La Germania nazista e gli ebrei. Vol. 1: Gli anni della persecuzione 1933-1939.

Saul Friedländer

Traduttore: S. Minucci
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 20 maggio 2004
Pagine: 446 p., Brossura
  • EAN: 9788811677017
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Intorno alla metà del Novecento una delle nazioni più civili e colte, una società industriale avanzata, si dedicò con tutte le sue forze alta più criminale impresa detta storia moderna: lo sterminio degli ebrei d'Europa. Nel suo saggio Saul Friedländer propone innanzitutto un ampio quadro dell'antisemitismo europeo dall'Ottocento fino alla presa del potere da parte di Hitler. Poi, utilizzando una notevole quantità di materiale inedito, segue le decisioni dei vertici del partito nazista e quelle dei quadri intermedi; la posizione dell'élite intellettuale e industriale e quelle delle chiese cattolica e protestante; ma anche l'evoluzione del comportamento dei singoli cittadini che accettarono passivamente la persecuzione degli ebrei.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio

    19/11/2011 16:41:25

    E' il primo di due volumi sulla Germania nazista e gli ebrei, pubblicato da Friedländer nel 1997. Il secondo e' dedicato agli anni dello sterminio, dal 1939 al 1945. E' un'opera di grande valore storico che fa il punto, forse definitivo, sull'argomento utilizzando una grande quantita' di documentazione, anche inedita, con particolare riferimento ai fondi depositati all'Institut für Zeitgeschichte di Monaco e al Leo Baeck Institute di New York. L'Autore ha inteso produrre una narrazione storica dell'Olocausto, tenendo insieme le iniziative politiche dei nazisti nel governo e nella gestione amministrativa, gli atteggiamenti ad ogni livello della societa' tedesca e il mondo delle vittime, in un quadro complessivo che pochi studiosi sono riusciti ad ottenere. La capacita' di sintesi evidenziata nell'opera, affiancata da una minuziosa analisi di situazioni e vicende anche individuali, rende assai leggibile la ricerca, corredata da ottime note e da una vastissima bibliografia. Un bel voto anche alla traduzione.

Scrivi una recensione