Traduttore: A. Osti
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 27 ottobre 2009
Pagine: XIX-177 p., Brossura
  • EAN: 9788806171421
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

«In "Full of Life" sono i dialoghi ad assicurare il gusto e la piccantezza. Litigi trattenuti, venati di umorismo e di nonsense, che gravitano intorno a un pretesto tipico della comicità: il sipario trasparente e sottile che divide il pensiero dell'uomo e quello della donna».Paolo Giordano

"È la storia di un uomo e di sua moglie, di come diventano genitori di un bellissimo bambino": questa - per usare le parole di Fante in una lettera alla madre - l'idea portante di "Full of life". Ma, come in tutti i romanzi del grande narratore americano, è molto difficile riassumere le invenzioni, l'ironia, le meraviglie della sua scrittura: si può solo goderne il divertimento e la forza che la ispirano. Pubblicato nel 1952 e qualche anno dopo adattato per il cinema (con tanto di nomination all'Oscar per la migliore sceneggiatura), è il libro più comico e autobiografico scritto da John Fante, il suo ultimo romanzo prima del lungo silenzio durato oltre venticinque anni. E dunque ecco John e sua moglie Joyce alle prese con l'arrivo del loro primo figlio, l'improvviso attacco di una schiera di voraci termiti alla loro casa di Los Angeles, il soccorso di papà Nick, il "più grande muratore della California", e ancora una serie interminabile di piccole disavventure e litigate, tra lacrime, sorrisi, crisi mistiche e formidabili bevute di vino.

€ 10,62

€ 12,50

Risparmi € 1,88 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    AdrianaT.

    16/12/2018 09:46:21

    È sempre bello, dopo un bel po', rileggere John Fante. Ti riporta in quel mondo lì, da Confraternita dell'uva; con quel padre lì, cocciuto come un mulo, pronto a calorosi slanci di generosità tanto quanto a meschini ricatti morali, che nella foga di semplificarti la vita a modo suo, te la complica irrimediabilmente. Full of life trasuda vita, sudore e conflitti, e non sai mai quando e quanto è giusto cedere e chi è giusto che ceda, ma Fante sa come raccontarlo e lo fa nel suo modo semplice, ma intenso e vero, senza giudicare o indurti a farlo. A me piace.

  • User Icon

    luca antonio

    20/09/2018 10:34:51

    John Fante ha fatto per la letteratura ciò che Francis Ford Coppola ha testimoniato nella cinematografia con il Padrino: entrambi si sono avvalsi della comune radice culturale di provenienza, narrando le loro storie filtrate dalle memorie famigliari. Full of life, come quasi tutte le storie di Fante, ritaglia la figura paterna al centro della vicenda autobiografica, facendone l'unico eroe capace di risolve il problema di voraci termiti che hanno invaso la nuova abitazione, incautamente comprata per la giovane sposa in attesa del primo figlio. Quello che incanta in Fante è la scrittura, ricca di dialoghi fulminanti carichi di ironia. Il padre abruzzese, così come la madre, sono rimasti profondamente italiani, senza cercare di nasconderlo o provare più di tanto ad integrarsi. John un po' se ne vergogna, ma è tale l'odio-amore e la stima che nutre per il muratore-padre che va a prelevarlo a centinaia di chilometri, convinto che lui saprà cosa fare. Nessuno meglio di Fante ha scritto di quella emigrazione di inizio secolo.

  • User Icon

    Daniele

    29/10/2017 15:21:05

    Nonostante la fama di Fante ho trovato il romanzo monotono, non pessimo, ma comunque non lo consiglio a nessuno

  • User Icon

    cookina10

    16/10/2017 08:58:19

    Letto abbastanza velocemente, avevo delle aspettative piuttosto alte che sono ahimè rimaste deluse. L'ho trovato piuttosto insignificante sinceramente

  • User Icon

    TDNLawyer

    01/03/2017 16:35:45

    John Fante è un grande scrittore con straordinarie doti espressive. Questo è un bellissimo romanzo. Eccellente. In assoluto, tra i più belli che abbia letto. Commovente il rapporto dell'autore con suo padre. Quando sono arrivato alle ultime pagine del libro ho rallentato il ritmo della lettura perché mi dispiaceva finirlo. Ma il rimedio c'è: rileggerlo.

  • User Icon

    Truedefender

    26/01/2015 11:46:21

    Gran bel romanzo. Mi ha fatto riflettere, commuovere, sorridere rimanendo interessante dall'inizio alla fine. Fante, davvero un grande scrittore!!

  • User Icon

    Giuseppe

    02/11/2013 14:10:44

    Forse non è tra i più famosi ma è un libro fantastico. Chiunque venga dal sud non potrà non amare il vecchio Nick, il più grande muratore della california. Il padre che tutti vorremmo avere descritto dalla grande penna di Fante..consigliatissimo

  • User Icon

    Nicola59

    14/01/2013 13:04:38

    Libro bellissimo, dolce ed emozionante: a volte divertente e a volte commovente. Lettura godibilissima e trascinante come nello standard di Fante. Questo libro è entrato nella mia personale "hall of fame". Da leggere.

  • User Icon

    Paolo Guazzotti

    12/09/2011 15:27:55

    Reggendolo e leggendolo vi dimenticherete delle vostre mani. Un libro struggente e divertente, strepitoso nella sua capacità di descrivere l'amore tra padre e figlio, tra moglie e marito, mescolando comicità e malinconia e con uno dei più bei finali che siano mai stati scritti.....talmente bello da stordirvi.

  • User Icon

    nini11

    21/05/2010 19:29:53

    Ho scoperto John Fante tre giorni fa è sono già al secondo libro, e in possesso di altri due. Da un sacco di tempo non trovavo una lettura così scorrevole e umana. E in fondo lui non fa che parlare di sè stesso, e della sua vita, della sua famiglia, delle sue disavventure tragicomiche. Ma forse proprio per questo mi piace moltissimo. Consigliatissimo a chi ne ha un po' abbastanza delle trame cervellotiche di cui abbondano le librerie oggigiorno.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione