrono troppo lentamente. Ho trovato avvincenti i vari rapporti che intercorrono tra i diversi personaggi, in quanto "normali", nè idilliaci, nè di odio profondo, come la stragrande maggioranza delle storie scritte nei libri ci hanno, invece, insegnato. Interessante storia di solitudine. Consigliato.

  • User Icon

    Chicca

    22/04/2011 15.36.03

    Libro coinvolgente e con una scrittura semplice. L'ho letto tutto d'un fiato durante il periodo post-operatorio e devo ammettere che mi ha particolarmente affascinato. Lo consiglio sicuramente!

  • User Icon

    Silvia

    11/04/2011 20.05.20

    Purtroppo sono costretta a dare un voto basso a questo libro. Non mi è piaciuto. Ho trovato molti tratti noiosi e pesanti da leggere. L'idea è molto buona,anche se non troppo originale,ma la combinazione degli elementi poteva dare vita a un buon libro. L'ho trovato in molti momenti superficiale. Avrei voluto qualche approfondimento, qualche dialogo in più. Tra i protagonisti non c'è passione, di nessun tipo. Il finale non mi ha incuriosita e non mi ha lasciato lo stimolo di leggere i prossimi libri.

  • User Icon

    LadyAileen

    10/02/2011 23.01.57

    Un romanzo (dal titolo e dalla copertina che traggono in inganno) post apocalittico con una storia incentrata completamente su Mary (le vicende sono narrate in prima persona), una ragazza che vive in un villaggio isolato a causa di pericolose creature che si aggirano nella foresta che li circonda. Il suo sogno é di vedere l'Oceano (solo un simbolo di speranza) soprattutto dopo i numerosi racconti della madre. Il fatto che l'autrice si sia soffermata molto sulla protagonista tralasciando gli altri personaggi (non sono molti) non mi é piaciuto. Ho qualcosa da dirire anche sulle descrizioni che a tratti risultano poco chiare. L'idea di base era interessante ma ricorda qualcosa di già visto e non manca il lato romantico ma non vi aspettate troppo. E' vero che il romanzo non é molto lungo e quindi chi é curioso di sapere come va a finire continuerà senza problemi la lettura fino all'ultima pagina, purtroppo avrà una brutta sorpresa perché il finale lascia troppe domande in sospeso. Personalmente gli Sconsacrati non potranno mai prendere il posto dei Vampiri per cui non credo che leggerò gli altri libri della serie.

  • User Icon

    Yuko86

    27/01/2011 17.14.41

    Forse sbaglio a fare la recensione così a caldo, presa dall'entusiasmo della lettura, ma ho sempre pensato che le recensioni fatte di primo acchito, senza rimuginare troppo, fossero le più sincere. Io ho amato questo libro. Fa parte di un genere che sto scoprendo, il distopico, che però già amo alla follia. Ho apprezzato l'ambientazione postapocalittica, caratterizzato da questo Ritorno cui la scrittrice accenna più volte, dandoci degli indizi, senza mai spiegarci dettagliatamente in cosa consista, cosa sia successo.Gli Sconsacrati sono in pratica Zombie, che come tali pensano solo a nutrirsi degli esseri umani: è interessante vedere però, come le persone che perdano qualcuno per l'infezione vivano il loro contatto con essi, come accade per esempio alla madre di Mary, che ogni giorno scruta la foresta sperando di vedere il marito, oramai trasformatosi. Non è mai facile scordare le persone che si amano, ma pensate come deve essere terribile quando questa persona te la trovi davanti tutti i giorni, trasformata in un essere che ha perso ogni barlume di umanità. I personaggi sono tutti debitamente approfonditi e complessi, non semplici figure prese e messe lì, cambiano con il proseguire degli eventi, in meglio o in peggio. Assisteremo alla discesa di Mary verso la follia, al radicale cambiamento di Cass, alla rabbia di Jed ed al suo rinsavimento. Non sono molti i personaggi fondamentali, sei o sette, e questa è una scelta decisamente vincente: niente listone di nomi da ricordare, uno spazio adeguato per ognuno. Per quanto mi riguarda ho adorato Mary, sebbeneforse a molti potrà sembrare come "la causa di ogni male", e mi sono immedesimata moltissimo in lei, nonostante i nostri caratteri siano decisamente differenti. Non lasciatevi ingannare dalla copertina italiana e dal titolo (l'originale era La Foresta delle Mani e dei Denti): questo è un romanzo pieno di eventi tristi e nella vita di Mary è praticamente assente la spensieratezza che potrebbe trasmetterci la cover.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione