Gente di Dublino - James Joyce - copertina

Gente di Dublino

James Joyce

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: D. Benati
Editore: Feltrinelli
Edizione: 15
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 giugno 2013
Pagine: XLVIII-209 p., Brossura
  • EAN: 9788807900303
Salvato in 416 liste dei desideri

€ 8,55

€ 9,00
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Gente di Dublino

James Joyce

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Gente di Dublino

James Joyce

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Gente di Dublino

James Joyce

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 8,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Considerati tra i capolavori della letteratura del Novecento, questi quindici racconti - terminati nel 1906 ma pubblicati soltanto nel 1914 perché per la loro audacia e realismo gli editori li rifiutarono - compongono un mosaico unitario che rappresenta le tappe fondamentali della vita umana: l'infanzia, l'adolescenza, la maturità, la vecchiaia, la morte. Fa da cornice a queste vicende la magica capitale d'Irlanda, Dublino, con la sua aria vecchiotta, le birrerie fumose, il vento freddo che spazza le strade, i suoi bizzarri abitanti. Una città che, agli occhi e al cuore di Joyce, è in po' il precipitato di tutte le città occidentali del nostro secolo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,43
di 5
Totale 41
5
9
4
15
3
8
2
8
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Matt

    26/09/2020 14:28:42

    Tra i racconti solo 4 dei vari meritano 4 stelle e qualcosa di più, per il resto il linguaggio ed i messaggi sono molto più piatti ed elementari di quello che si potrebbe pensare, ed alla fine ci si annoia.

  • User Icon

    PB

    17/05/2020 17:08:31

    Sono quindici racconti in cui ritroviamo tutti i temi cari a Joyce la politica, la religione, l'oppressione morale e spirituale che attanaglia gli abitanti di Dublino (e l'umanità in generale) paralizzandoli senza possibilità di riscatto. Da leggere.

  • User Icon

    Pat

    16/05/2020 16:38:01

    Amore totale. Ho affrontato questo libro con un timore reverenziale nei confronti di Joyce che mi metteva a disagio. dopo le prime due pagine ero già innamorato della sua scrittura semplice e scorrevole. non ho mai letto l'Ulisse di cui ho davvero paura, ma non mi aspettavo che questi racconti fossero così leggeri, belli, fluidi e travolgenti. uno più bello dell'altro. persone vere per storie vere in posti veri. l'ultimo, con le sue pagine finali, vale un romanzo intero.

  • User Icon

    Jl

    16/05/2020 16:32:03

    É il primo libro di Joyce che leggo ed è stata una bellissima scoperta. I racconti non hanno trama ma narrano frammenti di vita di personaggi comuni senza nulla di speciale, nella loro esistenza quotidiana. Ci sono pensieri e stati d'animo. Nei commenti ho letto che sono criptici. Per me non c'è nulla da capire perché, se riflettiamo, narra la vita di tutti i giorni degli esseri umani fatta di rimpianti, speranze e paure ed in essi ci riconosciamo.

  • User Icon

    MarGhe

    14/05/2020 20:58:45

    Questa serie di racconti rappresenta una vera rivoluzione: Joyce, nel suo tono satirico nei confronti della madrepatria, afferma che solo nell’ordinario risiede lo straordinario. Ed é con questa chiave di lettura che bisogna approcciarsi ai racconti che in apparenza sembrano banali, ma che nell’intento dell’autore devono rispecchiare noi lettori. Le delusioni, le sofferenze, le passioni, i sentimenti dei protagonisti sono gli stessi di quelli provati da tutti noi. Il confine tra personaggi fittizi e lettori in carne ed ossa diventa molto labile, e ci consoliamo del fatto che anche noi, come loro, non siamo i soli a vivere delle vite alquanto insignificanti (secondo la visione pessimistica di Joyce).

  • User Icon

    pina

    13/05/2020 10:31:39

    Bellissimo esempio di letteratura Joyciana, una serie di racconti con una prosa da maestro.

  • User Icon

    Paqui

    12/05/2020 14:22:24

    Dublino al centro di questo grande classico. Da non perdere

  • User Icon

    marco

    11/05/2020 14:43:29

    Un'opera forse meno nota dell'autore, ma altrettanto potente. Il sapiente uso dell'epifania rende tutte le storie in un'atmosfera quasi magica. Consigliato soprattutto agli amanti di Dublino

  • User Icon

    acamilla

    11/05/2020 13:34:54

    Un grande classico della Letteratura. Un capolavoro che comunque richiede concentrazione nella lettura grazie alla modalità di scrittura dell'autore, ma che ti fa vivere al meglio le emozioni vissute dai personaggi. Lo consiglio vivamente!

  • User Icon

    giacomo

    09/04/2020 14:07:00

    Un classico da non perdere!

  • User Icon

    Viola76

    25/10/2019 11:11:01

    Uno dei più bei libri di novelle mai letto. Un grande impatto emotivo, personaggi tratteggiati con delicatezza, situazioni incompiute eppure così chiare. Nostalgia e malessere che affiorano improvvise come una nuvola a cielo sereno. Ricordi e stralci di vita, delusione e aspettativa. Un mondo interiore che ribolle in contrasto con questa città immobile e uguale a se stessa.

  • User Icon

    stella

    13/10/2019 09:06:21

    un grande classico. si legge piacevolmente

  • User Icon

    mary

    22/09/2019 09:50:10

    Joyce è Joyce. La sua scrittura è quasi inimitabile... Molto più accessibile di Ulisse, "Gente di dublino" rimane un libro di frammenti e parallelismi...

  • User Icon

    Grazia

    21/09/2019 05:57:45

    E' stata la mia prima esperienza con Joyce! Forse avrei dovuto leggere attentamente la trama, ma ero affascinata dal titolo. Pensavo seriamente che fosse un susseguirsi di storie intrecciate tra loro nella magnifica città di Dublino. Invece il libro è un susseguirsi di racconti, indipendenti tra loro e per cogliere il sottile filo che l'autore segue devi trovare approfondimenti su Internet (o almeno io ho fatto così) Detto sinceramente: non riuscivo a trovare il perché l'autore abbia scritto il libro e cosa volesse comunicare al lettore. Assume uno stile molto scettico nei confronti dell'umanità e nei confronti della sua città irlandese. Inettitudine è la parola che sembra descrivere ogni vicenda: il voler fare dei protagonisti e il non saper agire e arrivare al traguardo. Per arrivare all'unica soluzione possibile: la morte come unico stato di serenità possibile. Racconti che ti lasciano con un interrogativo o con l'amaro in bocca, come se fossi tu a non poter concludere nulla nella vita.

  • User Icon

    Angela

    02/06/2019 11:51:10

    Stupendo...peccato solo che per me sia stata una troppo recente scoperta.

  • User Icon

    Anna

    24/05/2019 10:35:18

    La mia esperienza joyciana inizia leggendo l’Ulisse, un capolavoro che mi ha assorbita completamente e mi ha lasciato una gran voglia di approfondire l’autore. È così che mi sono ritrovata tra le mani “Gente di Dublino”, un’opera che è un banco di prova in cui si delineano personaggi ed esercizi di stile si svilupperanno in seguono nell’Ulisse e rispetto a quest’ultimo è decisamente di più facile portata, più immediata, ma non priva di una sua complessità. I racconti di Joyce infatti non hanno un vero inizio né una fine ben precisa: cominciano in una sorta di medias res e il finale lascia libero spazio alle deduzioni del lettore. Per ciò che sono riuscita a percepire è come se i 13 racconti costituissero una passeggiata dal centro alla periferia di Dublino raccogliendo le varie voci e gli episodi dei passanti che arrivano nella loro immediatezza senza conoscere il prima né il poi. Joyce mette in scena la vita attraverso le sue varie fasi con il suo stile inconfondibile offrendo uno squarcio di una Dublino imperfetta, piena di debolezze, ma proprio per questo vera. Copertina 4 Stile 5 Storia 4

  • User Icon

    elena

    11/03/2019 22:43:03

    Un libro meraviglioso. Capace di trasportati in quella magica terra che é l'Irlanda. Bastano pochi acconti per capire la mentalità dei Dublinesi, gente semplice, con tanti sogni e aspirazioni, ma che sente tanto il valore della famiglia e del lavoro. Alcuni racconti sono commoventi, ricordatevi di avere dei fazzoletti affianco.

  • User Icon

    Lulù

    08/03/2019 20:29:06

    Joyce regala un quadro eterogeneo di una Dublino quasi paralizzata così come i suoi abitanti. La critica che l'autore va a colpire proprio la società e fa emergere tutti gli aspetti che secondo il suo punto di vista impedisce alla città di andare avanti. Nello stile di Joyce, da leggere anche dopo il liceo per riuscire a coglierne tutte le sfumature.

  • User Icon

    Ilaria

    30/12/2018 16:33:14

    Non può mancare nella libreria di uno studente. Letto al liceo, l'ho appena riacquistato in lingua originale.

  • User Icon

    AdrianaT.

    12/08/2018 07:39:24

    Primo mio incontro con Joyce propedeutico all'Ulisse. Questi raccontini, in generale, mi hanno deliziato per la perfezione di lingua e di stile; alcuni apprezzatissimi per l'immediatezza e la leggerezza con cui sollecitano e mantengono un costante piacere e interesse nella lettura, mentre in altri non sono proprio riuscita nemmeno ad entrarci. Credo me ne rimarrà un ricordo un po' confuso; comunque un libro da leggere e un autore da affrontare.

Vedi tutte le 41 recensioni cliente
  • James Joyce Cover

    James era il primogenito di una numerosa famiglia della buona società irlandese, di forte tradizione cattolica e nazionalista che lo iscrisse nei migliori collegi cattolici della città. Poi le condizioni della famiglia andarono peggiorando, fino ad arrivare a uno stato di assoluta povertà dopo la morte della madre (1903). L’educazione gesuitica influenzò la sua formazione, tanto da provocare in lui una temporanea vocazione sacerdotale, presto abbandonata. Dopo la pubblicazione dei primi lavori letterari, ancora all’università, conobbe Yeats ed ebbe uno scambio epistolare con Ibsen. Dopo la laurea, spinto dal vago proposito di studiare medicina alla Sorbona, trascorse un breve periodo a Parigi, dove approfondì anche le sue nozioni di scienze... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali