Categorie

Joe R. Lansdale

Traduttore: L. Briasco
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2013
Pagine: 347 p. , Brossura
  • EAN: 9788806208943

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lee66

    20/12/2015 22.46.51

    E dopo "La sottile linea scura" ecco un altro capolavoro di Lansdale quando non parla di Hap &Leonard. Questa volta siamo immersi in una pazza storia del west a metà strada tra i fratelli Coen e Tarantino con un fondo di romanticismo e di una giusta dose di sana e mai eccessiva rudezza. Una scrittura perfetta e scorrevole, una descrizione dei personaggi che fa amare ognuno e un pizzico di ironia che non guasta. Bellissimo.

  • User Icon

    Simone

    30/07/2015 17.51.49

    Forse non il miglior Lansdale, a causa di un dilungarsi eccessivo di un plot narrativo che poteva essere risolto con molte meno pagine. Eppure i personaggi, al solito, sono azzeccati e ben delineati, i paesaggi straordinari, la violenza eccessiva ma mai volgare e il linguaggio meravigliosamente moderno e pertinente. Lansdale non si smentisce mai, neanche nelle opere meno a fuoco.

  • User Icon

    Fabio

    09/11/2014 08.08.42

    Bellissimo! Forse il miglior Lansdale...

  • User Icon

    Cristian

    22/10/2014 23.06.07

    Primo libro di Lansdale che leggo, il romanzo è piacevole e godibile, lo stile fluido. La storia è un classico, un'avventura-inseguimento in chiave western, i personaggi -buoni e cattivi- atipici e non banali. Tuttavia manca quello spunto, quel guizzo che gli permetterebbe di assurgere a pietra miliare di genere. Alla fine resta un pò il sapore del "compitino", sia pur magistralmente interpretato.

  • User Icon

    TG

    24/06/2014 21.07.15

    Devo dire che questa volta abbiamo un Lansdale che non tradisce! Il romanzo ti trascina dalla prima all'ultima pagina.Non c'è che dire,in tutte le sue particolarità che solo uno scrittore come lui può rendere al meglio! Non ho dato però un voto massimo a questo libro,perché la parte finale è troppo velocizzata rispetto ai dettagli del resto.

  • User Icon

    Ferdinando

    03/06/2014 10.06.16

    Per un po' di tempo ho tralasciato di recensire questo libro, nonostante lo abbia letto in un paio di giorni dall'uscita. Io sono un appassionato di Lansdale e non voglio stare continuamente a dargli dei 5. Tuttavia, ad un maestro della prosa come lui non si può che riconoscere un continuo plauso. Certamente, però, ritengo che se si vuole apprezzare appieno "La Foresta" - romanzo bellissimo a mio avviso - sarebbe meglio aver letto qualche altro libro di Lansdale precedentemente, giusto per cogliere meglio i lineamenti fondamentali del suo modo di fare narrazione. Ad esempio, per ambientazioni e ritmo, "Il carro magico" sarebbe un buon consiglio di lettura.

  • User Icon

    migliettaser

    05/03/2014 11.16.36

    La storia appare originalissima per la varietà dei personaggi improvabili che la popolano : il nano colto e malinconico, il negro erculeo ingenuo e saggio, la prostituta simpatica e dal cuore generoso, il maiale selvatico equilibrista, feroce ma affettuoso, lo sceriffo dai terribili trascorsi umani ecc. Anche l'ambientazione è affascinante: un West che sta perdendo la sua identità sopraffatto da un progresso che avanza cinico e distruttivo. In realtà non sono temi nuovi , ricalcano un film di Sorrentino , di cui si sente la forte ispirazione e soprattutto alcuni video giochi di moda qualche anno fa. Detto questo bisogna dire che il tutto è assemblato benissimo e la lettura scorre veloce e divertita. Un libro che consiglio , andrò a cercare anche altre opere dello stesso autore , JOE R. LANSDALE, che mi sembra di notevoli capacità.

  • User Icon

    Bicio

    12/02/2014 11.55.24

    Hyeronimus52......sicuramente il Lansdale degli ultimi anni non è quello scoppiettante degli esordi....mantenendo fra l'altro un notevole livello per circa due decenni...non mollarlo questo Autore, ti potrebbe dare molte soddisfazioni!! Inizia casomai con: " Una Stagione Selvaggia" il primo della serie Hap & Leonard....poi non ti fermerai più!

  • User Icon

    roberto

    03/02/2014 22.04.56

    per Hyeronimus leggi La sottile linea scura e In fondo alla palude

  • User Icon

    Hyeronimus52

    26/01/2014 12.15.25

    Da tempo avevo in mente di leggere Lansdale e questo "La Foresta" è il primo che ho acquistato di lui e finito di leggere oggi: il primo pensiero è che lui, Lansdale, si sia molto divertito a scrivere questo romanzo di avventure ambientato nei primi anni del '900, ma io a leggerlo mi sono divertito di meno: il romanzo non è male, i personaggi buoni sono simpatici e i cattivi sono odiosi, la trama incentrata sull'inseguimento di un gruppo di tagliagole senza scrupoli che dopo aver rapinato una banca hanno sequestrato una ragazzina è valida, ma l'atmosfera del romanzo non rispecchia la drammaticità del racconto e il mio interesse è via via diminuito col passare delle pagine ed ora che l'ho terminato penso di aver buttato via i miei soldi. Forse più in là darò un'altra chance a questo scrittore, ma per il momento lo metto da parte.

  • User Icon

    ALEX

    24/01/2014 11.18.07

    Lansdale è come quei pasticceri che con soli 4-5 ingredienti riesce ogni volta a sfornare una torta diversa. stavolta la torta è venuta bene, ma ha un sapore dolce-amaro. gli ingredienti cari allo scrittore ci sono tutti : perdita dell'innocenza, il dover diventare uomini troppo in fretta, il rifiuto all'integrazione sociale e anche un pò di ironia...questa volta davvero poca. mi è sembrato un romanzo più amaro di molti altri e scritto da un autore maturo. cos'ha Lansdale che adoro? il sapere raccontare storie; aver sempre qualcosa da dire e non riempire le pagine d'inchiostro; farti innamorare dei suoi personaggi; strapparti una lacrimuccia e trovare guizzi geniali tipo il maiale "equilibrista" che ti fanno fare una ricca risata...vi sembra poco?

  • User Icon

    Luca

    12/01/2014 18.16.47

    Wow!!!questo libro e' spettacolare,ed anche se sono chiaramente di parte(lansdale e' il mio autore preferito!!)non posso che consigliarlo!!sia ai fan del texano,visto che e' uno dei suoi libri migliori(c'e' un mix di tutti i suoi generi!)sia ai neofiti dello scrittore...che non devono perdersi questa bellissima avventura!!

  • User Icon

    valter

    07/01/2014 23.35.33

    Il miglior Lansdale da molti, molti anni, se non il migliore di sempre. Escludendo la serie di Hap & Leonard, Joe questa volta ha abbandonato le sue predilette serie fantasy, che personalmente non ho mai amato, per arrivare con La foresta alla summa della sua capacita' letteraria: ne viene fuori un western decadente come non si era mai letto prima, pieno, strapieno, di personaggi, tutti tratteggiati con maestria, di situazioni, di storie, che piu' improbabili non si puo'. Ma e' proprio in questa caratteristica che sta la forza de La foresta, e poi le battute fulminanti si susseguono una dopo l'altra, la migliore? Hog il maiale e' un equilibrista! Bravo Joe, un volume che non si vorrebbe mai finire.

  • User Icon

    Claudio

    03/01/2014 23.55.25

    Finalmente è ritornato il vero Lansdale. Un racconto praticamente perfetto. Assolutamente da leggere!

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione