-15%
Gaza. Restiamo umani. Dicembre 2008-gennaio 2009 - Vittorio Arrigoni - copertina

Gaza. Restiamo umani. Dicembre 2008-gennaio 2009

Vittorio Arrigoni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Manifestolibri
Collana: Contemporanea
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 19 marzo 2009
Pagine: 127 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788872855843
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 5,95

€ 7,00
(-15%)

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Gaza. Restiamo umani. Dicembre 2008-gennaio 2009

Vittorio Arrigoni

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Gaza. Restiamo umani. Dicembre 2008-gennaio 2009

Vittorio Arrigoni

€ 7,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Gaza. Restiamo umani. Dicembre 2008-gennaio 2009

Vittorio Arrigoni

€ 7,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

I giorni della sanguinosa offensiva israeliana "Piombo fuso" contro la Striscia di Gaza, andata avanti dal 27 dicembre 2008 al 18 gennaio 2009, nel resoconto quotidiano di Arrigoni, spesso scritto in condizioni difficili, durante i bombardamenti, nei rari internet point dotati di un generatore autonomo di elettricità. Senza la presenza nella Striscia del pacifista International Solidarity movement anche il manifesto avrebbe potuto riferire della guerra a Gaza solo attraverso i lanci delle agenzie di stampa. Questa piccola ma densa pubblicazione, dunque, raccoglie l'unica testimonianza quotidiana diretta di quel bagno di sangue.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,2
di 5
Totale 5
5
4
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Daniele Asaro

    29/06/2018 07:53:28

    Grande uomo, che ha avuto il coraggio di denunciare la seconda potenza Militare mondiale (seconda solo agli USA) e per questo è morto. Vittorio Arrigoni denuncia le violenze e le barbarie subite da un Popolo, quello palestinese, sfrattato dalla sua terra e relegato in una riserva, costretto a vivere di stenti e ignorato da tutto il "mondo democratico". Più di 70 risoluzioni ONU che Israele ignora semplicemente, utilizzo di armi chimiche su civili, di proiettili non convenzionali. Grazie!

  • User Icon

    S.A.

    24/06/2013 13:50:25

    Cronache dalla Palestina occupata scritte sotto i bombardamenti ininterrotti dell'operazione "Piombo Fuso". Respirando affannosamente tra i fumi delle armi al fosforo bianco Vittorio ci trasporta sulle ali del coraggio dei paramedici palestinesi che affrontano le mitragliatrici dall'esercito di occupazione israeliano sulle loro ambulanze, tra scuole bombardate e civili presi di mira dai carri armati israeliani. Tutto è un bagno di sangue e un orrore che gli occhi obiettivi e sconvolti di questo straordinario attivista per i diritti umani trasmettono al mondo occidentale. Rispondo ora a lettore52: La cronaca di Vittorio è una testimonianza diretta di quello che si è trovato di fronte agli occhi e non leggere la verità nelle sue parole significa solo avere un paraocchi. Le cause dell'operazione "Piombo fuso" te le posso spiegare io in due parole: pulizia etnica della Palestina. Le vittime civili palestinesi (di cui Vittorio fa giornalmente il conto) vengono calcolate a centinaia, i civili israeliani uccisi durante l'operazione - "dal lancio continuo e ripetuto dei razzi di hamas" - rimangono fermi a 3... Forse l'autore fa una distnzione tra le due parti perchè da una parte c'è chi massacra e dall'altra ci sono le vittime, è chiaro che l'autore sta dalla parte delle vittime.

  • User Icon

    lettore52

    27/05/2011 12:50:20

    cronaca spudoratamente di parte. nessun cenno alle cause dell'operazione piombo fuso (lancio continuo e ripetuto di razzi da parte di hamas sulle popolazioni civili israeliane). per l'autore, evidentemente, i civili hanno (anzi, avevano, vista la tragica fine dello stesso) un peso diverso.

  • User Icon

    alex

    22/05/2011 16:49:05

    Lettura imprescindibile per chi voglia farsi un'idea di quella che e' stata la "macelleria" operata dall'esercito israeliano a Gaza durante la famigerata e criminale operazione militare denominata Piombo Fuso. La storia prima o poi giudichera' Israele per i suoi crimini contro l'umanita'. Grazie a Vittorio tutti abbiamo potuto leggere in diretta quello che accadeva in quell'inferno durante quei terribili giorni. Grazie Vittorio,perche' sono quelli come te che riscattano l'essere umano. Grazie perche' mi hai dato una lezione di umanita' e coraggio. La tua morte e' per me motivo di grande tristezza.

  • User Icon

    lauragoblin

    27/10/2009 16:50:42

    Scrivere di questo libro è difficilissimo perché è una lettura dolorosa punteggiata dall'invito dell'autore a restare umani anche di fronte a ciò che appare disumano: l'uccisione di civili inermi...qui si racconta l'operazione piombo fuso di cui l'autore è stato testimone perché ha scelto di non scappare, si racconta l'assurdità di un'offensiva di un esercito potentissimo contro tantissimi civili e pochissimi terroristi...ancora una volta, alla fine ci si chiede se tutti questi morti e tutta questa violenza hanno cambiato il corso delle cose...ancora una volta la risposta è no.Una citazione dal libro su tutte: "Analizzando questi tempi il futuro pronuncerà la sua sentenza inappellabile su come l'odio fosse il sentimento più puro e il livore verso il diverso muovesse eserciti e fosse il collante di intere masse di uomini".

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Vittorio Arrigoni Cover

    Attivista per i diritti umani, per molti anni impegnato come volontario in giro per il mondo. Dall’Est Europa all'Africa fino ad arrivare in Palestina e a Gaza, dove è vissuto sino alla fine.Collaboratore de Il Manifesto, Peace Reporter e Radio Popolare ha raccontato i giorni dell’offensiva israeliana “Piombo fuso” sulla Striscia di Gaza non solo da cronista ma anche da protagonista, impegnato sulle ambulanze palestinesi. Il suo blog Guerrilla radio, (http://guerrillaradio.iobloggo.com/) è risultato il più visitato d'Italia nel mese di gennaio 2009. Il motto “Restiamo umani”, con cui firmava i pezzi, è apparso sugli striscioni nelle manifestazioni in solidarietà al popolo palestinese di Assisi e Roma.Nel 2009 ha pubblicato... Approfondisci
Note legali