I fratelli Sisters (Blu-ray) di Jacques Audiard - Blu-ray

I fratelli Sisters (Blu-ray)

The Sisters Brothers

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Sisters Brothers
Paese: Stati Uniti
Anno: 2019
Supporto: Blu-ray
Salvato in 21 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 12,70 €)

Realista e parodico, il western di Audiard riprende i codici del genere per deviarli come un treno impazzito nell'America della corsa all'oro

Oregon, 1851. Eli e Charlie Sisters sono fratelli e pistoleri virtuosi al servizio del Commodore, padrino locale che li lancia sulle tracce di Herman Warm, cercatore d'oro fuggito in California. L'uomo ha messo a punto un processo chimico per separare l'oro dagli altri residui minerali su cui il Commodore vuole mettere le mani. A cavallo, i Sisters avanzano verso il loro obiettivo per torturarlo e poi piantargli una pallottola in testa. A precederli nella caccia è John Morris, investigatore umanista che ha il compito di rintracciare Warm e trattenerlo fino all'arrivo dei due sicari.
3,75
di 5
Totale 4
5
1
4
2
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    greta

    25/09/2019 08:13:17

    nulla di nuovo all'orizzonte sembra di tornare agli anni del western tu spari io sparo tutti morti ammazzati,l'ho trovato sterile e pieno di stereotipi,noioso e inconcludente

  • User Icon

    manolo

    24/09/2019 15:32:22

    Un western originale e anomalo che usa l'iconografia del racconto western ma sceglie di percorrere sentieri alternativi che rimescolano le carte del genere.Al posto degli antichi duelli e della facile separazione tra buoni e cattivi qui tutto viene giocato sulla psicologia dei personaggi e sulle interazioni fra di loro.La storia racconta di due fratelli,killer a pagamento,che devono scovare e uccidere il loro obiettivo ma non tutto andrà come previsto. Bravissimi tutti e 4 gli attori protagonisti e molto ben riuscita la rappresentazione del forte legame esistente tra i fratelli del titolo,reso con ironia ma anche con sentimentalismo mai stucchevole.Finale bellissimo.Vincitore del Leone d'Argento.Da vedere.

  • User Icon

    Rob

    21/09/2019 16:09:14

    Banditi, amici, fratelli. Sembrerebbe, al primo approccio, una classica caccia all'uomo nell'epoca della corsa all'oro, e in effetti di questo si tratta, ma la via che segue la sceneggiatura ci porta oltre e i braccati familiarizzano tra loro e subiscono la buona influenza dei migliori sentimenti che banditi e disperati possono conservare nell'animo. Degli ottimi attori, Reilly, Phoenix e Gyllenhaall, oltre al bravo Riz Ahmed visto in recenti pellicole (oltre a un cameo di Rutger Hauer da scoprire), una bella rivisitazione del genere western, un'ambientazione storica più che credibile, una fotografia che mescola immagini naturali spettacolari e richiami all'immaginario dell'epopea pionieristica americana. Infine, una storia che nasconde dell'amaro nel buon finale. Questi sono alcuni dei principali pregi del film, forse leggermente lento, ma solo perché si è preferita l'introspezione all'azione (che è comunque presente con un buon audio e realismo nelle coreografie d'armi). In definitiva, non uno scossone al genere, ma di sicuro un western che ben si posiziona tra i migliori.

  • User Icon

    Alberto

    21/09/2019 13:56:24

    In questo film troviamo tutte le caratteristiche del cinema di Audiard. Un paesaggio tipicamente western fa da sfondo al rapporto fortemente contrastato tra due fratelli sanguinari. Durante un viaggio nell'Oregon e infine nella California si metterà in gioco anche la loro umanità in contrasto con la feroce ricerca dell'oro.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

Realista e parodico, il western di Audiard riprende i codici del genere per deviarli come un treno impazzito nell'America della corsa all'oro

Trama

Oregon, 1851. Eli e Charlie Sisters sono fratelli e pistoleri virtuosi al servizio del Commodore, padrino locale che li lancia sulle tracce di Herman Warm, cercatore d'oro fuggito in California. L'uomo ha messo a punto un processo chimico per separare l'oro dagli altri residui minerali su cui il Commodore vuole mettere le mani. A cavallo, i Sisters avanzano verso il loro obiettivo per torturarlo e poi piantargli una pallottola in testa. A precederli nella caccia è John Morris, investigatore umanista che ha il compito di rintracciare Warm e trattenerlo fino all'arrivo dei due sicari.

  • Produzione: Universal Pictures, 2019
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 122 min
  • Lingua audio: Italiano (5.1 DTS);Inglese (5.1 DTS HD);Ungherese (5.1 DTS)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese per non udenti; Ungherese; Rumeno
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Contenuti: Fratelli per sempre; Taglia vivo o morto; Audio Q&A
  • Joaquin Phoenix Cover

    "Nome d'arte di Rafael Bottom, attore statunitense. Comincia la carriera (con il nome di Leaf P.) in alcuni telefilm, prima di passare al grande schermo nel 1986 con Spacecamp (Campeggio spaziale) di H. Winer. Dopo la morte del fratello River (1993), lascia le scene per due anni prima di tornare a recitare con il suo vero nome in Da morire (1995) di G. Van Sant, in cui interpreta un giovane plagiato dalla bellezza di N. Kidman. Dopo altri ruoli secondari in U-Turn (1997) di O. Stone e 8mm (1999) di J. Schumacher, ottiene un grande successo interpretando il crudele imperatore Commodo in Il gladiatore (2000) di R. Scott. Lavora in seguito con M.?Night Shyamalan (Signs, 2002; The Village, 2004), T.?Winterberg (Le forze del destino, 2003) e T. George (Hotel Rwanda, 2004; Reservation Road, 2007)... Approfondisci
  • Jake Gyllenhaal Cover

    Propr. Jacob Benjamin G., attore statunitense. Figlio del regista Stephen e della sceneggiatrice N. Foner, e fratello dell'attrice Maggie, inizia a recitare giovanissimo, sotto la direzione del padre, in film dal robusto impegno civile quali Una donna pericolosa (1993) e Homegrown (1998). In Cielo d'ottobre (1999) di J. Johnston è il giovane figlio di minatori che, colpito dall'epopea dello Sputnik, progetta di costruire e lanciare un razzo nel cosmo. Il film che gli dà la notorietà internazionale e fa di lui un attore di culto delle nuove generazioni è tuttavia Donnie Darko (2001), dove la sua interpretazione del giovane protagonista, visionario e ribelle, è un capolavoro di intensità e credibilità. Negli anni successivi alterna la partecipazione a piccoli film indipendenti (Moonlight Mile,... Approfondisci
Note legali