Categorie

Richard Powers

Traduttore: G. Granato
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 363 p. , Brossura
  • EAN: 9788804625896

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giuseppe Russo

    11/01/2015 14.06.24

    Interessante riflessione su vari aspetti dei possibili deliri di certa ricerca scientifica, laddove non controbilanciata da un'adeguata "phronesis" razionale. Il nucleo principale del romanzo tocca il problema della libertà di ricerca, laddove questa si scontra con la vita privata delle persone e con le oscillazioni umorali dell'opinione pubblica. La protagonista della storia, Thassa, incarna un'attitudine che tutti sembrano desiderare ma che, proprio perché normalmente non si verifica né deve verificarsi, può trasformarsi in un fenomeno mostruoso e disumano se elevata all'ennesima potenza come è nel suo caso. C'è davvero bisogno di essere sempre, costantemente, quasi demenzialmente felici? Modificare la genetica riproduttiva per arrivare ad una stirpe di beoti sorridenti è davvero ciò che vogliamo? «Quando ci stuferemo della felicità, qualcuno creerà il mercato della disperazione utile» (p. 302), sostiene un'altra protagonista, più disincantata. E in effetti viene da pensare che la condizione umana sia inesorabilmente intrappolata nei suoi meccanismi di alti e bassi, dove entrambi gli estremi sono egualmente necessari.

Scrivi una recensione