Categorie

Bernard Tyrrell

Traduttore: E. Serra
Collana: Nuovi fermenti
Edizione: 6
Anno edizione: 1998
Pagine: 288 p.
  • EAN: 9788821517198

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Melina Rulli

    20/05/2015 15.21.59

    La CRISTOTERAPIA di Bernard Tyrrell ha certamente molte cose in comune con la CHRISTIAN SCIENCE, ma tuttavia se ne differenzia in quanto a differenza di quest'ultima essa crede nell'esistenza della materia oltre che dello spirito. Quindi sia il piano materiale che spirituale esistono per la CRISTOTERAPIA la quale si avvicina maggiormente al moderno movimento di pensiero positivo conosciuto come il "Nuovo Pensiero". Era il figlio del Dresser, Horatio Dresser (1866-1954), che ha coniato il termine "Nuovo Pensiero" per il movimento successivo alla CHRISTIAN SCIENCE che ha creduto che il nostro pensiero influenza non solo la nostra salute, ma anche il corso della nostra vita.

  • User Icon

    jessica veronica calderón ponguillo

    30/03/2015 00.51.22

    "Gesù luce che guarisce. Cristoterapia" di Bernard Tyrrell parla anche della CHRISTIAN SCIENCE o SCIENZA CRISTIANA. Io sono stata anoressica, ma il trattamento della Cristoterapia che ho ricevuto dalla CHRISTIAN SCIENCE mi ha guarita e mi ha salvata.

  • User Icon

    Yolanda Mosca

    19/03/2015 11.34.20

    Cristoterapia. La miglior cura oggi esistente. Yolanda Mosca.

  • User Icon

    Diego Mauri

    18/02/2015 02.34.09

    Ottimo testo di Cristoterapia. Uno solo è il medico, corporeo (sarkikós) generato (gennetòs) nella carne, nella morte (en thanàto) nato da Maria (ek Marias) prima passibile (pathetòs) e spirituale (pneymatikòs) e ingenerato (agènnetos) Dio (en sarki genòmenos theòs), vita vera (zoè alathinè) e da Dio (ek theù) e poi impassibile (apathès) Gesù Cristo nostro Signore, luce che guarisce.

  • User Icon

    Franz

    10/02/2015 04.50.42

    Tyrrell, allievo di Bernard Lonergan e di Karl Rahner (entrambi influenzeranno notevolmente il suo pensiero teologico) nasce nel 1933 a Yakima, Washington. Professore di filosofia all'Università Gonzaga in Spokane, Washington. Scrisse questo libro nel 1974 dedicandolo a suo padre Ben J. Tyrrell (in occasione del 77esimo anno) in conseguenza di una profonda crisi religiosa, col desiderio di condividere con lui e con gli altri il dono di guarigione che ricevette.

  • User Icon

    Caroll Gisselle

    09/02/2015 18.08.26

    In libro da leggere e da abbinare a «Scienza e salute. Con chiave delle scritture» di Mary Baker Eddy.

  • User Icon

    Fabrizio Porro

    28/09/2012 07.58.00

    In una pittura medievale Gesù è effigiato dietro il bancone di una farmacia mentre, con volto dolcissimo e ispirante certezza, sta porgendo ai suoi clienti dei barattoli recanti la scritta : "Rimedi per ogni malattia".Pensavo appunto a questo originale dipinto leggendo il non meno originale e sconvolgente libro dall'insolito titolo Cristoterapia. Prendendo spunto dalle variopinte terapie di noti psicologi contemporanei (tra cui l'ebreo austriaco Viktor Frankl che a Vienna fu il fondatore della logoterapia, secondo la quale molte nevrosi, alienazioni, fughe nei paradisi artificiali della droga o del sesso, furti, suicidi, delitti, ecc.. nascono dall'assenza di un valido scopo nella vita, per cui la terapia va ricercata nel condurre, con intelligenza e comprensione, il paziente alla scoperta dell'autentico logos della propria esistenza), Bernard Tyrrell, uscito da una dolorosa esperienza personale, addita nella terapia del Cristo-significato e del Cristo-valore una delle soluzioni più efficaci ai mali dello spirito, della psiche e persino del corpo che oggi inquietano tante persone. Gesù Cristo è il guaritore, il terapeuta, perché è l'incarnazione della salvezza di D-o. Nella Lettera di Giacomo 5:13-15 si legge: "La preghiera, fatta con fede, salverà il malato : il Signore lo rialzerà". Ciònonostante, non è un'indagine sulla guarigione operata dalla fede, né un'ennesima disquisizione sul pentecostalismo, un manuale di psicologia o di psichiatria, e men che meno un corso sullo yoga, anche se puo' riuscire stimolante ai lettori interessati a tutti i su accennati settori. Questo libro è stato scritto a conforto di quanti gemono nel disperato bisogno di guarigione e, nel contempo, per pungolare le persone guarite ed illuminate che si dedicano alla missione di portare ad altri guarigione e consolazione. A lettura ultimata vien quasi voglia di urlare le paradossali e sofferte parole che Cesare Pavese scriveva nel suo Diario: "Cristo e Dostoevskij:tutto il resto sono balle!"

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione