Categorie

Mario Desiati

Editore: Laterza
Collana: Contromano
Anno edizione: 2009
Pagine: 132 p., Brossura
  • EAN: 9788842088844
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    M.C.

    05/10/2015 12.54.16

    E' vero che la scrittura di Desiati non è elevatissima. Che alcune descrizioni, nelle intenzioni profonde e coinvolgenti, restano in realtà acerbe e inconcluse. Che alcune riflessioni non sono proprio chiarissime. Però è vero anche che ama il Sud e lo si capisce. Il libro mi è piaciuto, sono storie che chi è nato e/o vive qui conosce molto, molto bene...

  • User Icon

    Roberto

    12/07/2009 11.15.38

    Gregario è la parola giusta. Mi complimento con chi mi precede nelle recensioni. Uno scrittorino senza forza e sostanza che evidentemente farebbe meglio a dedicarsi ad altro. Noiosissimo e addirittura irritante nella sua pochezza. Foto di classe è come quello che lo ha preceduto, (ma adesso non mi frega più) un libro brutto.

  • User Icon

    marcolino

    12/07/2009 09.28.02

    Un libretto come quello precedente dell'autore martinese. Peraltro è politicamente molto ambiguo, infatti è curioso come vengano raccontate epicamente le vicende della locale tifoseria di estrema destra da parte di un cosiddetto intellettuale impegnato e di sinistra. Perché? Libro molto più appassionante se venisse raccontata tutta la verità sulla biografia dell'autore(piacerebbe poco ai salotti romani sapere da dove vengono certe conoscenze e fissazioni dello scrittore).

  • User Icon

    Dr. Roberto Salvi

    24/06/2009 08.56.01

    Prosa scontata, vicende slegate e noiosa narrazione: problemi già riscontrati in altri libri del succitato autore.Tutto molto improvvisato.Un gregario della letteratura le cui storie, ormai, non sembrano reggere piu'.Lasciamo che escano i veri talenti in Libreria.Sconsigliato.

  • User Icon

    Ernesto Fringi

    22/06/2009 17.29.11

    A mio avviso, mi sembra un libro molto povero di contenuti che non fa altro che riprendere tematiche affrontate nei precedenti libri del Desiati,.La prosa è abbastanza scontata e le vicende sembrano abbastanza slegate e prive di senso.Da notare il fatto che in nessun caso vengano riportate le ben note vicende dell'autore.Da non consigliare.

  • User Icon

    Anna Maria

    14/06/2009 20.01.28

    Questo libro mi e' piaciuto molto sia peril contenuto che per il linguaggio .Forse mi sono molto immedesimata perche' ho un figlio che e' partito per un Paese lontano, portando con se' il ricordo del cielo di Roma.E' uno dei "cervelli in fuga" e forse non ritornera'piu',come i diversi personaggi di Desiati.

  • User Icon

    Luana Fogli

    28/04/2009 16.37.50

    Questo piccolo libro mi ha letteralmente ipnotizzata.Sarà perché ci ritrovo le mie esperienze d'insegnante del Liceo dove ha studiato lo stesso autore;sarà perché dentro ci sono le mie riflessioni di madre di una studentessa già proiettata in un mondo lavorativo su scala europea, necessariamente lontano da qui;sarà perché dentro ci sono i miei pensieri di immigrata in contro tendenza dal Nord verso questo Sud, che perde invece continuamente le sue forze migliori,soffacata da una classe politica gerontocratica e opportunista; sarà perché i personaggi diventano personaggi mitici;...sarà perché qui, in questo Sud, ho trovato delle persone splendide che mi danno ragione di reiterare la mia scelta.Sarà infine perché, anche io in questa provincia,ho trovato luoghi che hanno ancora un'anima, ovviamente con capricci e difetti, refrattaria all'opaca omologazione della moderna città o agli stereotipi da cartolina per vacanze last minute.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione