Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Gaetano Donizetti. L'elisir d'amore (DVD) - DVD di Gaetano Donizetti,Luciano Pavarotti,Kathleen Battle,Juan Pons,Enzo Dara

Gaetano Donizetti. L'elisir d'amore (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Gaetano Donizetti
Supporto: DVD
Numero supporti: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
  • EAN: 0044007340219
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 24,70

Venduto e spedito da Juke Box

spinner

Disponibile in 2 gg lavorativi

Solo 1 prodotto disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 13,74 €)

Un'opera meravigliosa registrata nel 1991 al Metropolitan Opera di New York. Questa la composizione dell'opera: Generique, Prélude, Bel conforto al mietitore, Quanto e bella, quanto e cara, Benedette queste carte !... della crudele Isotta, March, Come Paride vezzoso, Intanto, o mia ragazza, Una parola, o Adina, Chiedi all'aura lusinghiera, Che vuol dire codesta suonata?, Udite, udite, o rustici, Ardire! ha forse il cielo..., Voglio dire, lo stupendo elisir, Car elisire sei mio, Lallarallara... non so se è finta o vera, Esulti pur la barbara, Tran, tran... in guerra ed in amor, Signor sargente, di voi richiede la vostra gente, Adina, credimi, te ne scongiuro, Andiam, belcore, Cantiamo, facciam brindisi, Poiché cantar vi alletta, Io son ricco e tu sei bella, E qua il notaro, Le feste nuziali son piacevoli assai, La donna e un animale stravagante, Venti scudi e ben sonanti, Saria possible?, Dell'elisir mirabile, Come sen va contento, Quanto amore! ed io, spietata, Una furtiva lagrima, Eccola! oh, qual le accresce beltà, Aria: prendi, per me sei libero, Alto! fronte!, Ei corregge ogni difetto.
  • Gaetano Donizetti Cover

    Compositore.La formazione e i primi lavori teatrali. Di umili origini, nel 1806 fu ammesso alle «Lezioni caritatevoli di musica» dirette da S. Mayr. Questi curò personalmente la sua istruzione in clavicembalo e composizione fino al 1815, inviandolo poi al Liceo Musicale di Bologna a perfezionarsi in contrappunto col dottissimo padre S. Mattei. D. ebbe dunque una preparazione professionale non solo organica e seria, ma di buon livello dottrinale, improntata, tramite Mayr, ai modelli classici viennesi: significativa la presenza, accanto ai tentativi teatrali giovanili, di sinfonie, cantate, quartetti ben costruiti alla Haydn e alla Mozart. Viceversa, i primi melodrammi rappresentati rivelano, oltre a quello di Mayr, l'inevitabile influsso di Rossini (Enrico di Borgogna, 1818, e Il falegname... Approfondisci
  • Luciano Pavarotti Cover

    Tenore. Esordì nel 1961 a Reggio nell'Emilia con La Bohème di Puccini, destinata a diventare l'opera a lui più congeniale, cui si aggiunsero presto altri due titoli capitali della sua brillantissima carriera, L'elisir d'amore di Donizetti e Un ballo in maschera di Verdi. Attorno a queste tre opere, interpretate più e più volte in tutto il mondo, ha costruito un repertorio ben calibrato di ruoli lirico-leggeri (soprattutto donizettiani e belliniani), poi gradualmente affiancati da personaggi più drammatici. L'oculatezza nelle scelte gli ha permesso di conservare pressoché integro uno strumento vocale unico per morbidezza, lucentezza e perfezione tecnica, che unitamente alle innate doti comunicative ha favorito un'eccezionale popolarità internazionale. Vanta una vastissima discografia, che spazia... Approfondisci
Note legali
Chiudi