Genealogie dell'Occidente - D. Falcioni - ebook

Genealogie dell'Occidente

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: D. Falcioni
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,28 MB
Pagine della versione a stampa: 211 p.
  • EAN: 9788833974460
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Occidente: parola antica per una categoria geopolitica decisamente moderna, da declinare al plurale. Le idee di Occidente sono sorte dentro e fuori le frontiere che si venivano tracciando, ma le diverse origini a cui ciascuna faceva appello denunciano il proprio carattere di miti etico-politici, più che descrivere una genealogia reale. Sulle rappresentazioni o addirittura invenzioni dell’Occidente, sulle morfologie storiche e i dispositivi concettuali che ne hanno costruito la megaidentità tutt’altro che statica e intangibile, sulle linee di frattura che ormai lo attraversano correndo lungo l’asse planetario, riflettono qui insieme uno storico, due filosofi, un politologo ed economista, un geografo e un islamologo. Un’analisi a più voci necessaria a comprendere quanti stereotipi si siano addensati attorno allo schema binario Oriente/Occidente – il primo spirituale, intemporale, dispotico e seduttivo, il secondo egemonico, faustiano, produttivo e senz’anima – e come la cosiddetta civiltà occidentale non possa vantare una titolarità esclusiva sulla modernità, invocata sotto altra veste dagli occidentalisti asiatici e inscritta nel cuore stesso del radicalismo islamico.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marco

    26/12/2018 12:03:29

    Per fare chiarezza sull’Occidente, meglio cominciare col leggere questo libro: “Genealogie dell’Occidente”. Argomento complessissimo che un libro non può certo esaurire, e che per questo offre alla fine, una buona bibliografia per chi desidera approfondire l’argomento. Sì, il concetto di Occidente, e di Occidente con la missione di rendere il mondo un posto migliore nasce nell’Ottocento, quando c’è da colonizzare il mondo. Il bello è che già gli altri, i cinesi o gli arabi già ci definivano occidentali da almeno un secolo, senza che noi ce ne rendessimo ben conto. Ai loro occhi, quindi, c’erano eccome degli elementi comuni, dei tratti che ci definivano, e ci definiscono, senza subbio come “occidentali”. Ci vorrà la Seconda Guerra Mondiale per spedire in soffitta l’idea che noi portiamo la luce nel mondo; il nazifascismo e i suoi orrori spazzeranno via queste idee. Ma non chiude affatto la faccenda. Semmai la apre da una prospettiva differente. Benché sia un libro tutto sommato scorrevole e piacevole (a parte il contributo del filosofo Marramao che probabilmente è un po’ ostico), questa è una lettura che permette di avere un’idea abbastanza precisa e corretta di che cosa siamo. Delle qualità che noi abbiamo, che ci siamo dati, e che abbiamo poi utilizzato volentieri per guardare gli altri dall’alto in basso. Ma attenzione: l’Occidente non finisce affatto. Non solo perché in Asia se ne sta creando un altro, di stampo cinese. Vale a dire zero libertà individuali, ed economia ruggente e aggressiva. Soprattutto perché l’insieme dei valori nati in questo continente grande come un’unghia, e di cui tutti parlano male o bene, ha e avrà ancora parecchio da dire.

Note legali