Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 16 ottobre 2001
Pagine: X-97 p.
  • EAN: 9788806161705
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 3,90
Descrizione
Il racconto in presa diretta delle giornate del G8 a Genova: non la ricostruzione dei fatti ma ciò che l'autore ha visto con i propri occhi, insieme ai ricordi personali, le riflessioni, l'eco degli incontri lungo le strade della città assediata. Gli incontri della vigilia, la colorata manifestazione dei migranti il 19, gli scontri del 20 culminati con la morte di Carlo Giuliani, il massiccio corteo pacifista disperso nell'ultima giornata del 21. Le giornate di Genova diventano occasione per riflettere sui tratti ancora informi e aperti di un'inedita società globale, in bilico fra violenza e pacifismo, tra gli schemi tradizionali della politica e le nuove frontiere dell'impegno.

€ 3,90

€ 7,23

4 punti Premium

€ 6,15

€ 7,23

Risparmi € 1,08 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giampaolo Squarcina

    27/10/2001 14:02:33

    Questo agile volume di Giulietto Chiesa, giornalista che collabora attualmente con Rai News 24, "La Stampa", e altri ancora, è scritto con un taglio cronachistico nell'intento di testimoniare quanto visto dall'autore stesso durante i giorni di Genova. Il proposito è quello di integrare le fonti audiovisive che sono state massicciamente girate in quei giorni, ma che spesso non rendono conto appieno degli avvenimenti vuoi per la loro parzialità vuoi per la loro incompletezza. Chiesa è anche presidente di Planet, una associazione costituita 4 anni fa per lo studio dei fenomeni globali e infatti ciò che più sorprende, nella lettura, è la lucidità con cui Chiesa analizza tali processi, spiegando con chiarezza gli scenari possibili circa il futuro della globalizzazione, e i problemi che il governo della stessa presenta per le democrazie mondiali. Il libro, scritto prima dell'11 settembre e appena uscito per i tipi di Einaudi, sembra presagire quanto in realtà stiamo già vivendo. L'autore ne è consapevole e, nell'introduzione al racconto, scrive che "i tempi si vanno stringendo molto più velocemente di quanto io pensassi e temessi". Chi si attende una narrazione deliberatamente partigiana dei fatti resterà deluso: Chiesa denuncia le responsabilità della destra come della sinistra nella cattiva gestione del G8 e, più in generale, della globalizzazione, ma lo fa senza calcare la mano, lasciando che sia il lettore a farsi un'idea sulla base dei fatti narrati. Un volume che, come scrive Chiesa, "contiene una inquietudine di fondo" circa i destini del pianeta, che si è rivelata premonitrice e che, in parte, trasmette al lettore. Un volume utilissimo per iniziare a riflettere in modo pacato ma acutissimo su tali problemi.

Scrivi una recensione