DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Gente di Dublino - James Joyce - copertina

Gente di Dublino

James Joyce

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: D. Benati
Editore: Feltrinelli
Edizione: 15
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 giugno 2013
Pagine: XLVIII-209 p., Brossura
  • EAN: 9788807900303

23° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Racconti

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 7,22

€ 8,50
(-15%)

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Gente di Dublino

James Joyce

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Gente di Dublino

James Joyce

€ 8,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Gente di Dublino

James Joyce

€ 8,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 8,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Considerati tra i capolavori della letteratura del Novecento, questi quindici racconti - terminati nel 1906 ma pubblicati soltanto nel 1914 perché per la loro audacia e realismo gli editori li rifiutarono - compongono un mosaico unitario che rappresenta le tappe fondamentali della vita umana: l'infanzia, l'adolescenza, la maturità, la vecchiaia, la morte. Fa da cornice a queste vicende la magica capitale d'Irlanda, Dublino, con la sua aria vecchiotta, le birrerie fumose, il vento freddo che spazza le strade, i suoi bizzarri abitanti. Una città che, agli occhi e al cuore di Joyce, è in po' il precipitato di tutte le città occidentali del nostro secolo.
3,69
di 5
Totale 13
5
3
4
6
3
2
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Angela

    02/06/2019 11:51:10

    Stupendo...peccato solo che per me sia stata una troppo recente scoperta.

  • User Icon

    Anna

    24/05/2019 10:35:18

    La mia esperienza joyciana inizia leggendo l’Ulisse, un capolavoro che mi ha assorbita completamente e mi ha lasciato una gran voglia di approfondire l’autore. È così che mi sono ritrovata tra le mani “Gente di Dublino”, un’opera che è un banco di prova in cui si delineano personaggi ed esercizi di stile si svilupperanno in seguono nell’Ulisse e rispetto a quest’ultimo è decisamente di più facile portata, più immediata, ma non priva di una sua complessità. I racconti di Joyce infatti non hanno un vero inizio né una fine ben precisa: cominciano in una sorta di medias res e il finale lascia libero spazio alle deduzioni del lettore. Per ciò che sono riuscita a percepire è come se i 13 racconti costituissero una passeggiata dal centro alla periferia di Dublino raccogliendo le varie voci e gli episodi dei passanti che arrivano nella loro immediatezza senza conoscere il prima né il poi. Joyce mette in scena la vita attraverso le sue varie fasi con il suo stile inconfondibile offrendo uno squarcio di una Dublino imperfetta, piena di debolezze, ma proprio per questo vera. Copertina 4 Stile 5 Storia 4

  • User Icon

    elena

    11/03/2019 22:43:03

    Un libro meraviglioso. Capace di trasportati in quella magica terra che é l'Irlanda. Bastano pochi acconti per capire la mentalità dei Dublinesi, gente semplice, con tanti sogni e aspirazioni, ma che sente tanto il valore della famiglia e del lavoro. Alcuni racconti sono commoventi, ricordatevi di avere dei fazzoletti affianco.

  • User Icon

    Lulù

    08/03/2019 20:29:06

    Joyce regala un quadro eterogeneo di una Dublino quasi paralizzata così come i suoi abitanti. La critica che l'autore va a colpire proprio la società e fa emergere tutti gli aspetti che secondo il suo punto di vista impedisce alla città di andare avanti. Nello stile di Joyce, da leggere anche dopo il liceo per riuscire a coglierne tutte le sfumature.

  • User Icon

    Ilaria

    30/12/2018 16:33:14

    Non può mancare nella libreria di uno studente. Letto al liceo, l'ho appena riacquistato in lingua originale.

  • User Icon

    AdrianaT.

    12/08/2018 07:39:24

    Primo mio incontro con Joyce propedeutico all'Ulisse. Questi raccontini, in generale, mi hanno deliziato per la perfezione di lingua e di stile; alcuni apprezzatissimi per l'immediatezza e la leggerezza con cui sollecitano e mantengono un costante piacere e interesse nella lettura, mentre in altri non sono proprio riuscita nemmeno ad entrarci. Credo me ne rimarrà un ricordo un po' confuso; comunque un libro da leggere e un autore da affrontare.

  • User Icon

    Egome

    19/06/2018 17:24:31

    Forse questo libro non andrebbe commentato da uno … qualunque. Credo che ci voglia un background culturale profondo per poterlo metabolizzare e non tutti lo possediamo. Leggo tanti elogi, tanti reverenti apprezzamenti , evidentemente da parte di chi ‘se ne intende’. Le due sostanziose e lunghe introduzioni al libro (di Svevo e di Benati) sono tutte protese a sottolineare la straordinarietà dei 15 racconti di Joice ( Simbolismo ? Realismo ? Surrealismo? Metafora della vicessitudini vissute in Irlanda e a Trieste dall’autore ?), da intendere come tappe fondamentali della vita umana: dalla infanzia, alla adolescenza, alla maturità, fino alla morte (‘I morti’ è il titolo dell’ultimo racconto, epilogo della esistenza umana). Per un lettore ‘normale’ - quale credo di essere - non un racconto riesce a coinvolgere, ad interessare nei contenuti e nella forma, tutt’altro che fluente. Per certi versi le varie e brevi storie rimangono impersonali nonostante un accavallarsi di personaggi, ‘sospese’, senza una vera conclusione, lasciata alla interpretazione soggettiva di chi legge. Posso capire la riluttanza dei vari editori di allora nel pubblicarlo, non solo per questioni politiche, ideologiche, religiose …

  • User Icon

    Roberta D

    13/02/2018 12:43:23

    Bellissimo libro di Joyce, storie avvincenti una tira l'altra, letto in due giorni

  • User Icon

    Federico

    14/11/2017 22:04:48

    Magnifico, unico e commovente. Una serie di racconti che ti scavano dentro

  • User Icon

    Fabiana

    10/07/2017 11:05:21

    GENTE DI DUBLINO - LIBRO Il libro è formato da 13 capitoli, 13 storie diverse. Il libro mi è piaciuto abbastanza perché scritto con molta cura e passione, la lettura è stata piacevole ed estremamente fluida. James Joyce è un grande autore. Purtroppo, mi aspettavo una maggiore sensazione di "scandalo" al termine delle storie: alcune, sebbene fossi stata contenta di averle lette, mi lasciavano impassibile.

  • User Icon

    sandro landonio

    26/02/2017 08:57:17

    Come sono tristi questi racconti ! In particolare quelli della maturità, ma anche le vicende giovanili sembrano i prodromi di fallimenti futuri. Dubito che gli abitanti di Dublino possano avere amato questo libro, ne esce un umanità squallida, abbruttita dall'alcool in un panorama di grettezza più generale. Ho portato a termine la lettura con fastidio, esausto della nullità dei personaggi. Eccezione importante,ma unica ilk racconto “I morti”, dove Joyce mostra le sue capacità facendo emergere da una situazione generale festosa le insicurezze ed i dubbi del protagonista, che vede crollare le sue basi d'argilla (la moglie e la sua attività letteraria) di fronte a degli episodi tutto sommato non di grande spessore e comprende in un attimo di poter arrivare a morire senza aver mai vissuto una passione.

  • User Icon

    mary

    06/06/2014 18:29:01

    Ricordo perfettamente il giorno in cui ho acquistato questo libro e con quali altri. Dopo aver riempito i miei occhi del verde d'Irlanda seguendo le tappe "in cattività" dell'ultimo Giro d'Italia, ho voluto leggerlo dopo anni che è rimasto nella libreria di casa. Ho scoperto che era formato da tanti racconti, ognuno dei quali era una pugnalata al cuore al termine dello stesso. L'animo degli irlandesi è diventato come una serie di spigoli che si conficcano nell'animo: strano se si pensa algli sterminati prati verdi di cui è fatta la stessa Irlanda. pero' se ci penso sù, ogni volta che in un film si parla degli irlandesi, sembra che arrivini "quelli che.....". ora ho scoperto "quelli che....cosa"! Caratteri forti, forgiati dallla fatica e dal duro lottare per stare sempre tra due situazioni, con la rreligione che tenta di smussare gli angoli, ma raramente ci riesce. (P.S. dedico il racconto "Un increscioso incidente" agli infelici cronici: leggetelo e vi ricrederete su.....molto!)

  • User Icon

    Moteia

    02/03/2014 22:43:41

    "Gente di Dublino" è una serie di finestre che si aprono sulla vita dei protagonisti di turno. A volte hanno qualcosa che li collega: una strada, una comune conoscenza, la casa di uno passa all'altro? poi la "finestra" si richiude, senza un vero finale. Né si può dire che granché sia accaduto durante il nostro periodo di osservazione. A volte si sono avute delle epifanie, delle paralisi o delle fughe (gli strumenti narrativi di Joyce). Forse i protagonisti hanno capito qualcosa di più sulla loro vita, ma questa di rado ne viene mutata nel concreto. Niente simboli: è quello che è. Joyce ha scritto la vita, eliminando il velo d'ipocrisia, e la paralisi degli irlandesi a lui contemporanei, cercando di denunciare quelle che riteneva esserne le cause, Stato e Chiesa, cercando di risvegliarli dall'ozioso sogno nazionalista.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
  • James Joyce Cover

    James era il primogenito di una numerosa famiglia della buona società irlandese, di forte tradizione cattolica e nazionalista che lo iscrisse nei migliori collegi cattolici della città. Poi le condizioni della famiglia andarono peggiorando, fino ad arrivare a uno stato di assoluta povertà dopo la morte della madre (1903). L’educazione gesuitica influenzò la sua formazione, tanto da provocare in lui una temporanea vocazione sacerdotale, presto abbandonata. Dopo la pubblicazione dei primi lavori letterari, ancora all’università, conobbe Yeats ed ebbe uno scambio epistolare con Ibsen. Dopo la laurea, spinto dal vago proposito di studiare medicina alla Sorbona, trascorse un breve periodo a Parigi, dove approfondì anche le sue nozioni di scienze... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali