Categorie

Robert Walser

Traduttore: V. Rovelli Ruberl
Editore: Adelphi
Edizione: 7
Anno edizione: 1977
Pagine: 278 p. , ill.
  • EAN: 9788845916427

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    24/08/2015 16.31.06

    Ci sono libri che meritano d'essere baciati a fine lettura come in un lungo e amato ringraziamento, la lode che si tributa a un dono per aver tolto da ogni nostro intorno la polvere stantia dei giorni comunissimi, e che, attraverso l'empatia di un sentire inaudito, alzano oltre ogni muraglia sensibile la nostra umana vertigine. Ed e' in quel caseggiato di sensi che prorompe la profondita' della vita, aprendo di colpo e senza freni ad abbracci di illimitata meraviglia. Simon Tanner abita quelle sfere, quelle mosse inattese e liriche che colmano lo spirito con rintocchi di semplicita' travolgente. "Non sono nient'altro se non uno che ascolta e attende, come tale pero' perfetto, perche' ho imparato a sognare mentre attendo"'; l'epica dell'errore per eccesso di sensibilita', il candore di una quasi inettitudine capace di ascoltare il canto confuso di una verita' sotterranea perche' nient'altro puo' indirizzare un animo quando e' autentico. Simon e'' il ricettivo che si spende senza rimorsi, il fratello che spiazza con le sue illogiche e poetiche scelte, la creatura che forse culla in se' l'intera morale di ogni alta letteratura, l'imperfezione di un vivere che capisce cadendo, e nemmeno, la frattura tra il tempo e il pensiero. Alla felicita' importa poco cosa sta accadendo, perche' spiegare e' gia' perdere il latte del momento. Stupirsi, smarrirsi in una seconda nasciita che deponga l'indagine e si perda nel flusso del sentire, in quella gioia imperscrutabile che annienti ogni registro e goda a frugare nei cestini di una soffitta, certa che trovera' quello che e' vero, il poco, il tutto. Capolavoro.

Scrivi una recensione